• Biomeccanismo Posturale OG

    E'un principio fisico/meccanico che ci permette di vivere su questo pianeta con il minimo sforzo e senza stress fisico-psichico.
  • Ri-Equilibrio Biomeccanico

    Conseguire l'Equilibrio Meccanico del Corpo con il Biomeccanismo OG-OcclusioneGravità è vitale come mangiare e bere.
  • Risultati evidenti

    Con il Trattamento Bio-Posturale Meccanico OG si ottengono questi risultati. Il corpo si decomprime perchè sente meno l'effetto della gravità.
  • 1
  • 2
  • 3

Maurizio F

Giovedì, 16 Luglio 2015 20:08

Testimonianza di una campionessa olimpica

 

Questa è la testimonianza di Elena, campionessa olimpica di pallanuoto. 

 

Ci tengo a precisare LO SCOPO del Biomeccanismo Posturale OG ovvero quello di riportare in Equilibrio la persona a prescindere dalla condizione di salute.

 

Clicca sull'immagine per vedere il video (riprese amatoriali) della testimonianza di Elena presso La conferenza "Il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche" :

Sto rispolverando le testimonianze e pian piano le aggiungerò al sito ma credo si sia capito che a me interessa che vi approcciate al Biomeccanismo OG non perchè ha funzionato su tizio o caio (perchè funziona su tutti indistintamente) ma perchè avete capito cos'è il Biomeccanismo OG e qual è la differenza tra il Meccanismo OG e tutti i trattamenti esistenti per il benessere della persona.

E' un grande orgoglio per me potervi mettere al corrente di quanto è potente il Biomeccanismo OG-OcclusioneGravità

Chi è Elena: wikipedia

 

Immagine tratta da : Intervista a Elena Gigli a E DI EMPOLI 

 Tra le onoreficenze anche quella della Presidenza della Repubblica come Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana.

 

Elena è davvero forte soprattutto umanamente e questo paese ha bisogno di persone come lei!

 

Ecco la sua testimonianza:

 

"Mi chiamo Elena e sono un'atleta. Ho iniziato a fare pallanuoto all'eta di 13 anni e ho giocato in nazionale nel ruolo di portiere per molto tempo.

La mia storia inizia nel 2007 con una serie di problemi. Ricordo che scherzando dicevo alle mie compagne : "il mio braccio sinistro non funziona più" perché non riuscivo ad allungarmi bene sulla palla. Nel frattempo è iniziato anche un fastidioso dolore all'anca e al ginocchio sul lato sinistro. La mia anca scattava fin da quando avevo 15 anni. La sensazione era che il femore uscisse dall'acetabolo per rientrare al momento in cui contraevo il gluteo. I medici lo avevano etichettato come una cosa genetica di poca importanza e stop. Stessa cosa per il ginocchio che scattava quando lo flettevo completamente. 

Al di la del dolore con il quale, entro un certo limite, un atleta è abituato a convivere, quello che più mi dava fastidio era il fatto di sentirmi limitata a sinistra. Mi sembrava di avere una zavorra di 20 kg attaccata a sinistra che mi tirava da quel lato, sia in acqua che fuori. 

Ho iniziato a esprimere il mio disagio a chi mi seguiva come atleta: allenatori, fisioterapisti, medici ecc. La risposta era sempre la stessa: tutti abbiamo un lato più debole. La tua sensazione è solo mentale. E cmq pari bene, sei in forma.

Ho iniziato a pensare che forse avevano ragione perché non avevo scelta, e la mia carriera agonistica è andata avanti. Europei a Malaga nel 2008, Olimpiadi di pechino nel 2008, mondiali di Roma nel 2009, europei di Zagabria nel 2010. 

La mia condizione fisica nel frattempo peggiorava. Era paradossale come più mi allenavo, meno mi sentivo in forma. Allenarmi non era più un piacere ma una tortura. Perché non dovevo combattere solo contro la fatica ma anche contro la forza di gravità che inesorabilmente mi portava a cadere a sinistra. Ero frustrata e triste. Ho fatto allenamenti piangendo di nascosto, piangendo anche dopo mentre la fisioterapista cercava di dare sollievo alla mia anca malandata. A forza di cercare aggiustamenti per stare in equilibrio il mio corpo ha iniziato a soffrire sulle articolazioni e i muscoli. Ero piena di dolori. 

Nel 2011 il ginocchio sinistro ha iniziato a darmi molto fastidio. La rmn diceva: menisco sx rotto. Alcuni medici che mi seguivano non volevano che mi operassi : "perché in acqua il menisco non da fastidio, e neppure i problemi posturali". Il problema secondo loro era la mia rotula, troppo alta per via di un problema congenito (che brutti geni che ho a detta dei medici!). Ho insistito per operarmi dopo che uno specialista mi ha finalmente detto che lo scatto che faceva il mio ginocchio era uno scatto meniscale e non rotuleo. Mi sono operata, lo scatto è sparito, la stabilità del ginocchio è migliorata ma tutto il resto, con mia grande delusione è rimasto uguale.

In tutto ciò è iniziato il mio pellegrinaggio tra medici, fisioterapisti, osteopati e dentisti. Dentisti perché documentandomi su internet ero entrata nel "magico mondo" dei problemi posturali che, a detta dei dentisti, possono essere collegati a una malocclusione.

Ho fatto 3 differenti bite che non mi hanno portato assolutamente a niente. Neanche a un minimo miglioramento. In compenso mi hanno svuotato il portafoglio.

Mi sentivo sola e un pò stupida, perché ero sola nella mia ricerca e alcune delle persone che mi seguivano come atleta e che avrebbero dovuto aiutarmi, non comprendevano il mio problema e pensavano mi stessi inventando tutto.

Nel frattempo maturavano in me la consapevolezza e la convinzione che il mio fosse un problema globale e non localizzabile all'anca o al ginocchio o a qualsiasi altra parte del corpo che mi dava fastidio. Continuavo a pensare alla correlazione tra la mia bocca e la postura. Purtroppo la maggior parte dei medici non concepisce questo concetto. E il più delle volte mi sembrava di essere una scema quando provavo a spiegare questa sensazione. 

Non avevo scelta, quindi ho continuato ad allenarmi per me stessa e per non darla vinta alle persone che pensavano mi inventassi tutto.. e cercassi delle scuse. 

Dopo l'operazione del 2011 ho perso il mio posto da titolare, sono rientrata, ho lottato per riprendermi il mio posto e ce l'ho fatta. Abbiamo vinto gli europei del 2012 a Eindhoven e ci siamo qualificate per le olimpiadi del 2012.

Dopo i mondiali di Barcellona ho toccato il fondo. Ero piena di dolori. Quello che più non riuscivo ad accettare era il fatto che ore e ore di allenamento peggiorassero  la mia condizione fisica, la mia tecnica e mi facessero sentire sempre più goffa e storta. Un'atleta non può accettare questo.

Non riuscivo più ad ascoltare le voci che dicevano che ormai ero "vecchia" e non più in grado di giocare ad alti livelli, quando in realtà i miei problemi sono iniziati quando avevo 21 anni e malgrado ciò sono riuscita a conservare il mio posto da titolare pur soffrendo ad ogni singolo allenamento.

Come conseguenza del fatto che avevo toccato il fondo, sono "fuggita" in Australia per giocare il campionato australiano, più semplice e breve di quello italiano e per cercare di lasciarmi comunque una porta aperta nella pallanuoto italiana. 

Tornata in italia ero arrivata al limite ed ero sempre più intenzionata a smettere. Ho  lasciato la nazionale. Non per questo però avevo smesso di credere di poter risolvere il mio problema.

Quindi, come spesso accade in questi casi ho optato per un ultimo tentativo: il Meccanismo OG di Maurizio Formia.

Ci siamo visti su skype la prima volta. E per qualche strana ragione mi sono fidata incondizionatamente di lui.

Quando ho provato il Supporto Ergonomico OG per la prima volta ho sentito subito che era diverso da qualunque altra cosa avessi provato prima. E non lo dico con l'arroganza di chi pensa di capire le cose al primo colpo. Lo dico perché è quello che realmente ho sentito.

Da subito ho sentito che il mio corpo finalmente "respirava". Cavolo riuscivo a muovermi senza cadere a peso morto a sinistra! Ho ricominciato ad allenarmi e con mia immensa meraviglia ho capito che ero finalmente sulla strada giusta. 

In meno di un anno sono avvenuti cambiamenti che non ho sperimentato neanche nell'arco di 16 anni di allenamenti. In acqua ho iniziato subito a sentirmi più simmetrica. La bracciata da entrambi i lati era più forte e completa. Riuscivo a correre! Cosa che avevo abbandonato da tempo. Dopo una seduta di allenamento il mio corpo non era più "accartocciato" e dolorante, ma avevo buone sensazioni. Allenarmi e faticare era diventato piacevole! La mia capacità polmonare è aumentata. Il mio addome è diventato forte e stabile. Mi sono asciugata di tutta la ritenzione idrica causata da compressioni varie e cattiva postura. Le mie gambe sono più forti. Riesco a fare esercizi in palestra che prima non riuscivo a fare.

La mia linea è cambiata notevolmente  non parlo del lato estetico, ma atletico, perché un atleta in buona forma fisica risponde agli stimoli in modo diverso.

Maurizio dice che il mio recupero è stato molto veloce e sono molto contenta di questo. Sento che c'è ancora qualcosa da migliorare. Il grosso è fatto e io sono tornata a sorridere. Ma più di ogni altra cosa ho ricominciato a sperare e a credere come fa un'atleta vero.

Forse non ho avuto i problemi gravi di tante persone che hanno utilizzato il Trattamento OG di Maurizio, ma il mio è stato un percorso comunque duro e difficile, mi sono sentita sola e sminuita tante volte. Ho perso più volte la speranza. Per questo mi sento immensamente grata nei confronti di Maurizio. 

Grazie per questo nuovo inizio. Grazie per aver messo la tua scoperta a disposizione delle persone e del mondo.

 

Elena.

"

 

Grazie a te Elena per questa tua testimonianza, di cuore.

Maurizio Formia OG-OcclusioneGravità

Mercoledì, 31 Dicembre 2014 14:29

Testimonianze dalla 61 alla 65

  

Testimonianza 61. Antimo (Veneto)

"Salve a tutti, ho 21 anni e sono al nono mese di Trattamento OG.

La mia storia è simile a molte altre, anche io venivo da anni di varie terapie infruttose e sintomi fortissimi...Però l'ultima (con un bite) ha avuto il pregio di farmi capire che ero sulla strada giusta: il mio problema stava "nella bocca" ma non lo sapevano risolvere e alcuni piccoli miglioramenti ottenuti me lo suggerivano.

Ero convinto che il mio problema stava li e dovevo trovare qualcuno che lo sapesse risolvere. Poi ho trovato il sito di Maurizio, il meccanismo sensato e sopratutto che aveva riscontri con le valutazioni posturali fatte e i miei sintomi. Ho cominciato con il Supporto OG, capito il mio disequilibrio e sono arrivati i miglioramenti. Alcuni li noto, altri me ne accorgo solo quando ci penso e dico: "Ma quanto tempo è che non sento più quel problema".

Di molti miglioramenti me ne accorgo quando ritornano i sintomi ma sono contento perchè vuol dire che o me ne ero dimenticato o comunque sono stato molto tempo senza (mentre prima quei sintomi erano continui).

Ci sono periodi buoni in cui si migliora e cattivi in cui si peggiora (e fa male), ma la media è in miglioramento.

Non sono completamente in equilibrio meccanico (partivo da un disequilibrio abbastanza grave e sintomi tosti), certi problemi e sintomi si fanno ancora sentire forti ed ho ancora molta strada da fare ma ora ho una vita normale.

Forse questa è la cosa più importante, sto abbastanza bene da avere una vita normale, avere voglia di ritrovare benessere ma non l'ansia di guarire al più presto.

 

Grazie Maurizio. "

 

Testimonianza 62 La mia testimonianza (Maurizio Formia) (scritta e pubblicata nel 2011)

Vi scrivo un riassunto perchè ci vorrebbero pagine e pagine anche solo per riportare i circa 750 documenti tra visite, esami e documenti legali che mi accompagnano in questa lunga vicenda...

Chi è Maurizio Formia lo scrivo nella pagina "chi sono" del sito tuttavia oggi non ci sono più documenti ( pubblici, li ho spubblicati per tutelare la mia privacy) che riportino quello che per me è stato un vero eproprio "calvario"; non so come possa essere stato quello vero ma sono sicuro che quanto a sofferenza non prendo lezioni davvero da nessuno.

Ho provato cosa significa essere "malato terminale" di cancro e la mia prospettiva era l'Hospice con qualche ora di vita, per dirvi fin dove sono arrivato.

Parto dall'inizio, nato asimmetrico con dismorfosi ossea del mascellare (dai referti medici) che mi portava un Disequilibrio Meccanico nella fase peggiore, la Fase 4 descritta nel mio libro.

Sono stato sofferente fin da bambino, in questo mondo che non sentivo mio perchè non vivevo bene questa che sentivo chiamare "vita" e che per me era un incubo.

Credo di essere nato con il mal di testa e fino ai 33 anni, dopo un anno e mezzo che stavo sperimentando le cose che leggete oggi nel mio sito, non ho sentito sparire quella specie di coltello infilato nella nuca che mi portava dolori lancinanti 24 ore al giorno.

Ho cominciato a suonare all'età di 5-6 anni e a 10 suonavo già sui palchi con una batteria più grande di me davanti che mi impediva di vedere il pubblico.

Dai 12-13 anni mi rendo conto che non riuscivo a fare cose che normalmente facevano tutti come per esempio attraversare una piazza senza sentire uno stordimento e una vertigine come se fossi costantemente sull'orlo di un precipizio.

I miei muscoli del collo e delle spalle-schiena non ho ricordi che fossero rilassati: di marmo! Qualcuno guardandomi la schiena mi diceva di smettere di fare palestra perchè per il torace a V che avevo dicevano che "me la tiravo", eppure non ho mai fatto palestra salvo poi durante i mille trattamenti inutili che ho provato e sperimentato inutilmente prima di scoprire quanto pubblicato sul mio sito www.maurizioformia-og.info

Dai 17 anni i sintomi cominciano ad essere invalidanti e nonostante questa "disabilità" sono "abile arruolato di prima" nell'esercito. 

La storia la sapete dall'introduzione del mio libro ma dovete sapere cosa significa per una persona di 20 anni non riuscire ad uscire da una stanza senza sentirsi alieno, la stessa sensazione che provereste tutti se vi capitasse di vedervi arrivare un meteorite sulla testa, la stessa consapevolezza di non poter fare nulla, di essere impotenti. 

Questa impotenza per me era dettata dal mio corpo che non sentivo mio: avevo una forza psicologica esponenzialmente superiore a quella fisica: avevo la potenza di un motore di una Ferrari in un motore fisico di un motocarro apecar, per rendervi l'idea e per dire che, nonostante nessuno individuasse la causa dei miei problemi, continuavano a darmi dello psico-somatico e del depresso.

Mai stato depresso e mai stato psicosomatico (oggi lo dicono i numerosi referti, perizie medico legali e anche sentenze). 

La sindrome ansioso depressiva reattiva di cui parla la sentenza del 2011 si riferisce alla frustrazione abnorme subìta a causa della mancanza dell'identificazione del Disequilibrio Meccanico (che di fatto è impossibile da identificare in medicina) ma io non sono MAI stato depresso e la mia ansia e i miei "attacchi di panico"confusi con sindrome di Meniere (in realtà scariche di adrenalina da compressione), non avevano nulla a che fare con una depressione!

In realtà vivere una situazione deprimente non significa essere depressi, capite la differenza? 

Molti di coloro che si sono avvicinati al Meccanismo OG la capiranno perfettamente.

Il problema è questo: se voi, che state leggendo questa pagina, siete depressi o ansiosi...siete sicuri di esserlo veramente oppure come me avete un Disequilibrio/Asimmetria MAI identificati? 

Ho passato 13 anni, dai 17 ai 30 come "falso abile al lavoro", in uno stato di falsi invalidi è persin comica la mia situazione eppure una enorme forza di volontà mi ha portato ai 30 anni quando sono crollato definitivamente e ho perso lavori, affetti e vita sociale. Artrosi cervicale a 30 anni e tutta una serie di disturbi estremamente invalidanti.

Chiuso in una stanza per quasi 3 anni senza poter muovermi dal divano in preda all'ansia, alle vertigini e ai dolori alla testa e al collo. 

Spesso mangiavo camminando attorno al tavolo perchè da seduto le vertigini mi facevano girare la casa e vomitavo al primo boccone. 

Spesso dicevo a mia madre che non riuscivo a stare seduto, a stare in piedi e nemmeno coricato! Avrei voluto volare ma nemmeno quello mi avrebbe dato una tregua dei sintomi. 

Non ho mai pensato al suicidio perchè sapevo di dover trovare una causa a questo malessere che non poteva essere spiegato semplicemente "non spiegandolo" e dando la colpa alla mia psiche che era di una persona psichicamente sana e forte, anche per le esperienze di lavoro, militari e di vita sociale precedenti. 

Nessuno si è mai permesso di dirmi che fossi una persona con problemi psichici, lo dicono anche i numerosi referti medici che ho accumulato in tutti questi anni. Doveva per forza esserci un'altra causa!

Avevo ragione perchè dopo aver scoperto che la causa dei miei problemi poteva essere la zona occlusale ( il morso, per intenderci), si aprì un mondo e cominciai a documentarmi e a informarmi.

Dopo anni di terapie e cure inutili che parlano di occlusione e postura ma che non hanno una base scientifica, avevo la consapevolezza che il mio problema partisse dal morso ma nessuno riusciva a schiodare quella sintomatologia che diventava sempre più invalidante. 

E' in questo periodo che, a mio avviso, lo sconforto per tanta malasanità mi provoca il tumore: un linfonodo sottomandibolare guarda caso sotto una radice inclusa mai estratta dai dentisti che dicevano che sarebbe uscita da sola: un'infiammazione cronica a un dente. 

Il linfoma è partito proprio da lì checchè ne dicano medici especialisti che non ci sono evidenze scientifiche; non ci saranno ma non sono stupido. 

Mi preme sottolineare che fin da piccolo il mio sistema linfatico è stato debole, guarda caso: già da bambino il mio medico di base diceva a mia madre che ero un soggetto"linfatico"!!! 

Ero nella Fase 4 del Disequilibrio Meccanico. 

Il linfoma ce l'avevo da decenni.

In quel periodo dal 2001-2002 per scoprire cosa ho scoperto facevo una modifica a questo supporto/masticone ogni 2 o 3 ore; limavo, mettevo resina e la toglievo, aiutato da mia mamma che mi doveva tenere il busto sulla sedia, limavo per qualche secondo sostenuto da lei per non cadere e dovevo subito stendermi sul letto per non svenire dal dolore e dalla vertigine. 

Per 2 anni questa è stata la mia vita fino a quando ho capito cosa dovevo fare (dopo errori ed errori) e fino a quando ho cominciato a veder sparire la mia tachicardia che mi accompagnava da anni e sentivo il mio collo che si stava gradualmente rilassando, imparando a rilassarsi, in quanto non lo è mai stato.

Il mio errore era stato quello di ragionare in termini medichesi e ascoltando il parere dei medici.

Dovevo cancellare tutto e ragionare come un ingegnere, un architetto, un meccanico e metterci anche un po' dell'artista che avevo da mio padre e mio nonno.

La scoperta è avvenuta per caso, mentre costruivo un oggetto in legno ed elastici che emulava un corpo umano: bastava inserire un elastico in meno che la costruzione crollava: bastava mettere un elastico più lungo o più corto o rendere la struttura "non speculare", che la costruzione crollava. Lo stesso avviene per il nostro corpo.

Invece di studiare il mio strumento musicale sono stato costretto a studiare il mio “strumento” corpo umano.

Io ritengo fermamente che l'essere un batterista, per sensibilità sui movimenti e sulla “simmetria dei movimenti” sia stato per me di grande aiuto nello scoprire il Meccanismo che Sostiene Corpo e Psiche.

Mentre mi sparivano molti sintomi e problemi che mi attanagliavano da anni grazie al riequilibrio, il mio sistema linfatico peggiorava.

Le mie lunghe e faticosissime battaglie per veder riconosciuta la mia sofferenza andavano avanti con esami miei fatti privatamente a pagamento, comparativi, che dimostravano il mio problema e la validità della mia riabilitazione ma, purtroppo, nessuna possibilità di lavorare e nessun aiuto economico da parte di nessuno. 

Avevo versato contributi INPS ed Enpals per 20 anni (ne avevo 30) e non avevo nessun diritto! Paradossalmente un carcerato aveva più diritti di me, con tutto il rispetto per tutti, anche per i carcerati ma io non ho mai rubato o fatto del male, anzi! Già dal 2001-2002 pubblicavo le mie sperimentazioni e aiutavo gente senza tornaconto.

Pensate che in uno dei tanti accertamenti per l'invalidità i medici legali dell'INPS ebbero il coraggio di scrivere che ero un "soggetto altamente rivendicativo". Oggi conoscete la motivazione per cui rivendicavo i miei diritti.

Ho sempre avuto una forza di volontà enorme e oggi i fatti mi danno ragione quindi vi dico di non mollare mai che c'è sempre una via d'uscita.

Vado avanti dal 2003 al 2008 con continui miglioramenti della vecchia sintomatologia ma peggioramento del tumore: il trattamento OG non guarisce un linfoma, a dimostrazione della mia buona fede (sicuramente in equilibrio meccanico si è più forti e si hanno più probabilità di uscirne) eppure vado avanti fino a quando nel 2009, un anno per pubblicare il libro che è stato devastante per la mia malattia (scrivere un libro che non è un romanzo ma, a detta di molti professionisti, un trattato scientifico, con un tumore in fase terminale non è proprio uno scherzo) il tumore si mangia tutto il mio corpo: 38 kg di peso con polmonite e versamenti pleurici e al pericardio.

Poche ore di vita, entro in coma, in rianimazione all'ospedale nessuno mi dà speranze tra i rianimatori che hanno fatto un miracolo a intubarmi(ringrazio particolarmente il dott. Ramello).

Il mio ematologo, dott. Aitoro G.(con il suo staff preparatissimo) non perde la speranza e inizia a farmi dosi massicce di cortisone. Dopo quasi 2 settimane di coma , mi sveglio con i linfonodi quasi sgonfi: il primario della rianimazione incredulo telefona a mia mamma che si aspettava il peggio e le dice che mi ero svegliato e avevo parlato tutta la notte con lui della mia scoperta. 

Ci tengo a ringraziare personalmente questi professionisti, di cuore.

Il resto della storia è noto: sono qui che vi scrivo e sono tornato a vivere una vita normale rispetto a prima, considerando che gli strascichi del coma mi hanno impedito di muovermi e camminare fino a soli pochi mesi fa e anche a causa di una medicina cieca e di istituzioni assenti non potrò mai tornare una persona nuova ma, perlomeno, oggi riesco ad assaporare (senza vertigine e mal di testa trentennali) quella che quasi quarant'anni fa sentivo chiamare vita e che per me era un incubo.

I medici, gli specialisti e anche il Giudice in Tribunale mi chiedono come ho fatto e come faccio ad essere qui con questa forza e aiutare gli altri; io rispondo semplicemente che sono qui perchè sono in Equilibrio Meccanico.

 

 

Viene fondato il 3 agosto 2014 su richiesta di migliaia di clienti e utenti che in questi ultimi dieci anni hanno sostenuto, seguito e hanno utilizzato con successo la scoperta e invenzione del Biomeccanismo Posturale OG di Maurizio Formia.

Il Comitato OG ha la durata strettamente necessaria per raggiungere gli scopi prefissati nello stesso titolo ovvero promuovere e tutelare la scoperta e l’invenzione del Biomeccanismo Posturale OG di Maurizio Formia ( www.maurizioformia-og.info ) con il fine di sensibilizzare la società e farne prendere atto alle Istituzioni italiane, Europee e mondiali.

L’attività del Comitato OG è svolta prevalentemente sul web e ha la sua sede nel sito www.comitato-og.org

Tutte le iniziative volte a questo scopo saranno elencate in questo sito.

Fanno parte del Comitato OG associazioni, enti, movimenti, privati cittadini che si impegnano a mettere in atto azioni informative ed attività civiche.

Scopo prioritario del comitato è raggiungere le istituzioni anche attraverso interrogazioni parlamentari e sollecitarle nella trattazione dei problemi dei vuoti legislativi relativi alle professioni e le tecniche di trattamento della postura.

Qualsiasi comportamento sconveniente per gli scopi prefissati dal comitato, porteranno all’esclusione dal comitato stesso.

Martedì, 24 Giugno 2014 21:29

Testimonianze (dalla 56 alla 60)

Veniamo a un due o tre testimonianze di quelli che definirei "sciacalli digitali".

Fanno parte di quelle persone che sputano nel piatto dove hanno mangiato, senza essere consapevoli che stavano mangiando in una ciotola.

Non hanno capito nulla di OG e di Equilibrio Meccanico.

Una banale prova che vi truffano? Vendere kit di resina a 150 euro quando con un botticino da 70 euro fanno 3 kit. 

 

 56. Testimonianza di Moreno Conte di Napoli con il "socio" Simone Sincini (e a seguire la testimonianza di Cristiano Favaro) pubblicata da Moreno Conte il 20/07/2012 sul mio forum.occlusionegravita.it

A questi si aggiungano il mio ex collaboratore Gabriele Tibaldi e Cesare Polonara con Lorenzo Bartolini, della posizione dei quali mi occuperò in altre sedi.

Di me scrivevano queste cose:

clicca sull'immagine per ingrandire

Questa testimonianza è la denuncia di un falso che gira sul web.

Contraffazione di articoli di quotidiani nazionali. Non l'avevo ancora visto. Anche questo ho dovuto vedere.

Ecco l'articolo originale del 2011 che riporta il caso di Simone Sincini, una persona (ipocrita, a questo punto) che ha avuto questi benefici con il Trattamento OG; HO TOLTO QUESTO ARTICOLO DAL MIO SITO NEL 2013 perchè dava al mio sito un'ìmmagine non corrispondente al vero. Formia Maurizio non ha mai guarito o curato nessuno. Il suo lavoro è sempre stato quello di indicare progressivamente alle persone il ritorno in Equilibrio Meccanico del corpo con il Biomeccanismo Posturale OG tuttavia, gli effetti sulla salute di Sincini sono reali e sorprendenti. Peccato che una persona che legge un articolo come questo pensi più al "mago santone" che al Biomeccanico Posturale. No comment! E poi si chiedono perchè li ho messi da parte!

clicca sull'immagine per ingrandire

Ecco l'immagine contraffatta che trovate sul sito starecta.com/selling-page; dov'è la contraffazione? Al posto del mio nome "Maurizio Formia" hanno sbianchettato un articolo del Messaggero del 2011 e hanno scritto "nel sito sulla DCCM" e "del byte". Si nota anche la diversità di "Font" dei caratteri:


 

Come può Moreno Conte aver trattato il caso in questione se l'articolo risale al 2011 quando Moreno Conte ancora non mi conosceva e non sapeva nemmeno cosa fosse un "byte" e SICURAMENTE non aveva ancora cominciato nessun trattamento OG?

State attenti e controllate e verificate sempre le fonti e la serietà delle pubblicazioni

 Questa è la foto originale del Trattamento OG applicato su Moreno Conte e pubblicata sul mio sito nel 2012, un anno dopo l'articolo sul Messaggero

 

Questa è solo la testimonianza 56, l'avevo dimenticata negli archivi, non aggiunge e non toglie nulla al mio sito ma rimane online per mettere in guardia eventualmente qualche sprovveduto. Per me è solo l'ennesima perdita di tempo a star dietro a disonesti mentre invece potrei spendere il mio tempo costruttivamente.

Il problema è anche chi si rivolge a queste persone pensando comunque di applicare qualcosa di simile al Biomeccanismo OG. Toglietevelo dalla testa! Dopo aver letto questa testimonianza vediamo se vi fiderete ancora a farvi toccare da non-competenti.

Mi rivolgo anche a voi, Moreno Conte e Simone Sincini: da un problema oggi ne avete 3. Indovinate un po' dove vi siete combinate pasticci?

Non lo saprete mai.

Leggete un po' cos'ha combinato Moreno Conte con il suo socio Valerio Quatrano e oggi anche con la collaborazione del dottor Angelo Bernardis che per il Ministero della Salute NON PUO' trattare la postura:

sul mio sito avevo una testimonianza (tra le centinaia) pubblicata dallo stesso Moreno Conte su piattaforma Forum (potete leggere l'originale sotto) nel 2012 (mi contattò a marzo 2012), entusiasta di aver trovato la soluzione ai suoi problemi. Passano 2 anni e mi ritrovo la mia testimonianza di Moreno Conte sul web con questa persona che fa i salti mortali pur di non nominarmi.

Leggendo le sue pubblicazioni che sono la fotocopia delle mie (le stesse immagini, è sconcertante), si parla solo di un certo Maurizio...uno ch aveva studiato gnatologia sperimentale....

Che bella considerazione per uno che ti ha salvato la vita, per il tuo Amico con la A maiuscola!

Ecco il sito, notare il lavoro di ritaglio fatto nemmeno troppo accuratamente sulle foto: 

 

Moreno Conte ha pubblicato pure un libro che gli ho fatto togliere dalla pubblicazione a inizio 2015 (lo vendeva a 65 euro) e per tutta disonestà e disprezzo l'ha pubblicato gratuitamente (se l'avesse davvero inventato lui non l'avrebbe messo online gratuito e nemmeno lo avrebbero tolto dal sito dove era pubblicato).

Su questo libro racconta la sua storia; dice di essere stato da una persona a Pisa il quale seguiva le orme (come citato pocanzi) di un certo Maurizio, una persona che aveva pubblicato teorie di gnatologia sperimentale.

Moreno Conte ha omesso di scrivere di essere stato mandato a Pisa da me dopo avergli identificato il Disequilibrio Meccanico e ha omesso che a Pisa era da un mio ex collaboratore, il disonesto Gabriele Tibaldi che ho citato pocanzi e la cui posizione la tratterò in un altro articolo in uscita prossimamente: stay tuned!

Moreno Conte ha copiato tutto il mio sito e ha il coraggio di nominarmi in una riga come uno qualunque che studiava gnatologia sperimentale (sic!).

A parte il fatto che io non ho mai studiato gnatologia sperimentale ma ho una fattura emessa a nome suo (io faccio parte di quella razza in via di estinzione di cittadini che pagano ancora le tasse) riguardante il Biomeccanismo OG e per l'occasione mi mandò anche la fotocopia di un suo documento d'identità e codice fiscale! Che memoria corta il Moreno Conte...

E' chiaro che se non lo nomino io oggi sul mio sito, mettendo dinuovo online questa sua testimonianza, i lettori, ignari, penserebbero che Moreno Conte sia davvero un inventore. 

No, è un truffatore contraffatore.

I miei clienti mi hanno segnalato video sul web girati con riprese di fortuna combinando macelli con il materiale che venderebbero a prezzi fuori da ogni logica.

Prendo anche atto che compare nelle sue pubblicazioni la testimonianza 57 di Ilaria, anche tu Ilaria Fiorelli, con quale faccia pubblichi video su youtube spacciando cose false per vere?

Ilaria Fiorelli era mia cliente che ha avuto beneficio con il Biomeccanismo OG.

Ah, dimenticavo, importantissimo: non è che chi ha utilizzato il Biomccanismo OG conosce il Biomeccanismo OG!

E' questa la presunzione che denuncio da anni.

E' come se andaste a farvi confezionare un abito su misura da un noto stilista e poi, uscendo dal negozio, toglieste le firme dall'abito e metteste le vostre firme.

Come lo chiamate questo comportamento?

Il problema è che in questo caso spacciano abiti confezionati da loro per abiti fatti con il taglio del noto stilista mentre il taglio è uno squarcio su un vestito.

E' chiaro adesso?

Oggi, dopo aver preso atto che io sono venuto a conoscenza del fattaccio, il Moreno Conte ha aperto un'intera pagina a me dedicata "Chi è Maurizio Formia e come nasce Starecta", facendo la mia biografia non autorizzata e inventata (per sua comodità) dopo aver copiato e contraffatto dal mio sito foto, documenti, falsificandone alcuni ed essersi appropriato indebitamente addirittura di alcune testimonianze di persone che hanno testimoniato sul mio sito (lui compreso).

Ma come?!? Non ero quello che aveva studiato gnatologia sperimentale e che si era dimenticato semplicemente di nominarmi nelle sue pubblicazioni?

Come mai oggi mi dedica una pagina intera sul suo sito cercando di turlupinarvi ancora una volta negando pure l'evidenza?

Moreno Conte ha aperto questa pagina dedicata a me semplicemente perchè l'ho "sgamato"(scoperto) (discovered, visto che gli piace tanto l'inglese).

Pensate che per non farsi trovare da me mi ha bannato (cancellato) da tutti i social rendendomi impossibile vederlo e scoprirlo ma, vi pare che con migliaia di clienti qualcuno non mi informa anche solo per errore? E così è stato.

Pare che dopo avergli fatto saltare un po' di altarini (basta informare le persone che collaborerebbero con lui) volesse darmi dei "credits", che grassa risata mi sono fatto. 

Visto che Maurizio Formia lo ha sgamato, scoperto (discovered) allora bisogna citarlo (ha pensato il Moreno Conte) in qualche modo, come il lupo cattivo.

C'è da fare molta attenzione perchè tra un 3 anni potrebbe pubblicare pagine web dove sostiene di aver inventato la forza di gravità e anche il parafulmine. Notoriamente la pila l'ha inventata Moreno Conte....

La prendo scherzosamente in questa sede perchè al mio sito non aggiunge e non toglie nulla ma la gente deve sapere che lui non mi citava e non mi ha mai citato nelle sue pubblicazioni proprio perchè se lo avesse fatto la gente avrebbe capito che era un disonesto ma, cosa ancora più grave, un incompetente.

Lo annovero tra quelle persone che, pensando di sapere tutto, combinavano disastri chiamandoli poi col mio nome; "piloti principianti", nemmeno principianti, al volante di una Ferrari.

Nel 2012, Moreno Conte in persona (pensate un po') scriveva di me, cito testualmente:" Ti devo la Vita con la V maiuscola...omissis...a Napoli avrai sempre un Amico con la A maiuscola...." .

Ecco la pubblicazione falsa di Moreno Conte della mia testimonianza di Simone Sincini, un altro disonesto che mi ha chiesto di togliere la sua testimonianza dal mio sito e che ho tolto prontamente perchè non ho piacere di tenere testimonianze di disonesti sul mio sito. Simone Sincini era quello che aveva fatto pubblicare l'articolo sul Messaggero. Oggi trovo tutto sulle pubblicazioni false e abusive di Moreno Conte. Pare che i due collaborino: no comment!

 

clicca sull'immagine per ingrandire

Questi personaggi sono persone disoneste che oggi hanno la forza di essere disoneste grazie a me.

E' questo che più mi fa schifo. Se avessi saputo, li avrei lasciati storti perchè il Simone Sincini alla conferenza PUBBLICA ( a scanso di equivoci) a Pisa che ho tenuto il 20 aprile 2011 diceva......facciamolo dire a lui su YOUTUBE:


clicca sull'immagine per aprire il video

 

E ancora, il falso avanza:

clicca sull'immagine per ingrandire

Copiato tutto dal mio sito; ecco l'originale pubblicato sul mio vecchio sito www.occlusionegravita.it nel 2011:

 

clicca sull'immagine per ingrandire

Ecco una delle tante pagine del mio libro (pag. 85) pubblicato a febbraio 2009. Ho oscurato le parti scritte per non togliervi la curiosità di leggere il mio libro che potete trovare anche nelle librerie La Feltrinelli:

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Un'altra pagina pubblicata sul mio vecchio sito nel 2007

Clicca sull'immagine per ingrandire

Questo è l'effetto leva scopiazzato malamente (almeno lo avesse copiato giusto, non avrebbe insultato il mio lavoro e i miei sforzi) da Moreno Conte e company. E' un fenomeno descritto sui miei siti dal 2005 e il fumo sugli occhi buttato da Moreno Conte per confondere i lettori, affermando che il Meccanismo OG e il metodo Appim sono la stessa cosa, la dice lunga sull'incompetenza di questo personaggio che, a mio avviso, a tutt'oggi, fa pasticci su di sè e sulle persone che cascano nella sua "disonestaggine".

Ci tengo particolarmente a precisare, e lo preciso ormai da circa 15 anni, che il Biomeccanismo OG non semplifica nessun metodo di teoria di occlusione muscolare; dopo le prove che avete appena letto, avete ancora dubbi su chi dice il vero e chi dice falsità?

Le teorie muscolari per me sono semplicemente e banalmente sbagliate perchè non tengono conto delle ossa e del peso del corpo umano. 

Se non fosse che le persone vengono tenute in ballo per anni da questi personaggi sul web, ci sarebbe da divertirsi anche perchè il sito della Appim e Appimlab finalmente, dopo soli 20 anni, si sono resi conto che esiste un corpo umano sotto la testa ed esistono delle clavicole che vengono "sublussate". Pensate un po': dopo soli 20 anni che gli sbatto in faccia documenti e prove, se ne sono accorti.


Premesso che la MALOCCLUSIONE non c'entra nulla con le clavicole o l'articolazione AC, c'entra semmai la posizione (postura) della testa e della mandibola, del bacino e dei piedi, non voglio togliervi la curiosità di leggervi il mio libro, dove, nella parte seconda, pubblicata nel 2009 ma descritta pubblicamente fin dal 2001, descrivo questo fenomeno ma soprattutto la sua causa e la soluzione al problema, non mi limito a descriverlo come fanno questi personaggi, senza dare una spiegazione meccanica. Dire che quelle clavicole sono così a causa della malocclusione è come dire che la galassia di andromeda contiene pianeti ricchi di banane.

In ogni caso c'è la violazione della mia proprietà intellettuale.

Io ritengo che, ammesso e non concesso che li possano fermare le istituzioni volte ad accertare errori/violazioni, ci vorranno ancora almeno 50 anni prima che la Appim e soci possa arrivare a capire per intero il Meccanismo che regola la postura del corpo umano.

Ripeto, lo scrivo solo per evitarvi fregature, fate pure cosa volete. Limate pure il canino ( chi li segue sa di cosa parlo) a vita col metodo appim, non sono geloso, anzi!

Ho scritto a lungo su vari forum in passato ma hanno cancellato tutti i topics dove esponevo le mie tesi a danno delle loro.  Hanno tenuto solo i topic miei che gli facevano comodo, eliminando le scomode diatribe dove gli demolivo tutte o quasi tutte le loro teorie. Sono categorico su questo punto, non devono esserci ambiguità.

Io comunque sono solito provare con documenti le mie affermazioni sul web, ogni mia affermazione. Ho archivi con file e date originali. Moreno Conte per provare le sue affermazioni deve invece usare i miei documenti. I documenti pubblici sui suoi siti sono pieni di foto e immagini pubblicate nel mio. Altro che effetto leva! E ha pure il coraggio di scrivere che io ho solo semplificato altri metodi esistenti! 

Mi rivolgo a voi lettori, ri-ribadisco, per evitarvi fregature. Tutto qui. Io sono solo e per l'ennesima volta deluso da gente disonesta che addirittura "fotte" (perdonate il francesismo) chi gli/le ha permesso di avere oggi la forza di farlo. E' una cosa inaudita.

Ho l'abitudine di conservare tutti i documenti; ne ho molti altri ma sarebbero inutili in questa sede:

 

clicca sull'immagine per ingrandire

Ecco la inequivocabile testimonianza di Moreno Conte ORIGINALE sul mio forum.occlusionegravita.it del 2012 protetta da copyright e diritti Maurizio Formia / OG-OcclusioneGravità. Più che una testimonianza è un suo sfogo che parla un po' medichese e che in passato mi ha portato solo rogne. Testimonianze come la sua le ho tolte perchè non mi fa piacere tenere testimonianze di persone disoneste, infatti me le sono trovate poi nelle sue pubblicazioni false. In questa sede non aggiungo altro. Cliccate sulle immagini per ingrandirle:


ALLEGATI

 

Ultima modifica di moreno il 01/11/2012, 17:16, modificato 5 volte in totale.

 

Le sue pubblicazioni attuali sono talmente fasulle che non combaciano nemmeno le date. Afferma di aver utilizzato OG per 3 mesi poi è rimasto fermo con OG e ha fatto di testa sua, peccato che la testimonianza l'ha aggiornata a 8 mesi dall'inizio. 

No comment.

Moreno oggi lo trovate sul web con un problema posturale rimasto all'epoca del Trattamento OG perchè di fatto non l'ho più seguito, ha pasticciato di testa sua. Lo trovate però a sparlare di me apostrofandomi con epiteti che all'estero vengono usati per gli animali, quelli cattivi, ergendosi a imprenditore (col mio fondoschiena) affermando: "Come mi sono raddrizzato la schiena" omettendo il finale ovvero

"Come mi sono raddrizzato la schiena con il Meccanismo OG del mio Amico con la A maiuscola Maurizio Formia". 

Sarà forse perchè deve (tra le altre cose) vendere kit di resina a 150 euro? Meeting a 1500 euro?

L'umiltà poi non è proprio il suo forte dacchè pubblica una foto di un dispositivo che chiama Rectifier, un'altra foto copiata dal mio sito, ma la cosa più assurda è che è proprio LA STESSA FOTO fregata dal mio sito, foto coperta da copyright che ha ancora una volta contraffatto a suo uso e consumo.

Sono basìto.

Moreno Conte di Napoli, io davvero ti darei anche "credits"( come scrivi a chi, informato da me, ti scarica come un pacco postale dopo avergli fatto vedere come si allontana una mandibola dal cranio) dicevo, ti darei anche dei "credits" se fossi dritto e in equilibrio ma così sei un PESSIMO biglietto da visita per me e per il mio sito. E qui chiudo.

Non temo l'effetto pubblicitario verso di voi perchè ho visto cosa combinate. Sono in una botte di ferro. Mi dispiace per chi ci casca ma ho reintrodotto questa testimonianza proprio per evitare loro brutte sorprese.

Spero di togliere quanto prima queste righe, il Meccanismo OG non merita bassezze simili.

Era dovuto a tutti, per una corretta informazione.

State attenti ai falsi sul web. Non sanno nulla di Biomeccanismo OG e di Disequilibrio Meccanico. Eventualmente denunciateli.

Maurizio Formia 

 

Testimonianza di Cristiano Favaro


Questa testimonianza l'ho eliminata dal mio sito perchè era la testimonianza di una persona che non aveva capito nulla.

Oggi, infatti e a controprova di quanto affermato pocanzi, lo trovate sul web, fatevi un giretto, a parlare di bonifiche dentali, di correzione di atlanti e di me. Non sa più dove sbattere la testa e fa un calderone di tutto ma.....

Come parla di me? Così:

clicca sull'immagine per ingrandire

Cosa diceva prima, quando si sentiva una "star" sul mio vecchio forum?

Facciamolo dire a lui:

clicca sull'immagine per ingrandire

E' incredibile come abbia cambiato idea rapidamente dopo avergli comunicato che non poteva più far parte dei pretendenti tra i miei collaboratori. Come lui, tutte le persone che commentano sul suo "sito" se così' si può definire.

Cristiano a mio avviso non merita tanto spazio perchè tra un anno probabilmente uscirà con "le energie della galassia di andromeda che interferiscono con la sua masticazione" ma è davvero curioso come possa una persona, Cristiano Favaro, che non ha un mio supporto OG in bocca, si era costruito lui un bite secondo il mio libro e le mie pubblicazioni, una persona che non ho mai visto e a cui non ho MAI fatto una consulenza personale, l'ho solo sempre visto in foto e due volte di persona: una volta alla conferenza di Pisa del 2011 e una volta davanti ad un aperitivo, dicevo, è davvero curioso come potesse dalle foto pretendere da me il miracolo, facendosi lui pasticci inenarrabili (questa è la disonestà che denuncio da anni ormai su queste persone). 

Come può una persona intellettualmente onesta e sana scagliarsi pubblicamente in questo modo contro un'altra.

Dimenticavo, cosa importante (per voi), a quanto scrivono, lui e il Moreno Conte "collaborano" (mi vengono i brividi solo a pensarlo).

Quando una tastiera in mano a dei disonesti fa danni.

Io vi consiglio una capatina in questo sito nato per screditarmi e di trarre voi le vostre conclusioni.

Devo solo dirvi da ultimo che Cristiano non l'ho più voluto tra la schiera dei miei possibili "collaboratori" perchè parlava troppo "medichese" (e da quel sito si capisce benissimo) e perchè era semplicemente disonesto.

Non dico altro. Più che denunciarlo alla procura non so cosa altro fare e sinceramente se uno ha cervello e lo usa, va a leggere questi personaggi e se poi finisce nelle loro grinfie significa che deve provare quell'esperienza. Tanti auguri.

 

Testimonianza 57. Ilaria Fiorelli (Italia centrale)

clicca sull'immagine per ingrandire 

Testimonianza 58. Patricia Fitzmaurice dal Mexico

Questa testimonianza è di una mia cliente Messicana che ho poi scoperto "maestra di postura" e si è messa a far bite per la postura in Messico scopiazzando le mie tesi, ovviamente, malamente.

 

"HOLA A TODOS ME LLAMO PATRICIA Y VIVO EN MEXICO Y COMO TODOS USTEDES HE PASADO POR UN MARTIRIO.
HACE 10 AÑOS APROXIMADAMENTE EMPEZE CON CIERTOS SINTOMAS COMO DOLOR DE CABEZA, DOLOR DE CARA, DOLOR DE MANDIBULA, DOLOR EN LA NARIZ Y POMULOS , ALERGIAS Y ALLI EMPEZO MI ANDAR CON OTORRINOS Y ME OPERARON DE LOS CORNETES NASALES PUES SEGUN ELLOS ESE ERA MI PROBLEMA; PUES NO FUE POR ALLI PUES EMPEZE CON DOLOR DE OIDOS, OIDOS TAPADOS, ZUMBIDO DE OIDOS, COMO SI ME SOPLARAN EL OIDO , COMO CAMPANAS EN MIS OIDOS EL MAREO Y UNOS VERTIGOS INCAPACITANTES. 
LOS DOCTORES COMO SIEMPRE SOLO SACANDO DINERO CON TRATAMIENTOS DE ALERGIA, PARA LA OTITIS, PARA EL ZUMBIDO Y NADA SOLO EMPEORABA CLARO SIN DECIRLES QUE LA OPERACION NO SIRVIO DE NADA.
PUES DIJE NI MODO ACOSTUMBRARME A LOS MAREOS Y CON MEDICINA PARA EL VERTIGO DE MENIERE, DESPUES DE ESTO UN DR OTORRINO ME DICE TU PROBLEMA TAMBIEN ES DE LA MANDIBULA ASI QUE HAY QUE VOLVER A OPERARTE DE LOS OIDOS PARA PONER UNOS TUBOS Y TIENES QUE IR AL MAXILOFACIAL. 
PUES VISITE COMO A 15 ENTRE MAXILOFACIALES, DENTISTAS, OTORRINOS, CARDIOLOGOS , NEUROLOGOS Y NADA.
YO ME SENTIA PEOR PUES AL NO ENCONTRAR NADA PUES DECIA YO QUE TENGO Y ELLOS SOLO DECIAN QUE ERA PSICOLOGICO Y DEBIA DE TRATARME PARA LA ANSIEDAD Y TODAS ESAS COSAS.
PUES ME TRATE PARA LA ANSIEDAD Y NADA ME DIJO OTRO DOCTOR QUE TENIA FIBROMIALGIA Y ALLI VOY A SOMETERME AL TRATAMIENTO PARA SOBRELLEVAR LA ENFERMEDAD Y OBVIAMENTE MIS ANIMOS POR EL SUELO. 
DESPUES EL CUELLO, LA ESPALDA Y LOS BRAZOS Y HASTA LAS PIERNAS ME DOLIAN DE TAL MANERA QUE NI LOS ANALGESICOS ME LO QUITABAN
Y ME SOMETI A RESONANCIAS Y NADA QUE SALIA Y ME MANDABAN TRATAMIENTOS EN LA VENA PARA LA ESPALDA Y CUELLO PUES SOLO LO QUE HACIAN ERA ENVENENARME HASTA QUE DIJE YA NO MAS.
SEGUI CON LOS DENTISTAS OTROS 15 MAS Y SOLO ME SOMETIAN A DIFERENTES TRATAMIENTOS CON FERULAS Y SUS MILAGROS DE TRATAMIENTOS Y NADA ME SENTIA PEOR. FUI AL PSICOLOGO DOS VECES Y NADA NO ERA SOLAMENTE YO ESTUVIERA IMAGINANDO, INVENTANDO O ALUCINANDO.
CLARO FAMILIARES DE LOCA NO TE BAJAN PUES COMO ESTAS YA ALUCINANDO BUSCA QUE HACER TODO ES INVENTADO , NO PUEDE SER QUE TODO EL TIEMPO TE SIENTAS MAL, CREO QUE ESO ES LO QUE MAS LASTIMA QUE NO TE CREAN TU PROPIA FAMILIA Y YO DECIA NO NO PUEDE SER ALGO TENGO QUE ENCONTRAR.
Y ASI FUE NO ME DI POR VENCIDA Y NAVEGANDO POR UNA PAGINA ENCONTRE A MONIKA Y ELLA ME COMENTO DEL meccanismo DE MAURIZIO FORMIA, Y ME DIJE PORQUE NO OTRO TRATAMIENTO MAS QUE PRUEBO Y PUEDE SERVIR , PUES SEÑORES NO ME ARREPIENTO DE HABER LUCHADO POR CONSEGUIR HACERLO AQUI EN MI PAIS Y QUE ME TIRARAN DE LOCA LOS DENTISTAS DE COMO ME TENIAN QUE HACER EL SUPPORTO OG EN ESE ENTONCES ASI SE LLAMABA, NADIE QUERIA AYUDARME HASTA QUE ME ACORDE QUE TENIA UN TIO TECNICO DENTAL Y EL ME LO HIZO Y LO PROBE Y ES LO MEJOR QUE PUDE HABER HECHO EN MI VIDA CLARO QUE AL PRINCIPIO LE SUFRI COMO NO QUERIA TIRAR LA TOALLA PERO CONFORME FUERON PASANDO LOS DIAS Y COMO ME DECIA MONIKA PACIENCIA ES LA BASE DEL meccanismo MAURIZIO ASI FUE; Y FUERON DESAPARECIENDO MIS SINTOMAS COMO ZUMBIDO DE OIDOS, EL SOPLIDO, EL TAPONAMIENTO , EL MAREO, EL TRONADERO DE MANDIBULA CADA VEZ QUE ABRIA LA BOCA, EL DOLOR DE CUELLO Y ESPALDA Y SOBRE TODO MIS GANAS DE VIVIR Y DE DEMOSTRARLE AL MUNDO ENTERO QUE NO ESTABA LOCA QUE TODOS MIS SINTOMAS TENIAN UNA RAZON DE SER Y AQUI ESTOY AHORA PARA AYUDAR TAMBIEN EN MI PAIS A LOS QUE EN ALGUN MOMENTO HAN ESTADO AL BORDE DE LA DESESPERACION POR ESTA ENFERMEDAD Y QUE GRACIAS A MAURIZIO HEMOS ENCONTRADO EL TRATAMIENTO OG A ESTO TAN DESCONOCIDO POR MUCHOS MEDICOS QUE SOLO HOY POR HOY NO LES INTERESA EL COMO NOS SENTIMOS .
GRACIAS MAURIZIO POR DESCUBRIR EL MECCANISMO OG AUNQUE ME DUELE QUE HAYAS TENIDO QUE PASAR POR TANTO DOLOR PARA LLEGAR A ESTO Y A MONIKA QUE ME TUVO LA PACIENCIA PARA EXPLICARME CUANDO NO SABIA NADA DE COMO HACER LA PLACA.
SALUDOS A TODOS Y RECUERDEN SIEMPRE HAY UNA LUZ AL FINAL DEL CAMINO."

Traducion:

Ciao a tutti mi chiamo Patrizia e vivo in Messico e come tutti voi sono passata per un inferno. Circa 10 anni fa iniziai con alcuni sintomi come mal di tesa , dolori facciali, dolori alla mandibola dolori al naso e ai polmoni , allergie e da quel momento iniziai ad andare dagli otorini che mi operarono ai turbinati nasali , secondo loro quelli erano la causa dei miei problemi. Be non erano quelli i miei problemi , da lì iniziarono i dolori all'orecchio , orecchie tappate fischi all'orecchio come se mi soffiassero dentro , come delle campane nelle orecchie , sensazioni di svenimento e vertigini invalidanti. I dottori com e sempre solo ti rubano soldi con trattamenti per l'allergia , per l'otite , gli acufeni ma niente , solo peggioramenti ovviamente senza dirgli che l'operazione non era servita a niente. Non ci fù modo di abituarmi alle vertigini e ai trattamenti per la sindrome di meniere' , a quel peunto un otorino mi disse che i miei problemi erano nella mandibola così che tornai ad operarmi alle orecchie per inserire un tubo e tornai dal maxillofacciale. Vidi come circa 15 tra maxillofacciali, dentisti , otorini , cardiologi , neurologi ma niente. Mi sentivi male come se non riuscissi a trovare nulla e i medici che dicevano che era tutto un problema psicologico e dovevo curarami l'ansia e tutte queste cose. Presi gli ansiolitici ma nulla , un altro medico mi disse che avevo la fibromialgia e da quel momento comincia la cura per la fibromialgia e ovviamente avevo l'umore a terra. Dopo i dolori comincairono al collo , alla schiena , le braccia fino alle gambe e mi facevano così male che neanche gli antidolorifici facevano effetto , feci risonanze ma niente usciva fuori e facevo trattamenti intravenosi per la schiena e il collo ma niente e loro continuavano a "inventarmi " finchè dissi basta. Continuai con i dentisti altri 15 e solo provavano cure differenti con apparecchi e ganci e i loro trattamenti miracolosi ma niente . Andai dallo psicologo 2 volte ma niente ero solamente io che mi stavo immaginando e inventando i sintomi . Chiaro i miei familiari pensavano fossi matta , i dolori che non passavano mai ed ero io che me li inventavo , non può essere che stai sempre male dicevano . Questo è quello che più fa pena in questa situazione , il fatto che nessuno ti creda , la tua famiglia e io dicevo non può essere vero tutto questo devo trovare qualcosa . E così fù non mi diedi per vinta e navigando in internet incontrai Monika (Monica di Barcellona) e lei mi disse del meccanismo di Maurizio Formia e mi disse perchè nessuno rispetto a questo meccanismo funzionava e questo è l'unico che può servire . Signori non mi pento di aver lottato per questo e qui nel mio paese i dentisti mi dissero che ero matta per come chiedevo loro di farmi il supporto. Nessuno voleva aiutarmi fin quando non mi ricordai che avevo uno zio tecnico dentale che mi fece un supporto con le indicazioni di Maurizio. Lo provai e fu la cosa migliore che potessi fare nella mia vita , chiaro all'inizio ho sofferto molto ma poi passarono i giorni e come diceva Monika, pazienta è il segreto del meccanismo, e così fù. Sparirono i miei sintomi come i fischi alle orecchie , orecchie tappate sensazione di svenimento dolori alla mandibola ogni volta che aprivo la bocca , dolori al collo e schiena e soprattutto la mia grande voglia di vivere e di dimostrare al mondo intero che non ero matta e che tutti i miei sintomi avevano una spiegazione e ora sono qui per aiutare anche altre persone nel mio paese che sono al limite della disperazione per questa malattia e che grazie a Maurizio abbiamo trovato la soluzione a questo problema sconosciuto dai medici ai quali non interessa come ci sentiamo. Grazie Maurizio per aver scoperto il Meccanismo OG anche se mi dispiace abbia passato tanta sofferenza e dolore per arrivare a questo e grazie a Monika che ha avuto la pazienza per spiegrami come si costruisce il Supporto OG quando non sapevo nulla. Saluti a tutti e ricordo a tutti che c'è una luce alla fine del cammino.

 

 

 

E ora una gradita testimonianza da una cara persona:

 

 

 

 Testimonianza 59 dalla Colombia inviata dal Oscar, prete e psicologo, una grande persona, un Fratello:

From: oscar 
Sent: Tuesday, October 18, 2011 1:17 PM
To: Maurizio Formia 
Subject: Prima Colombiana che sta guarendo della cefalea di Horton con il Dispositivo OG.

Ciao Maurizio: Un saluto molto speciale. Ho una grande notizia da raccontarti. Da le diverse persone che hanno iniziato il trattamento dopo di essere identificate con il Meccanismo OG in Colombia, e che tu gentilmente stai seguendo, c´é forze la persona con la malattia piú grave, che i medici hanno diagnosticato come la cefalea di Horton o malatia suicida perche il dolore porta al suicidio. Mi ha fatto arrivare la sua testimonianza che ho tradotto piú o meno, e le fotografie all´inizio trattamento
(che non inserisco per rispetto della sofferenza di questa persona n.d.r.) e le ultime fatte due giorni fa. Parlando con lei per telefono mi raccomendato di dirti che molte grazie perche é tornata a vivere. E un ragazza laureata in Quimica ma che con questi dolori voleva a volte togliersi la vita. 
Ti mando le foto di quando tu la hai vista per prima volta e le diverse email che mi facesti arrivare per come fare con lei piano piano, e pure la sua testimonianza de adesso per se vuoi pubblicarla come testimonianza. Ci sentiamo e buona giornata a te: Oscar
"

Questa la sua e-mail di oggi.
La e-mail contenente la sua testimonianza(c'è la traduzione a seguire, traduzione di Oscar di madrelingua spagnola) è allegata ad alcune e-mail precedenti mie e di Oscar, allego tutto:
"
From: oscar p
Sent: Thursday, February 24, 2011 9:39 PM
To: Maurizio Formia
Subject: fotografia Maria

Ciao Maurizio: questa ragazza ha 23 anni, da quando aveva sette anni gli fa male con molto dolore la metá della sua faccia, e gli vengono molti dolori che i medici non riescono a toglierli,. Ultimamente gli hanno detto che soffre cefalea-micral-parossitica e gli hanno anche detto che ha la malattía del suicidio per il trigemino. Nessún medicamento gli togle i dolori qundo ha questi momenti. Ti chiede il favore di guardare le sue foto e dirgli come la vedi. Ti ringrazia di cuore. Ciao grazie di nuovo: Oscar

Ciao Oscar,
io la vedo lateralizzata...siete tutti lateralizzati in Colombia....
di profilo ha un disequilibrio da trattare...


Ciao Oscar,
mi raccomando, andateci piano con le registrazioni posturali periodiche.
Un caro saluto.
Maurizio

From: oscar pulido
Sent: Saturday, February 26, 2011 9:28 PM
To: Maurizio Formia
Subject: RE: fotografia Maria


TESTIMONIANZA DAL 18 OTTOBRE DI 2011 E LA TRADUZIONE ALLA FINE 

MARIA LAGOS‏

04:45 a.m.
Responder ▼

María Lagos
Para oscar p.
Buenas noches padre........que pena no haber podido escribirle,
escribo lo que me pidio 

mi nombre es Arcelia maria Lagos, desde hace aproximadamente 13 años sufro de dolores muy intensos de cara, generalmente la parte izquierda , el dolor se caracteriza por ser demasiado fuerte (insoportable) , con inflamación del lado de la cara que me duele, enrojecimiento del ojo y lagrimeo, congestión nasal.. el dolor se extiende al oido, la mandibula y el cuello. los dolores me dan aproximadamente cada 6 meses y dura aproximadamente una semana, dia de por medio, la mayoria de veces en la madrugada (entre 2:00 y 3:00 de la mañana) y me dura 2 o 3 horas (el dolor intenso) durante el resto del dia me duele pero ya con menos intensidad.

durante varios años me han hecho diferentes examenes y he sido diagnosticada de diferentes enfermedades.. sinusitis, rinitis, epilepsia....y he sido tratada para las mismas sin tener ninguna mejoria....
el año pasado (2010) en una de las crisis me atendio un medico por urgencias el cual me diagnostico la enfermedad cefalea Cluster (histaminica de HORTON o cefalea en Salvas), la cual encaja con los sintomas que presento...para esta enfermedad no me dio ningun tratamiento ya que las causas son desconocidas, me remitio al neurologo y alla me medicaron acido valproico (el cual ya habia tomado cuando me diagnosticaron epilepsia) y un medicamento llamado baydol para disminuir el dolor......sin embargo a los 6 meses volvio el dolor sin ninguna mejoria.

ya llevo 5 meses con el tratamiento, y desde eso no he vuelto a sentir el dolor con la intensidad de antes, el dolor ya es soportable y solamente me ha dado 3 veces y en el dia.
el tratamiento lo empece en mayo, en agosto se suponia que venia nuevamente el dolor pero no me dio y ya estamos a octubre y hasta ahora no me ha dado. 

padre no se que mas escribir.......cualquier cosa me avisa
muchas gracias!!!!! de verdad el tratamiento me ha servido muchisimo...
Dios lo bendiga y la Virgen lo acompañe 

muchos saludos de Jaime 

un abrazo
Maria 

TRADUZIONE:

Il mio Nome è Arcelia Maria Lagos, da circa 13 anni soffro di intensi dolori nella faccia, generalmente nella parte sinistra, il dolore si caratteriza per essere troppo forte (insoportabili), con infiamazione del lato della faccia che mi fa male, arrossamento e lacrimazione dell’ occhio, congestione nasale, il dolore arriva fino all’orecchio, mandibola e al collo. I dolori mi vengono ogni sei messi e durano circa una settimana, un giorno si un giorno no, quasi sempre all’alba (tra le 2:00 e 3:00 a.m.) e dura circa due o tre ore con un dolore intenso/forte. Durante il giorno continua il dolore, ma meno forte.

Per diversi anni ho avuto diverse visite mediche e mi è stato diagnosticato parecchie malattie...sinusiti, riniti, epilessia e ho fatto le cure respettive senza nessun miglioramento.
L’anno scorso (2010), in una delle crissi un dottore nel pronto soccorso mi ha diagnosticato la malattia cefalea Cluster (histaminica de HORTON o cefalea en Salvas), la qualle si adatta con i sintomi che ho, ma per questa malattia non mi ha dato nessuna terapia o cura perche le cause sono sconosciute, e mi riferio al neurologo e lì sono stata medicata con acido valproico ( il qualle ho presso quando mi hanno diagnosticato epilessia) e un medicamento chiamato Baydol per sminuire il dolore...Ma dopo sei messi il dolore aparve di nuovo senza miglioramento.

SONO 5 MESSI COL TRATTAMENTO COL dispositivo, E DA LI NON HO SENTITO IL DOLORE COME PRIMA, IL DOLORE ADESSO E SOPORTABILE E SOLTANTO LO HO AVUTO TRE VOLTE MA NEL GIORNO. IL TRATTAMENTO LO INIZIATO A MAGGIO, E AD AGOSTO SEMBREREBBE CHE DOVEVA ACADERE DI NUOVO IL DOLORE, MA NON E SUCCESSO NIENTE E ADESSO ORMAI SIAMO AD OTTOBRE E FINO ADESO NON LO HO AVUTO.

Molte grazie!!!!!!veramente il trattamento mi ha aiutato moltissimo...
Dio ti benedica e la Madonna sia con te.

"

mi hanno chiesto di pubblicarla.
Che dire: commosso ma sicuro che ce l'avrebbe fatta nonostante la tipologia di Disequilibrio Meccanico iniziale non semplice, mai identificato da nessuno. 

 

Testimonianza 60 Samanta (Sicilia)

Buongiorno, vi rubo solo qualche minuto del vostro tempo per raccontarvi il percorso che ho affrontato per arrivare alla guarigione; all’età di 29 anni improvvisamente ebbi un crollo, crollo causato forse dal troppo stress. In quel periodo mi trovavo a parma per lavoro, lavoravo circa 10 forse 11 ore al giorno, inizia ad accusare forti vertigini, senso di nausea fortissimo, attacchi di paura, una sera esco dal lavoro ed alla stazione del treno perdo i sensi, non ricordo precisamente cosa è accaduto ma, appena sveglia mi ritrovai in ospedale, da quel maledetto giorno , ogni giorno che passava era sempre peggio. Lascio il lavoro e mi trasferisco in sicilia dai miei.

Signori per 2 anni circa ho passato le pene dell’inferno, cerco di elencare cosa mi accade a livello fisico e mentale: dolori molto forti in tutto il corpo, alla nuca al collo al viso ai condili, orecchie, occhi, non riuscivo a stare in piedi più di qualche minuto (cadevo), non riuscivo a stare seduta (ricordo un giorno ero seduta su un sgabello cado, mio padre riesce a prendermi per un pelo, non riuscivo a mangiare da sola perchè tenere la posata in mano per me era un grande sforzo, non parliamo del mangiare ero diventata praticamente anoressica, il masticare era un INCUBO.

Incubo, parola incubo, tutto era diventato un incubo, il fare la doccia? Un incubo piangevo un giorno intero prima di fare la doccia, non parliamo dell’ansia degli attacchi di panico della paura improvvisa, paura di tutto, IO avevo paura, ho vissuto 10 anni sola lontano da casa, ripeto SOLA, non avevo paura di niente mi sono ritrovata ad avere paura di tutto, anche della mia stessa ombra (dormivo con mia madre).

Non uscivo stavo a letto tutto il giorno e piangevo tanto, qualche volta mia madre provava a portarmi in giro in macchina, neanche un secondo e mi sentivo male.

Non parliamo della respirazione soffocavo ogni 3 - 4secondi, penso, non riuscivo a respirare.

SIGNORI, CHIUDETE GLI OCCHI E PER UN ATTIMO CERCATE DI PENSARE A TUTTO CIO’ PER UN ATTIMO, IO L’HO VISSUTO PER QUASI 2 ANNI.

Nel fra dunque conobbi il Mauri, inizia a bilanciarmi e con tanta pazienza mia e del mauri sono arrivata ad oggi.

Oggi, sto molto bene, lavoro anche tanto, esco, faccio anche le 5.00 del mattino, guido, dormo da sola, vado nei locali con tantissima musica e gente, mangio…………..faccio TUTTO, tutto signori, TUTTO, forse esagero, ma chi se ne frega…sto bene…………………..MAURI ti voglio tanto bene.

 

 

Testimonianza 6. Tommaso (Treviso)

Ciao a tutti,
sono TOMMASO da Treviso, HO 28 ANNI, scrivo solo ora la mia testimonianza pubblica dopo 9 mesi di trattamento OG (la mia storia si trova nella sezione privata con foto e progressi nel corso del trattamento).

In breve: dopo 5 anni di atletica sono costretto a sospendere la corsa per un'infiammazione al tendine rotuleo del ginocchio sinistro, ricerco la soluzione in svariate branchie della medicina posturale: 

-fisioterapia :- 10 sedute di tecar terapia al costo di 400€ (non miglioro di una virgola)
- 5 sedute di terapia con corrente alternata 150€ (non miglioro di una virgola)
-3 massaggi coadiuvanti 120€ (non miglioro di una virgola)

-posturologia: - check up generale: si ipotizza un problema viscerale e dovuto all alimentazione scorretta (80€)
- trattamento di allungamento muscolatura con stretching alla parte tesa del corpo e pancafit(300€ totali)

-gnatologia: -prima visita dove mi limano qua e la dicendo di aver corretto lo stress nella mia bocca e controllo mensile 
(200€)

-primario spalla-ginocchio-anca: -il piu onesto in quanto mi confessa di non saper risolvere il mio problema dopo una
visita/colloquio di 15 minuti il cui esito finale è :"mi piacciono i pazienti che sentono il proprio corpo"

dopo 6 anni di ricerche inutili tra i medici, i miei sintomi diventano infiammazione costante di tutto il lato sinistro del corpo (cervicali, lombari, piriforme, tendine rotuleo, polpaccio contratto) impedendomi di camminare per piu di 20 minuti senza dolori ne di guidare.

perdo ovviamente del tutto la fiducia nella medicina, inizia a pulsarmi una palpebra fastidiosamente per 3 mesi di fila, quando una sera, ricercando sul web disperatamente una soluzione, trovo questo sito , mi divoro ogni singola parola e il libro, 
Supporto OG ,compro tutto il necessario e inizio il trattamento.


ATTUALMENTE PEDALO IN BICICLETTA PER 80 KM SENZA DOLORI, GUIDO LA MACCHINA PER 500 KM, HO MOLTA PIU FORZA NEL FARE TUTTO E NEL VIVERE LA GIORNATA, DORMO MOLTO MEGLIO LA NOTTE E HO REGOLARITA' DI DIGESTIONE QUOTIDIANA, LA PALPEBRA NON PULSA DAL SECONDO GIORNO DI SUPPORTO OG IN BOCCA, SPARITI I DOLORI LOMBARI DOPO 1 MESE, CAMMINATA MOLTO PIU SIMMETRICA E BILANCIATA SUI DUE PIEDI, E TANTO ALTRO..

DIMENTICAVO, TUTTO QUESTO AL COSTO DI QUANTO? IRRISORIO RISPETTO A TANTI TRATTAMENTI INUTILI.
NON HO ALTRO DA AGGIUNGERE A PARTE RINGRAZIARE MAURIZIO FORMIA

UN CONSIGLIO: non perdete altro tempo e soldi! 

 

 

Domenica, 25 Maggio 2014 19:38

Testimonianze (dalla 51 alla 55)

Testimonianza 51. Francesco (Bergamo)

Ciao a tutti, ero indeciso se scrivere o meno quelli che sono i miei "piccoli" ma significativi miglioramenti, a solo un mese da inizio Trattamento OG, poi ho pensato che scriverò perchè è troppo importante dare una spinta a chi deve iniziare il cammino, detto così sembra il pellegrinaggio di Santiago :) ma forse il nostro è ancora più faticoso!
Comunque...dopo un solo mese posturalmente va molto molto meglio, la spalla sinistra (lato del cedimento) che era molto più alta della destra si è abbassata ormai a livello dell'altra, anche se muscolarmente la sento ancora abbastanza tesa, soprattutto al freddo diventa di marmo.

Di profilo ho dei cambiamenti sostanziali non tanto guardandomi perchè ho ancora molto da recuperare ma a livello muscolare faccio molto meno fatica a tenere il cranio dritto e le spalle indietro.

Il collo è meno teso la sera quando esco dal lavoro e anche psicologicamente va molto meglio.

 

Un'ultima cosa...il gonfiore/tensione allo stomaco quando mangio è sparito, posso anche mangiare un paracarro fritto, come diceva Maurizio, che lo digerisco senza problemi!

Per ora è tutto!

Ciao!

AGGIORNAMENTO

Questo è un aggiornamento molto importante. 

Uno dei miei sintomi principali era caratterizzato dall'insorgere della tensione ai muscoli del collo non appena mi mettevo davanti al monitor del pc o addirittura fissando il display del cellulare! Una cosa assurda...
Eppure questa cosa l'ho sempre presa come una conferma che i miei problemi non partivano dalla psiche ma da qualcosa di fisico, non era possibile che mettendomi al pc la sera in una situazione di calma assoluta, cominciassi a sudare freddo e il mio collo diventasse di marmo.
Oppure al lavoro, uscivo la sera che non ne potevo più, teso allo spasmo, saltavo al minimo rumore.

Oggi posso dire che nonostante il mio problema di rigidità al collo rimanga e sia ancora molto invalidante (fino a quando non raddrizzerò il profilo), la propriocezione visiva non è più un problema e di conseguenza anche il mio lavoro...scusate se è poco. Ieri sera, ad esempio, sono stato al pc 4 ore filate e sono andato a dormire rilassatissimo.

Grazie OG...andiamo!

P.S.: Le spalle son tornate finalmente alla stessa altezza!

 

Testimonianza 52. Chiara (Puglia)

 

Ciao a tutti,

mi chiamo Chiara, ho 51 anni e sto utilizzando il Trattamento OG da 7 mesi.

La testimonianza serve per coloro che non hanno iniziato il Meccanismo OG e sono presi da mille dubbi e paure( così come successo un po’ a tutti…). Il primo timore che vorrei fugare a chi pensa che possa trattarsi di un espediente per far soldi attraverso internet: testimonio che la prima volta che ho contattato Maurizio è stato nel 2005 e che all’epoca lui rispondeva e spendeva il suo tempo per aiutare tutti senza chiedere una lira in cambio: Quindi…

Purtroppo allora, per una serie di circostanze non andai avanti ma dopo anni ( passati inutilmente a perdere tempo) ho trovato la determinazione giusta per iniziare e sono ultracontenta di averlo fatto: Non aspettate di convincere i familiari che vi capiscano e incoraggino oppure di avere l’approvazione dal vostro medico; prendete in mano la situazione e cominciate. Credo che qualsiasi sia il vostro punto di partenza e la vostra situazione potrete ricevere solo benefici per il vostro benessere.

Detto questo i miei miglioramenti (che avrei potuto benissimo scrivere dopo 2 mesi): riduzione del 70-80% di sintomi e problemini vari ( anche quelli che non avevo collegato al disequilibrio meccanico o quelli che non pensavo nemmeno di avere giacchè ci convivevo da sempre…).

Il primo ad “arrendersi” sotto l’influsso positivo del Supporto OG è stato il frequentissimo mal di testa al lato destro che mi prendeva dalla nuca e saliva fino alla sommità del capo arrivando fino all’occhio ( non andava via con nessun analgesico); la dolenzia all’occhio destro (oculisti vari consultati fin da ragazza non avevano riscontrato nulla); quei fastidi-dolori al viso a destra che partivano dall’occhio e arrivavano al dente premolare (tanto da aver inutilmente sacrificato il premolare superiore dx ); tensione alla nuca, al muscolo trapezio e dietro l’orecchio a destro; quell’inspiegabile senso di nausea soprattutto la mattina (che scambiavo per fame); i dolorini alla zona lombare e il torcicollo che ogni tanto venivano a farmi visita; la dolenzia alla coscia destra che avevo da ragazza; la stanchezza che mi portava a voler riposare sul letto (ma non ero consapevole che si trattava di muscoli del capo sotto stress); la faringite conseguente al reflusso: tutto, tutto diminuito o quasi scomparso.

A livello non strettamente fisico ho riscontrato una maggiore capacità di essere presente a me stessa e lucidità mentale, aumentata capacità di concentrazione ed attenzione, capacità di affrontare le situazioni critiche in modo determinato …non so descrivere bene; potrebbe essere solo una sensazione,un placebo ,…..ma non credo..forse piuttosto la conseguenza di star meglio fisicamente.

Che dire poi dell’inspiegabile respirazione "diversa": libera e facile quando indosso il Supporto OG, difficoltosa quando la tolgo.

RINGRAZIO Maurizio per esistere e per la battaglia che porta avanti con pazienza e sacrificio;

Grazie a lui e al meccanismo ho sensibilmente migliorato la mia qualità di vita: non ero un caso disperato ma ne avevo già abbastanza ed ero stufa di sentirmi sempre quella un po’ più malandata in famiglia .

OG for ever!!!  

 

Testimonianza 53. Giulia (Roma)

 

Ciao, sono Giulia, ho 20 anni, il mio disequilibrio è nella Fase 2.
Ho iniziato il Trattamento OG nel Novembre del 2011. Vi racconto la mia storia...

Da piccola ero molto paurosa, cercavo di evitare sempre le situazioni che mi mettevano a disagio, non ero mai tranquilla. Ci sono poche foto dei miei primi anni di vita in cui sorrido. Sentivo dentro di me una forte rabbia, nonostante tutto sono sempre stata una bambina tranquilla agli occhi degli altri, ma sapevo che dentro di me c'era qualcosa di oscuro. Ho sempre avuto paura di morire dalla prima infanzia. Ogni giorno stavo male per il fatto che esistesse la morte e non sapevo vivere le giornate in modo sereno. Non ho mai avuto problemi fisici invalidanti a parte due otiti con il perforamento del timpano (dello stesso orecchio). Verso i 6/7 anni ho iniziato a praticare il judo, ero molto brava, avevo iniziato a fare le gare, ma ogni volta che ce ne era una mi veniva un'ansia fortissima e durante i combattimenti piangevo, anche se poi vincevo! Verso i 10 anni ho smesso di praticare questo sport perchè era diventato troppo faticoso per me. 
Ho iniziato a non fare più attività fisica. Ad 11 anni le cose sono peggiorate: avevo la sensazione che il mio corpo fosse diventato più pesante, più imperfetto. Lo studio era diventato uno stress incredibile, facevo fatica a fare tutto, a muovermi e a ragionare. Passavo tutto il pomeriggio a casa a leggere per ore le stesse 5 righe, mi ricordo che stavo sempre curva sulla sedia, tra l'altro tutti dicevano che stavo gobba per via dell'altezza. Il mio carattere era peggiorato: ero sempre più timida, chiusa e insicura. Purtroppo non mi ha aiutato l'ambiente che ho frequentato, sono stata vittima di bullismo per 3 anni consecutivi.
La sera non riuscivo ad addormentarmi, la mia mente non si riposava più, passavo notti insonni, avrei voluto dormire per sempre e non svegliarmi più, la depressione si era impossessata di me.
Mi sono rosicchiata le unghie per anni e quando finalmente ho deciso di smettere, ho acquisito un nuovo tic nervoso: sapete cos'è la tricotillomania? La mania incontrollabile di strapparsi i capelli (non tutti, quelli più fastidiosi nel mio caso). Era il mio passatempo preferito soprattutto mentre studiavo. I miei genitori se ne erano accorti e invece di aiutarmi mi facevano soltanto l'imitazione, potete immaginare come mi sentivo! Dopo alcuni anni, con tanta buona volontà ho smesso.
Riguardando le foto di quegli anni noto che la mia postura non era per niente buona, per fortuna in qualche modo il mio corpo ha compensato il disequilibrio. Verso i 15/16 anni mi sono un po' ripresa ma non del tutto, lo stress era sempre presente. 
A 17 anni, al risveglio notavo che mi facevano male i denti, delle volte vedevo del sangue in bocca, mi sono preoccupata e sono andata da un dentista che mi ha ROVINATO! Questa persona mi ha costruito un "bite di svincolo" (in realtà una mascherina termostampata) per non serrare i denti, che ho portato durante la notte fino all'autunno del 2010 quando ho iniziato a sentire uno scricchiolio all'altezza dell'orecchio sinistro che piano piano è diventato un click forte e fastidioso che non mi permetteva di mangiare serenamente e di parlare bene, quel dentista mi ha detto che il click non sarebbe più andato via e intanto ho smesso di mettermi quella robaccia in bocca. L'andamento a scuola è peggiorato in quegli anni: non riuscivo più ad esprimermi bene durante le interrogazioni, facevo fatica a ricordare le cose, la mia mente era affollata da pensieri inutili. 
Nell'estate del 2011 ho iniziato a svegliarmi il con torcicollo, ho provato tutte le tipologie di cuscino, provavo addirittura a dormire senza ma non trovavo sollievo.
Con la scoperta di OG finalmente il mio corpo sta ritrovando la simmetria e molti problemi sono ormai risolti: il click alla mandibola dopo una settimana già era diminuito e dopo un mese SCOMPARSO, il torcicollo con il quale mi svegliavo ogni mattina e che continuavo ad avere per tutto il giorno è SPARITO, la mia postura è migliore, nessuno mi dice più che sono curva, i problemi psichici ancora sono presenti purtroppo, la concentrazione però è migliorata: fino a poco tempo fa non sarei stata capace nemmeno di scrivere questa testimonianza, non riuscivo a leggere, da 2/3 mesi ho iniziato a leggere libri, a concentrarmi di più sullo studio, a seguire di più i film. Non sono ancora padrona della mia mente al 100%, ogni tanto ho delle crisi di ansia e di rabbia fortissime. I muscoli del mio collo sono ancora tesi, ma so che quando si saranno allungati mi sentirò libera e più serena, quindi continuo ad andare avanti e a sperare di raggiungere il vero benessere!

 

Testimonianza 54. Mariano

 

Ecco la mia testimonianza.

Non so davvero da dove iniziare: i miei molteplici sintomi iniziano 10 anni fa, soffrivo di pensieri ossessivi (i soliti grossi dubbi dell adolescenza..che poi pensandoci sempre di più non riesci a staccare la spina).Dopo avermi curato questi pensieri ossessivi rimangono dei sintomi come mal di testa cronici, ansia,o recchie chiuse, debolezza,s onnolenza, nausea, dolori muscolari, gastrite biliare,s enso di ovattamento, mal di gola, difficoltà a digerire, sensazione di freddo, sintomi febbrili, impossibilità a rilassarmi e concentrarmi ecc.....in pratica i sintomi cambiavano sempre è la mia vita è sempre stata fatta di nuove visite ed esami per escludere qualcosa di patologico...fino a che negli ultimi 2 anni prende il sopravvento il mal di testa cronico farmacoresistente.

Il mio umore cala e questo da il sopravvento al mal di testa a cronicizzarsi ancora di più, insomma come un cane che si morde la coda. Giro tantissimi dottori, in totale circa una ventina con terapia anche di 3-4 farmaci contemporaneamente (antiepilettici, antidepressivi, cortisone addirittura farmaci per psicosi) per un totale 17 cure solo per il mal di testa. Tra effetti collaterali e mal di testa penso sempre di più al suicidio dopo averle provate tutte girando i migliori dottori d'Italia.

Tutti parlano di depressione, ho girato parecchi psichiatri.

L'ultima cura a milano da un grande primario mi rimette un pò su il mio umore...ma solo questione di tempo per ritornare come prima perchè come sappiamo le cause sono altre.

Vengo a conoscenza del meccanismo OG lo inizio a studiare bene ma solo dopo parecchi mesi decido di fare l identificazione capendo bene questo meccanismo.

Sono 2 mesi che mi sto utilizzando il trattamento OG e i risultati sono molto promettenti.

Ho recuperato la massa muscolare, sono molto più dritto, più stabile,più forte.

So bene che la strada è lunga ma le tante prove dimostrano che sono e siamo sulla strada giusta infatti basta togliere il Supporto OG per sentirmi totalmente disorientato.

MAURIZIO IO MI ALZO TUTTE LE MATTINE PENSANDO COME SI FA A FARE UNA SCOPERTA DEL GENERE? SPECIALMENTE QUANDO SI STA MALE E NON SI è BRILLANTI? SPIEGAMELO PER FAVORE. 

 

 

Testimonianza 55.  Francesca (Roma)

 

Ciao a tutti! Mi chiamo Francesca,ho 28 anni e sono di Roma.
La mia storia, purtroppo e per fortuna, è molto simile a quella di molti di voi.. non è affatto facile tornare con la mente al ricordo di quelle sofferenze ma spero davvero che il racconto delle mie ferite sia per tanti da sprone ad intraprendere SUBITO il trattamento con il meccanismo OG.
Il mio inferno personale ebbe inizio esattamente l'estate di 3 anni fa. Era qualche mese che mi sentivo particolarmente inquieta.. uso questo termine perchè inizialmente i miei sintomi erano così sottili che non sapevo io stessa definirli con precisione.
In quel periodo mia madre combatteva con un tumore al seno ed era ormai stabile in clinica da mesi mentre io, primogenita di 6 figli, mi occupavo della casa e della famiglia: lo facevo con passione, forza,s enso del dovere e spirito di sacrificio.
Un giorno mi trovavo al supermercato in fila al banco del pane quando un leggero sbandamento mi prese.. "sarà lo stress", pensai. Purtroppo da quel preciso momento quei fastidiosi giri di giostra non mi abbandonarono più.
Fu così che mi recai dal mio medico il quale, una volta fatti gli esami di routine e non trovando nulla di anomalo, pensò bene di indirizzarmi ad un consulto psichiatrico.. non dimenticherò mai quello che vidi e provai quella piovosa mattina di Novembre: seduta dinnanzi al famoso dottore, impaurita, tremante, ingenua.. 
"Cos'è successo Francesca?"
"Niente,assolutamente niente!"
"Deve pur essere successo qualcosa?"
"Io non lo so... non capisco cosa mi sta succedendo.."
Dopo un'ora di interrogatorio alla ricerca della causa delle mie Vertigini, alle parole TUMORE e MADRE si convinse che i miei disturbi originassero da lì... [ e perchè non dai miei 20° di scoliosi dorsale/lombare,dalla malocclusione, dal bacino ruotato con falsa gamba corta?? ] e via di farmaci e terapia psicologica.
Iniziai così le cure.. 2 anni di medicine e psicologa.. ogni maledetto martedì seduta di 50 minuti 50 euro a parlare..
Sapete di cosa?? del mal di schiena, del torcicollo, della difficoltà di deambulazione e delle vertigini.. mah vabbè parliamone.. e diamo anche la colpa a mia mamma se può servire a qualcosa.. ovviamente non servì a nulla.
2 anni di UMILIAZIONE, di paturnie, di paranoie a chiedermi dove fosse finita la Francesca che conoscevo, quella forte, allegra, coraggiosa, positiva.. ero la larva di me stessa, uno spettro fluttuante tra letto e divano: non mangiavo, non mi curavo, non mi prendevo più cura di me stessa.. ASPETTAVO.. 
aspettavo solo la FINE.. o il Miracolo o la Fine..

MAL DI SCHIENA,TORCICOLLO, OTITE, CERVICOBRACHIALGIA CON 2 PROTRUSIONI, CRAMPI ALLE MANI, VERTIGINI VIOLENTISSIME, INAPPETENZA, NAUSEA, SUDORAZIONE NOTTURNA, DISTURBI VISIVI E PROPRIOCETTIVI (avevo la netta sensazione che la linea dell'orizzonte fosse sempre inclinata), ANSIA, PANICO, DEPRESSIONE.. mescoli con vigore,una spruzzata di "la tua testa è causa di tutto" e ti trovi tra le mani un saporitissimo "STO MORENDO/IMPAZZENDO"!!

La Svolta

Stranamente.... me ne stavo buttata sul divano a leggere i miei costosissimi libri New Age (nel frattempo ero approdata alle pratiche meditative tipo Reiki, fiori di Bach e zozzerie simili) quando arrivò il mio ragazzo a sedersi accanto a me; mi spostai leggermente per fargli spazio e quel movimento mi fece partire una crisi vertiginosa.. TIN,si accese la lampadina..
iniziai a subito a muovere il collo per vedere di provocarmi altre vertigini.. eh già, inclinando il collo partivano le giostre! 

La prima cosa che ho fatto?? Ho chiamato seduta stante la mia cara carissima psicognegne e ho chiuso in tronco la terapia.
Come seconda cosa ho preso velocemente un appuntamento da un Osteopata considerato un luminare nel trattamento di pazienti vertiginosi. Le sedute fatte con lui (120 euro a botta) mi distruggevano letteralmente ma ad oggi non posso far altro che ringraziarlo..
Da curiosona quale sono, mi resi subito conto che il suddetto impiegava gran parte della seduta a manipolare la mia mandibola..su e giù,avanti e indietro..
Così una sera mi sono messa su internet per cercare di capire quale fosse la correlazione tra la mandibola e il mio sintomo dominante..digitai Mandibola e Vertigini sul motore di ricerca e feci 6 al Superenalotto
OCCLUSIONEGRAVITA' di Maurizio Formia

Libro, identificazione (disequilibrio in fase 2/3)

Sto utilizzando il meccanismo Og da alcuni mesi e ad oggi sono letteralmente RINATA:
non ho più avuto neanche una vertigine, il torcicollo non so più cosa sia, ansia ridotta ai minimi termini, panico svanito, mal di schiena molto diminuito, deambulazione più armoniosa e gioia, allegria e positività nonostante stia passando un momento terribile per altri motivi.

Il meccanismo di supporto e controllo online è veloce ed efficientissimo.
I consulenti OG sono onnipresenti e di una professionalità ed umanità Impareggiabili.

Seguite il Meccanismo OG!

Per concludere,non posso esimermi dal ringraziare Maurizio che mi ha salvato la vita mettendo a disposizione di tutti noi la sua scoperta;

"Alcuni vanno a Lourdes.. noi siamo andati a Ivrea!"

Buona Vita.

Aggiornamento 01/09/2012

Anni di nuoto, ginnastica correttiva, fisioterapia, plantari, antidolorifici e antiinfiammatori.. Tutto inutile..
4 mesi di OG e dico 4 mesi eh, e mi sto srotolando come la carta di una caramella nelle mani di un bambino goloso.. 
che Potenza.. 

 

Sabato, 17 Maggio 2014 08:27

Testimonianze (dalla 46 alla 50)

Testimonianza 46. Nicola 

Salve a tutti il mio nome è Nicola, ho 25 anni e ho iniziato il Trattamento OG circa tre mesi fa. Sono in disequilibrio meccanico in fase 3 con crollo a sinistra e da un problema molto importante di profilo.

Spero con questa testimonianza di poter dare anche io il mio piccolo contributo nel dissipare dubbi e incertezze di chi purtroppo soffre a causa di questo disequilibrio, che un po’ alla volta ti ruba tutto, sia dal punto di vista fisco che caratteriale. Sin da piccolino infatti ho avuto diversi problemi, che solo oggi posso con assoluta certezza ricondurre al disequilibrio (dolori all’anca, schiena disastrata il tutto condito da un carattere decisamente timido e introverso). Il primo grande dispiacere il disequilibrio me lo da nello sport. Ho praticato infatti sport sin da piccolo e anche a buon livello. A sedici anni venivo considerato un giovane di belle speranze per quanto riguarda il basket (potrà sembrare impossibile per uno che sarebbe crollato come me, ma all’epoca fisicamente non avevo grossi problemi…) S’interessarono a me più società di serie A, pronte ad offrirmi la possibilità di cimentarmi nel massimo campionato. Sembrava tutto volgere per il verso giusto e invece , crack! Mi salta un ginocchio e addio sogni di gloria. Il ginocchio guarda caso era il destro (lato teso del mio corpo), e così non potendomi operare poiché piccolo e in crescita, appendo le scarpe al chiodo. Mi faccio coraggio e mi dico che in fondo nella vita c’è di peggio ( e me ne sarei accorto… ). Passano gli anni e la mia postura si fa sempre peggiore. Inizio ad avere mille problemi fisici che puntualmente (ed erroneamente) riconduco al ginocchio malandato. A questo punto decido di operarmi. La riabilitazione è lunga e faticosa e in palestra vedendomi così insaccato a livello posturale mi consigliano di fare anche qualche peso per la parte superiore. Beh, sarà l’inizio della fine.

In poco tempo avrò problemi seri e invalidanti. La vista fu la prima cosa che mi colpì. Flash, mosche volanti, esoforie e campo visivo sempre più ridotto. Per me leggere o stare avanti al computer era diventato pressappoco impossibile. Per tanto devo anche abbandonare gli studi universitari che tra l’altro erano già diventati più difficoltosi a causa di una capacità di concentrazione e apprendimento sempre più ridotta dovuta ad un senso di confusione che da latente diventava sempre più importante. La stanchezza poi diventa sempre più forte, quasi insostenibile. Inizio ad avere dolori lancinanti alla schiena, al collo, alla faccia e alle braccia. Le emicranie poi erano un qualcosa di terribile. La notte dormivo malissimo e facevo incubi terribili.

Spesso avevo dolori fortissimi anche allo stomaco.

Il petto era notevolmente bloccato e respirare diventava sempre più complicato.

Avevo infatti la netta impressione di essere continuamente in affanno. Una mattina poi si tocca il culmine. Mi sveglio con la vista mossa (tipo terremoto) e in preda a strani tremori. I battiti cardiaci poi, che avevo sempre avuto bassi sin dai tempi in cui facevo sport, erano altissimi e durante tutto l’arco della giornata. Inevitabilmente arriva l'ansia e con lei le prime crisi di panico. Andai di corsa da un neurologo che dopo avermi fatto una risonanza all’encefalo (fortunatamente uscita perfetta) sentenziò che avevo un disturbo d’ansia con crisi di panico e depressione. Eccolo là… La cosa bella tra l’altro è che lui stesso dopo avermi ascoltato si meravigliò delle scarse motivazioni che avevo per avere tutti questi problemi psicologici. Ciò nonostante mi dette la sua bella curetta a base di ansiolitici e psicofarmaci dicendomi poi di rivolgermi ad uno psicoterapeuta.

Cercai in un primo momento di evitare di prenderli, ma purtroppo stavo veramente male e quindi dovetti cedere. Con il passare del tempo l’ansia chiaramente un po’ scemò eppure mi rimasero tutti i dolori e gli altri problemi annessi. In quel senso stavo sempre peggio. Non riuscivo neanche più a camminare come si deve (gli appoggi sui piedi erano diventati a dir poco da equilibrista, considerato che il piede destro poggiava a terra in maniera a dir poco improbabile…) Ormai ero un invalido a tutti gli effetti e passavo le mie giornate tra tanto letto e poche e fugaci uscite. In pochi mesi avevo perso tutto. Amici, sport, università, in poche parole tutto ciò che faceva parte del mio mondo. E la cosa bella è che i medici non mi credevano dicendomi che ero ipocondriaco e che non dovevo girare su internet poiché mi suggestionavo leggendo tutti i possibili problemi che potevo avere. Gli unici a credere in quello che dicevo erano i miei genitori, che poverini, pur credendomi non sapevano proprio come potermi aiutare. Perchè il brutto degli effetti del disequilibrio è proprio questo…I sintomi sono tanti e spesso talmente diversi e lontani tra loro che ti depistano e ti mandano magari da medici di diverso tipo senza mai trovare la giusta causa. E poi finiscono quindi per darti dell’ipocondriaco… Ma dal fondo si sa, si può solo risalire… Un giorno stanco di tutto questo ed esasperato dalla situazione fisica e psicologica in cui mi trovavo mi misi su internet a cercare un qualcosa che potesse essere anche lontanamente vicino a quello che avevo. La mia ricerca alla fine mi portò prima a DCCM (disturbo che nel mio caso non era assolutamente stato preso in considerazione…) per poi arrivare al sito di OG.

E lì vinsi la mia personale schedina al super enalotto!

Sul sito infatti vi erano Le Risposte.

Ricordo che leggevo e me la ridevo avanti al computer, consapevole di aver trovato finalmente la soluzione ai miei problemi. E proprio con le testimonianze capii che erano in molti ad avere i miei stessi sintomi, e che grazie al trattamento OG li avevano risolti. Mi sentii immediatamente meno solo... Ordinai quindi subito il libro ( che non esiterei a definire un vero e proprio trattato scientifico ) trovando anche li risposte a quesiti che mi ponevo da anni e che mi dettero ( se mai ce ne fosse stato bisogno ) ancora piu sicurezza nell’intraprendere questo percorso. Mandai quindi subito le foto per l’identificazione e in breve tempo via di corsa da Maurizio Formia dove nel giro di un giorno ebbi il mio Supporto OG, avendo per altro il piacere di conoscere e stringere la mano al mitico Maurizio, che con la calma e la sicurezza di chi ne ha viste tante mi disse di non preoccuparmi e che un pò alla volta si sarebbe sistemato tutto.

E come dargli torto… Nel giro di un mese e mezzo io sono letteralmente rinato.

Le prime risposte ricordo di averle avute subito. Mi sentivo decisamente più leggero e avevo la netta sensazione che la mia schiena si stesse letteralmente srotolando. Il collo aveva sostegno e mi sentii la testa come alleggerita. Con il passare dei giorni la situazione andava via via sempre migliorando. Mi sentivo sempre più diritto e come già detto leggero. Il mio ginocchio iniziava finalmente ad estendersi bene quando camminavo. La vista si è ristabilita completamente, i mal di testa sono scomparsi e insieme a questi quella sensazione di intontimento che mi accompagnava da tempo. Ma soprattutto l’ansia e il panico sono per me è un lontano ricordo ( dopo più di otto mesi di medicine ho sospeso completamente ) senza per altro risentirne minimamente. La mattina mi sveglio fresco e riposato e il sonno è finalmente di alto livello e ristoratore. Se potessi descrivere il tutto con un paragone direi che è come se mi avessero levato uno zaino dalle spalle pieno di sassi pesantissimi. Sono diventato decisamente più dritto (per lo stupore e l’incredulità di amici e soprattutto genitori,che dopo avermi visto ingobbito per anni hanno notato subito la cosa…).I miei piedi finalmente appoggiano in maniera decente a terra. Anche dal punto di vista caratteriale sento di essere migliorato molto. Mi sento molto più calmo e tranquillo, come dire in pieno controllo. Ora so che di strada da percorrene ce n'è ancora e che il trattamento non essendo propriamente una passeggiata è fatto di alti ma anche di bassi (ed in questo periodo con il cambio di stagione purtroppo ce ne sono diversi) ma posso assicurarvi che già in così poco tempo Maurizio Formia e il suo Supporto Ergonomico hanno fatto per me tantissimo, più di qualunque altro specialista da cui sono stato. Ora quello che mi sento veramente di dire a tutti quelli che leggono è che capisco i dubbi e le perplessità di chi soffre e passa momenti bui e difficili a causa di questo schifo. Fino a qualche mese fa passavo le mie giornate quasi completamente a letto e ciò che è ancora più triste è che di fronte a me non riuscivo ad immaginare a che futuro andassi incontro.
Mi sentivo vuoto e privo di aspettative. A dirla tutta al futuro neanche riuscivo a pensarci. Futuro che invece oggi guardo con fiducia e speranza. Tutto questo per dirvi di non esitare troppo, perché ad oggi posso dirvi che esitare è veramente inutile. Per fortuna oggi la soluzione c’è e si chiama Trattamento OG. L’ultimo pensiero ovviamente va allo staff di OG e in particolare a Maurizio, che dopo tutto quello con cui ho dovuto combattere è sempre qui, a nostro fianco. Molti non avrebbero avuto la forza e magari neanche la voglia di portare avanti questa lotta. E invece lui ha fatto della sua vita una missione al servizio di chi come me ha bisogno di aiuto. La sua intuizione è veramente un qualcosa di straordinario ma la sua caparbietà lo è forse di più. Un grazie di cuore a chi dopo mio padre e mia madre mi sta ridonando la vita. Un saluto a tutti con l’augurio e la certezza che presto staremo alla grande.

 

Testimonianza 47. Nicoletta (Alba-Piemonte)

 

........eccomi qua....
con profondo e autentico desiderio, una ferma volonta' di dire GRAZIE,GRAIE,GRAZIE....Maurizio!
Voglio iniziare cosi' la mia testimonianza di utilizzatrice del Meccanismo OG, perche' mai sarei arrivata a poterla scrivere se non avessi un giorno incontrato quest'Uomo meraviglioso e altruista che e' riuscito a farmi ritrovare la gioia di vivere.

E' da qualche mese che leggo sul blog le varie testimonianze  che
avete scritto e da esse ho preso forza e coraggio ad andare avanti nel trattamento.
Grazie a tutti voi!

Sono Nicoletta e nel 2006 ero una delle donne piu' infelici del mio paese. Solo ora posso conoscere la causa di tutti il miei problemi fisici, che ebbero inizio ben prima della suddetta data.
Un giorno, quand'ero ragazzina mi diagnosticarono la scoliosi e iniziarono cicli di ginnastica posturale.
Il mio amore per lo sport mi accompagno' per tanti anni, per cui crescevo forte e robusta ma, solo apparentemente.
Seguirono nell'adolescenza forti emicranie che limitavano la mia capacita' di concentrazione nello studio costringendomi a fare esami su esami per capirne la causa. La diagnosi era sempre la stessa, per anni, "cervicobrachialgia".
Nel tempo si aggiunsero ad affliggermi vertigini ed infiniti attacchi di "colpi della strega" che mi bloccavano per intere giornate.
Il ricorrere  a cure fisiatriche e osteopatiche non si contavano piu'!
Nei giorni in cui la salute me lo consentiva, praticavo sport.

Arriviamo agli anni piu' felici della mia vita, matrimonio e nascita dei miei due adorati figli.
La prima gravidanza la portai a termine senza problemi, nel migliore dei modi.
La seconda, dopo quasi cinque mesi di immobilita' a letto, qualcosa va storto e perdo il mio bambino.
Arriva la terza gravidanza, nove mesi allettata con continui ricoveri ospedalieri a causa di terribili labirintiti che mi costrinsero ferma per giorni con gli occhi bendati attaccata ad una flebo per permetterci di nutrirci.
Fortunatamente tutto passa e nasce il mio secondo splendido figlio.
Le cause furono da attribuirsi alla mia schiena. Due ernie del disco cervicali e due lombari( diagnosticate con RM, TAC).
Continuano i colpi della strega.
Riesco anche a rompermi il coccige semplicemente appoggiandomi ad un mancorrente. 
Segue manovra per riposizionarlo.....per niente piacevole!
Continuo con forza di volonta' a praticare i miei sports preferiti,sci, palestra, trading,ciclismo.
Si susseguono nel tempo periartriti alle spalle dx e sx, epicondiliti gomito dx e sx,rizoartrosi dx e sx da operare, alluce valgo da operare.

Arriviamo al 2006.
Mio marito contrae, in un pronto soccorso, l'epatite B ed io, in quanto coniuge, devo sottopormi a cinque vaccinazioni in un mese.
Faccio presente ai medici la mia allergia ai metalli e chiedo se ci siano controindicazioni ma trascurandola e rassicurandomi procedono con le vaccinazioni ( Engerix B contenente TIOMERSAL ,composto organico del mercurio).
Si scatena l'inferno in me ed ha inizio il mio calvario.
Da allora non avro' piu' un giorno di pace.
Crollo totale.
- attacchi fortissimi di asma ,contatto innumerevoli otorini, allergologi ( sindrome dello sbocco toracico bilaterale ma piu' evidente a dx)
- raffreddori, laringiti, sinusiti  e bronchiti non mi lasciano mai
- dolori articolari prepotenti ( spalle, mani, polsi, gomiti)
- il mio collo e' inchiodato, la mia schiena perennemente bloccata, la spalla dx come lussata, per un anno
- mi si gonfiano alternandosi mano dx, ginocchio dx piede dx( metatarsalgia dell'estensore dell'alluce da sovraccarico del piede dx)
- tendiniti, borsisti, insonnia che non mi lascera' piu' per sei anni, nevralgia post-herpetica ( ogni mese al cambio della luna violenti dolori ora al trigemino, ora alla gamba e braccio piuttosto che all'anca o al gluteo)
-vertigini  e quella sensazione terribile di avere la testa piena di "nebbia" e confusa
- calo della vista
- intestino irritabile(spesso associato a cambiamenti climatici)
- stati depressivi e ansietà', attacchi di panico
-parestesie notturne alle mani e braccia che piano piano si estendono ai piedi per risalire alle ginocchia
- dolore a livello mascellare, dolori notturni alle orecchie con strani ronzii, acufeni
- alterazione della temperatura corporea, sensazione di freddo e caldo intenso in tutto il corpo
- alterazione dell'equilibrio
- nausea
 Mamma mia......avrei voluto essere breve! 
Ho cercato di schematizzare,ma come si fa....si parla di sofferenze di una vita!

Ad ogni tipo di dolore chiaramente sono seguite una serie infinita di visite da vari "luminari" di tutta Italia.
Ortopedici di Roma, specialisti in reumatologia del CTO di Torino, di Pisa, Milano Pavia. Urologi, endocrinologi, posturologi,  odontoiatri, cardiologi etc.
Ho fatto agopuntura, ginnastica posturale a Milano per sei mesi( vivo in Piemonte)
Nel 2010 mi sottopongo ad un intervento chirurgico di discectomia plurisegmentaria con tecnica dell'ozono cervico-lombare a Roma.
Perdo nove chili in brevissimo tempo ma sopravvivo ( il mio peso iniziale era di 53 kg. su 1.68 di altezza, potete immaginare cosa ero!)
Mi mettono i plantari per la famosa " gamba piu' corta " ed iniziano a parlarmi di problemi alla mandibola . Inizio con il classico bite ma dura poco perche' mi procurava dolori atroci.
Mi conquisto una posizione nella lunga schiera di "fibromialgici"(rifiuto tutti i vari medicinali prescrittimi perche' sentivo di non essere sulla strada giusta)
Il 2011 e' l'anno in cui, a seguito di innumerevoli esami effettuati sul DNA presso laboratori di Roma, Londra, Parigi,mi diagnosticano una intossicazione da mercurio, varie modificazioni generiche e una presunta MCS.
Piango per vari giorni.
Inizio la cura disintossicante che continuo tutt'ora a seguire.
Rimuovo amalgama dentaria seguendo il protocollo di rimozione protetta.

Nulla, non cambia nulla, la mia salute andava sempre peggiorando ed insieme ad essa il mio umore.
Mi vedevo quasi paralizzare .
Ponevo mille domande e pretendevo di conoscere le risposte ma nessuno, nessuno e' stato mai capace di spiegarmi cosa stesse succedendo al mio corpo che non sentivo piu' mio, non riconoscevo piu'.
Dopo,tanti anni di fatiche, di dolore, era piu' di quanto potessi sopportare.
Non sapevo a cosa credere, non trovavo piu' alcuno scopo nella vita, ero completamente confusa che non vedevo piu' nulla di piacevole e di bello nella vita. Soffrivo ed insieme a me la mia famiglia, che non smettero' mai di ringraziare per essermi stata tanto vicina.
Ringrazio mio marito, che ha saputo sopportarmi e supportarmi in quei terribili anni senza mai abbandonarmi, sperando sempre di ritrovare un giorno la " sua Nicoletta".
Ringrazio i miei figli, ai quali avevo negato la vita tranquilla e felice a cui avevano diritto.
Quando l'oscurità era piu' nera e sembrava non ci fosse piu' speranza.....ecco la svolta.
Accadde una cosa che non dimentichero' mai.
La mia cara amica Tina (conosciuta in uno studio medico di Roma, anche lei con mille problemi simile ai miei e a molti altri) mi telefono' parlandomi di un certo Maurizio Formia, spiegandomi dell' identificazione e del meccanismo OG.
Mi precipitai su internet e lessi tutto di un fiato.
Il giorno dopo avevo gia' la mia consulenza.
Maurizio mi disse che non sarebbe stato facile perché mi avevamo "pasticciata" in tanti ma non impossibile.
Da quell'istante in poi la mia vita e' cambiata.
Pochi giorni ed ho avuto il mio Supporto Ergonomico OG, sono quasi sei mesi che vivo con "Lui".
Tutto sembra piu' semplice.
Come dice Maurizio, e' vero che non si tratta di una passeggiata ma sai che stai lottando e soprattutto sai per cosa stai lottando ed e' bellissimo provare un senso di benessere perche' ti sei buttata nella lotta e ti senti vicina alla vittoria.
Da subito ho iniziato ad avere miglioramenti alla parte alta del corpo(cervicale, spalle gomiti polsi e mani), ora i dolori sono estremamente sopportabili.
Poi stallo.
La prima notte passata con "Lui" ho dormito benissimo, un sonno ristoratore, dopo,anni di insonnia. Ora mi godo ogni notte che passa!
Svanite le "vampate di calore" (52 anni problemi di menopausa), tornate ora purtroppo!
Svanita la nausea, riacquistata parte della vista 
quasi scomparsi i ronzii alle orecchie
dolore al ginocchio dx, non c'e piu.
Vertigini e "nebbia" scomparsi ( ora riesco a mantenere la concentrazione per molto )
Attacchi di panico e ansia?' ho nuovamente preso l'aereo; non sapevo piu' che cosa volesse dire volare perché non riuscivo neanche piu' ad avvicinarmi ad un aeroporto tanta era l'ansia che mi assaliva! Mi sono concessa un viaggio nella splendida e selvaggia Islanda ed ho percorso 2.800 km in fuoristrada!
Tremori? Nulla
La schiena? Un pochino meglio.
Certo so di non essere guarita, sono consapevole che il percorso e' ancora molto lungo e ci sono i periodi bassi ma registrazione posturale dopo registrazione posturale so che raggiungero' e ritrovero' il mio benessere.

Finalmente sento le mie forze aumentare, la mattina mi alzo con gioia di sentirmi bene, con la gioia di poter disporre per un nuovo giorno, la gioia di vivere.
Voglio dare alla mia famiglia una madre forte e felice.
Fare progetti per la casa, per mio marito per tutto.
Non voglio piu' sfuggire alla vita ma viverla.

Tutto cio' non sarebbe mai potuto accadere se Maurizio non avesse deciso di mettere la sua formidabile scoperta a disposizione di noi tutti.
Penso sia quindi nostro assoluto dovere cercare di sostenerlo e aiutarlo in tutti i modi a portare avanti il suo compito e la sua battaglia che ora e' anche la "nostra battaglia"!
Solo lui e' riuscito ad indicarci la nuova strada da seguire per vivere una vita migliore.
"la vita e' troppo breve per essere una cosa da nulla".

Nicoletta

 

Testimonianza (breve) 48. Alessandro

 

Non ho mai avuto rilevanti problemi, ad ogni modo ho voluto provare il Trattamento OG dopo che un conoscente mi ha parlato del meccanismo OG e devo dire che i frequenti mal di testa e sensi di stordimento son decisamente migliorati oltre ad avere la sensazione di avere qualcosa che ti sorregge, quindi anche il senso di stanchezza che spesso avevo è decisamente migliorato.

Vado avanti e vedrò cosa mi riserverà il futuro, intanto ringrazio Maurizio Formia per la geniale intuizione.

Aggioramento

D
ato che oggi è il primo giorno di primavera posso affermare con certezza che per tutto l'inverno non mi sono ammalato, dico nulla di nulla, nemmeno uno starnuto.

 

Penso che non mi sia mai capitato in vita mia, di solito una influenzetta almeno me la prendevo.

Alessandro

 

Testimonianza 49. Rita (Roma)

 

Mi chiamo Rita ho 50 anni
I miei disturbi:
Scoliosi lordosi e cifosi da sempre, già alle elementari facevo ginnastica correttiva
Problemi allo stomaco, blocchi della digestione, crampi, dolori,iperacidità,nausea e vomito ipersalivazione sudorazione eccessiva e senso di svenimento.
Emicranie lancinantiche non passano con nessun antinfiammatorio
Dolori muscolo tensive a tutto il lato sinistro della faccia orecchio compreso
Dolori al collo, alla spalla sinistra, indolenzimenti al braccio sinistro
Vertigini, acufeni
Sciatalgia alla gamba sinistra
Neuroma di Morton al piede destro
Ovviamente problemi ai denti sin dall'adolescenza, con vari interventi nel corso dei decenni. 
Ho cercato di curare questi sintomi ognuno come se fosse una singola malattia, ovviamente senza risultati.
Il sintomo più invalidante per me è l'emicrania, mi costringe a letto al buio e in silenzio con una lama piantata nel cranio che mi attraversa il bulbo oculare e l'orecchio sino al collo, con nausea e vomito, in stato confusionale, cercando la posizione meno dolorosa e cercando di ingurgitare più antinfiammatori possibili nella speranza che passi o diventi almeno sopportabile.
Quando finalmente l'emicrania passa, mi lascia in uno stato di prostrazione totale come se mi fosse passato addosso un autotreno, e ci metto qualche giorno a riprendermi.
Due anni fa le vertigini non mi hanno abbandonato neanche un minuto per 3 mesi consecutivi, poi finalmente hanno cominciato a lasciarmi libera qualche giorno.
Nel corso di questo ultimo decennio mi sono imbottita di antinfiammatori di tutti i tipi, oramai non uscivo più di casa se non avevo con me le pasticche per le vertigini quelle per il mal di testa e quelle per lo stomaco.
Come dice il sommo Poeta “mi ritrovai in una selva oscura”
E poi finalmente una luce folgorante ha squarciato la mia selva oscura.

MAURIZIO FORMIA E IL SITO OG-OCCLUSIONEGRAVITA'

Sono solo 3 mesi che ho iniziato il Trattamento OG.
Gli acufeni sono spariti praticamente subito.
I dolori alla faccia e al collo in questo ultimo mese zero.
Alcune mattine ancora mi sveglio con le vertigini, ma non più come prima.
Con mia somma gioia il mal di testa, si sta attenuando, mi basta prendere un antinfiammatorio e in mezza giornata passa.
I problemi alla stomaco vanno e vengono.

Confesso che appena iniziato il Trattamento OG avevo ancora qualche piccolo dubbio, ma ora sono ASSOLUTAMENTE certa di aver intrapreso il giusto cammino.

So bene che la mia strada verso il benessere è ancora lunga, dopo decenni di disequilibrio e la mia non più giovane età, e che avrò alti e bassi come spesso Maurizio Formia ci ricorda, ma sapere di avere trovato il giusto percorso, sia pure irto di ostacoli, è già di per se una guarigione.
Guardandomi allo specchio ora riesco a vedere tutte le mie asimmetrie, le spalle ad altezze diverse, la cassa toracica deformata, il bacino ruotato, le clavicole in fuori, la gamba sinistra più corta, tutto il peso del corpo caricato a destra, e la colonna vertebrale piegata da tutte le parti.
Non so quanto tempo ci vorrà per raddrizzarmi ma niente e nessuno mi potrà distogliere da questo lavoro.

La mia non è cieca fede, ho studiato per mesi il suo sito e il suo libro e ho capito la meccanica o meglio ancora la biomeccanica su cui il suo meccanismo si fonda.

NON SARO' MAI ABBASTANZA GRATA A MAURIZIO

Sono sicura che la sua scoperta cambierà molte cose, anche all'interno della medicina.
Spero il prima possibile, così almeno la smetterò di guardare tutti quelli che incontro cercando di capire che tipo di disequilibrio hanno.

Maurizio i 100 metri piani alle olimpiadi proprio no, ma magari i 100 metri stile libero un pensierino ce l'avrei fatto.

Ora basta, altrimenti sto papiro diventa infinito.

02/09/2012 Aggiornamento a circa un anno di Trattamento OG

A qualche mese, dall'inizio del Trattamento OG, riordinando un cassetto, ho ritrovato una mia vecchia fotografia, è una foto a cui sono particolarmente affezionata e per lunghi anni è stata in bella mostra di se nel mio salotto, tuttavia negli anni è stata retrocessa al cassetto soppiantata dalle foto di mia figlia.

Non so quante volte ho guardato questa foto, molte, sicuramente molte volte, ma non ho mai notato quello che vedo ora, c'è una bambina in piedi, non fa nulla, guarda solo davanti a se, dritto verso l'obbiettivo, il vestito che prima di me hanno portato le mie sorelle è oramai consunto, le scarpe anche quelle sicuramente di una delle mie sorelle, troppo grandi e ormai logore, dietro di me una parete bianca macchiata e scrostata, e sul muro un calendario, che recita 1966 , quindi ho 5 anni, solo 5 anni.

Ecco quello che io ho sempre visto in quella foto, ma in realtà c'e altro da vedere, eccome se c'e altro da vedere, è come essere appena tornati dall'oculista.

Ed ecco cosa vedo ora, con i nuovi occhiali, ho la testa inclinata a destra e ruotata a sinistra, la mia spalla destra è più alta della sinistra, è così tanto più alta che la mano sinistra sopravanza la destra della sua metà, le ginocchia ad altezze diverse e la punta dei piedi che convergono al centro, il mio profilo ovviamente non si vede, ma sicuramente avevo già il dorso curvo e posso immaginare la mia schiena ad “esse” infatti da li a pochi anni è iniziata la tortura della ginnastica correttiva, ovviamente nulla ha corretto. 

Che sconforto e che cocente delusione ho provato in quel momento e con somma mestizia ho richiuso la fotografia nel cassetto avvilita e disillusa e per due giorni e per due notti il fantasma di quell'immagine ha aleggiato nella mia mente il pensiero che il mio disequilibrio persistesse da così tanti anni mi opprimeva e ho pensato: “ non c'è la farò mai e non c'è la farà mai nemmeno il Supporto OG di Maurizio, come posso recuperare 45 anni di storture, che pia illusione la mia” 
Ma dopo due giorni e due notti è riemersa la mia testardaggine, caparbietà e l'ottimismo che comunque ha sempre caratterizzato la mia vita.
Rincuorata ho tirato fuori dal cassetto la fotografia, e ora fa bella mostra di se accanto a quelle di mia figlia e rimarrà lì a memento e monito dell'impegno che mi aspetta, e a testimonianza di come la mia vita è cambiata con il meccanismo DI MAURIZIO FORMIA.

Che occasione........ e che sorpresa.

Si che sorpresa... dopo un anno la mia testa è tornata dritta le spalle quasi pari, il dorso curvo è migliorato in modo strabiliante, il piede sinistro pronato è tornato dritt, e la posizione interiorizzata del collo è quasi tornata normale.
Alcuni sintomi, acufeni e vertigini, erano scomparsi quasi subito e a distanza di un anno non sono più tornati, niente più cervicalgie, il mio stomaco ha ripreso a funzionare normalmente, non ho più dolori e blocchi della digestione, le emicranie e le nevralgie facciali molto molto migliorate, finalmente riesco a leggere senza piegare la testa, sono scomparsi anche quella pletora di sintomi minori, disturbi della parola, nella scrittura, disturbi visivi, che come al solito attribuivo allo stress, alla fatica, alla stanchezza.

Se mi dicessero che più di così non posso migliorare sarei la persona più felice, ora conduco una vita normale, nell'ultimo anno precedente il trattamento OG ero un cadavere ambulante che a malapena riusciva a trascinarsi al lavoro, imbottita di non so più quante pasticche, in stato confusionale ,tra emicrania vertigini acufeni cervicalgia nevralgie facciali, a volte tutti presenti contemporaneamente. Bastava una piccolo spiffero o un minimo sforzo per scatenare tutti i miei sintomi, gesti quotidiani banali come spogliarsi o vestirsi, alzarsi dal letto mi scatenavano crisi vertiginose, non avevo più un solo giorno “normale”. Solo la mia forza di volontà, mi ha permesso di continuare a uscire di casa.
Ma so bene che il mio lavoro non è ancora finito, ho ancora le cefalee, di minore intensità e frequenza, l'ultima emicrania violenta risale a Gennaio, ora le mie emicranie sono “normali” e molto diradate nel tempo. Ogni tanto ho ancora iperacidità e ipersalivazione, rare volte nevralgie facciali, soprattutto in coincidenza con i repentini cambi climatici, i dolori alla schiena ora sono in zona lombare, segno che i miei muscoli stanno lavorando per correggere la lordosi e raddrizzare il bacino antiverso e ruotato, e il mio cassetto delle medicine si è svuotato.
Voglio ritornare a fare le mie 60 vasche in piscina, e tra qualche mese ricomincerò a nuotare.

Vi sembra poco, vi sembra tanto ? A voi l'ardua sentenza.
Per quanto mi riguarda è tanto, tantissimo, un'impresa che io ( non certo Maurizio che conosce bene le potenzialità di OG ) giudicavo disperata è diventata realtà in poco tempo, si..... poco tempo, un disequilibrio di così lungo tempo come il mio recuperato in un anno, potrebbe sembrare un miracolo, e in effetti è la “meccanica miracolosa” di OG.
Forse sono stata fortunata.......... forse ho una muscolatura particolarmente reattiva ed elastica, ma tant'è........ questi sono i risultati ottenuti in un anno, nonostante i miei 51 anni, e senza grandi alti bassi, ma miglioramenti graduali e costanti.
Se poteste vedere le mie foto , tutte le mie parole diventerebbero automaticamente inutili e superflue.

E che occasione........ si Maurizio.... che occasione mi hai dato, penso che non mi capiterà mai più nella vita di ricevere un dono così grande e finalmente è svanita l'immagine che avevo di me stessa, una foglia secca accartocciata su se stessa. Ti ho ringraziato decine di volte e ogni volta che lo faccio mi rendo conto che non basta e non so più cosa fare per dimostrarti la mia infinita gratitudine. Un grande uomo che a volte nasconde la sua timidezza e la sua profonda umanità dietro un'apparente durezza e che con grande generosità ha fatto dono a noi tutti della sua geniale scoperta.

Questa testimonianza è rivolta a quelli che passano per di qua casualmente alla disperata ricerca di una soluzione ai propri problemi di benessere e anche di salute, è dedicata agli scettici e ai diffidenti ai paurosi ed eterni indecisi. Le nostre storie di sofferenza si somigliano tutte, l'ho fatto quindi per aiutarvi a capire che le nostre testimonianze sono vere, non sono il frutto di una mente diabolica con una fervida immaginazione e tantomeno un geniale lavoro letterario alla Queneau che in “Gli esercizi di stile”ci racconta la stessa trama in 99 modi diversi. Siamo tutte persone diverse, vere ed in carne e ossa.

Se vi siete fermati a leggere è perchè pensate che le cose qui scritte possano esservi utili a qualcosa che possano contenere informazioni interessanti. Ma non siete certi....... avete tanti dubbi
E' vero la mente umana è facile preda di illusioni cognitive ma anche facile preda del sintomo opposto, la cecità cognitiva ovvero l' incapacità di notare una relazione tra cose che una relazione ce l'hanno.
Siete frastornati....... lo so, e avrete sicuramente pensato: “perchè nessun medico mi ha proposto qualcosa di simile”. In una società sana le funzioni necessarie sono spartite fra gli individui, ognuno con le proprie competenze, il panettiere fa il pane, il giornalista informa, il medico cura i malati.
Uno dei motivi per cui la società funziona è che le persone hanno fiducia che chiunque abbia una competenza per fare qualcosa, poi la faccia. Purtroppo quelli che hanno la delega a prendersi cura della nostra salute in realtà sono inadempienti e impreparati e la vostra e la nostra presenza qui ne è la prova.
Ecco perché nessun medico è in grado di fare quello che fa Maurizio Formia e il suo meccanismo, ed ecco perché solo con il meccanismo OG otterrete risultati che nessun' altro trattamento è in grado di ottenere.

La mia vita e quella dei miei cari è stata costellata da incompetenza e da errori medici e non saprei dire se in malafede o meno, errori che mi sono costate menomazioni fisiche e sofferenze inaudite e che hanno provocato il mio disincanto e totale sfiducia verso la medicina, da qui nasce la mia necessità di fare una piccola dedica ai “medici” e ai “ricercatori” che passano per di qua nella speranza di cogliere in fallo Maurizio, e la cui arroganza è pari solo al loro scetticismo patologico.

Troppo facile e troppo semplice definirci creduloni, ingenui, imbecilli e magari anche un po scemi, quando le parole e i fatti hanno cominciano a turbare i vostri preconcetti e vi siete appigliati a tutto, anche a una virgola fuori posto pur di annichilire dalle nostre menti il valore di una tesi scomoda e il sospetto che in essa ci possa essere del vero.
Il vostro scetticismo patologico è “l'incultura istituzionalizzata”. Da una parte promuovete un tipo di ricerca che sostiene lo status quo e dall'altra osteggiate tutti i tentativi di ricerca fuori dagli schemi da voi imposti e protesi verso la strenua difesa dell'istituzione scientifica quale “padre-padrone” del sapere compiuto, come un “pensiero scientifico unico”ante litteram e con atteggiamento fideistico puro e preconcetto, negando aprioristicamente nuove idee.
Cari medici e ricercatori la negazione aprioristica di una data ipotesi non può rappresentare alcun tipo di posizione scientifica piuttosto si configura come la dimostrazione di quella particolare ignoranza endemicamente presente nelle fila di molti ricercatori di professione e come acquiescenza supina alle cosiddette “autorità scientifiche” e appare più essere una difesa della vostra posizione di potere, delle vostre carriere di medici e ricercatori e del vostro conto in banca.

Una categoria quella dei medici e ricercatori fortemente gerarchizzata dove si fa carriera solo per cooptazione e dove contraddire l'ortodossia equivale a essere un dannato, dove chi non si allinea ha la carriera stroncata e dove quotidianamente si cerca di confondere e spacciare in un unico opaco sistema di affarismo e conflitto d'interessi, singoli profitti privati e di lobbies, per bene comune e interesse pubblico.

Le vostre “associazioni di scettici patologici” intrise di ideologia ortodossa e dogmatica, quali gli Ordini dei Medici propongono veri e propri marchi di infamia nei confronti di coloro che non avrebbero i titoli e nessuna preparazione specifica, secondo voi, per operare ricerche di alcun tipo, le vostre “confutazioni scientifiche” preferite e usate come armi sono l'insulto, la calunnia, la minaccia e l'elargizione di patenti di ciarlatano a piene mani.

Tattica consigliata da Schopenhauer per ottenere ragione quando non la si ha. Sminuendo con qualche pretesto l'autorità di chi parla, si toglie credibilità alla sua tesi. E' la solita vecchia storia di chi vede la pagliuzza nell'occhio altrui ignorando la trave che alberga nel proprio.

Già gli antichi greci avevano teorizzato la epochè ovvero la sospensione del giudizio tutte le volte che non risultino disponibili, sufficienti elementi per formulare il giudizio stesso.
Ecco, questo dovrebbe essere l'atteggiamento corretto e razionale da tenere di fronte a fatti che non si conoscono,lo facevano i Greci qualche migliaio di anni fa e non siete più capaci di farlo ora.

In sostanza la critica che rivolgo a voi medici è di adottare una serie di assunti che sono diventati i cardini del senso comune scientifico, convinzioni date per scontate, ribadite migliaia di volte tanto da non essere più discusse ma totalmente in contrasto con quanto ci dice il “buon senso”.
Cari “medici e “ricercatori” uscite dal medioevo, abbandonate i vostri preconcetti, i vostri dogmi, abbandonate la vostra visione fideistica, la fede si addice alla religione non alla ricerca. La scienza e la ricerca richiedono menti aperte e la scienza tutto può essere fuor che dogmatica, da sempre i progressi scientifici si ottengono superando e negando le scoperte precedenti, e il meccanismo di Maurizio Formia sta facendo solo questo, sta abbattendo uno dopo l'altro come dei birilli le vostre convinzioni e i vostri assunti oramai obsoleti, che voi lo vogliate o meno.
Certamente non si può essere utili alla scienza se si pratica il culto e l'adorazione del “Dio denaro”, il denaro è un mezzo necessario e in se non è ne un bene ne un male, ma ogni pratica che riduce le persone a non essere altro che puri strumenti di profitto è immorale e prima o poi come noi tutti ne dovrete rispondere almeno alla vostra coscienza. 
Si può essere in mala fede oppure no, nel primo caso si è solo dei furboni, a dimostrazione che il vostro interesse non è certo la scienza e la salute dei vostri pazienti, e a voi va tutto il mio disprezzo, nel secondo caso si è solo dei poveretti e a costoro può andare solo la mia compassione.
Alle poche e nobili eccezioni che pur ci sono va tutta la mia stima e solidarietà.
Buon Trattamento OG e ritorno alla vita a tutti.

Ad maiora, Rita

P.S. Questo scritto rispecchia solo il mio pensiero e non quello degli amministratori del sito. Per lagnanze,rimbrotti, rimostranze e sentenze rivolgersi solo a me, grazie.

 

Testimonianza 50. Tatiana (Svizzera)

 

Buongiorno a tutti, mi presento: sono Tatiana, ho 38 anni e vivo in Svizzera, vicina alla frontiera. Il mio è stato un percorso un po’ particolare, infatti mi sembra di essere rimasta ferma in attesa di riequilibrarmi con le persone giuste al momento giusto.


Io stavo bene, mai avuto un mal di testa, emicranie, dolori alle cervicali, vertigini, etc…ma dopo un periodo particolarmente stressante, nel 2008 mi venne tolto un molare e da lì ho cominciato a stare male fisicamente. 

Così iniziai il pellegrinaggio dai medici, che naturalmente, hanno sempre dato la colpa allo stress, ma io sapevo che tutto era iniziato da quell’estrazione, prima è vero ero sotto pressione ma non soffrivo di dolori o sintomi particolari.

Un anno più tardi ricevo il mio primo bite e più o meno nello stesso periodo trovo il vecchio sito di OG e contattai Maurizio. Ordinai il libro e, anche se devo ammettere ci ho messo un po’ a capire, sento da subito che questa è la strada giusta. Con il bite del dentista stavo unicamente peggiorando a livello di sintomatologia. Allora cercai di “comunicare” con l’odontoiatra che mi aveva in cura, quello che secondo me non funzionava nel suo approccio, volevo mi costruisse un supporto  come descritto nel libro… inutile dirvi come sia andata a finire.

A quel tempo non c’era la possibilità di farsi costruire direttamente il Supporto OG, bisognava cercare qualcuno che lo facesse, inoltre, ad un certo punto trovai il sito aperto solo in lettura e non riuscivo a comunicare con Maurizio (solo da poco sono venuta a conoscenza della sua situazione di salute in quel periodo).

Alla fine, cercando un professionista con l’approccio “alla meno peggio” mi sono ritrovata nel giro di 3 anni con ben 4 bites/placche diverse ed ho trascorso questo periodo a ripetere a questi professionisti che non vedevano/capivano il mio problema e cosa non funzionava nelle loro terapie….sono sicura di essere una paziente impossibile e c’è anche chi mi ha trattata non proprio gentilmente, ma il lato più triste è che cercavano di convincermi che stavo male perchè stavo guarendo, anche se i controlli e gli esami che regolarmente facevo mostravano il contrario.

Poi qualche mese fa’ per caso trovo il sito nuovo, vedo come sia tutto più facile ed organizzato ed eccomi qua a inizio trattamento OG, molto più consapevole e molto grata.

Aver letto il libro e forum già nel 2009 ha permesso di evitare che accettassi interventi inutili con tutti i rischi legati ad essi. Per questo ringrazio Maurizio dal profondo del cuore, aver trasmesso e resa pubblica la sua scoperta, personalmente, mi ha sicuramente risparmiata da ulteriori sofferenze ed eventuali complicanze. 

Miglioramenti particolarmente significativi in un mese non ne ho sentiti, pero’ da controllo posturologico dei miglioramenti sulla mia colonna vertebrale/bacino ci sono. Ho dei giorni buoni, altri dove sto’ peggio, ma va bene così. 

La sensazione più bella è che mi sono rilassata, che senso di libertà non dover più continuamente discutere e cercare di farsi capire da chi si dovrebbe prendere cura di te e guarirti. Mi sono state tolte delle catene.

A lato pratico, è vero, devo ancora migliorarmi…..GRAZIE per l’aiuto e la pazienza a Maurizio. 

Cari saluti a tutti voi, Tatiana

AGGIORNAMENTO 19.09.2012

Ciao a tutti, da tempo avrei voluto aggiornare la mia testimonianza ed ora realizzo sono trascorsi 6 mesi e sinceramente non mi sono accorta che fossero trascorsi, come ormai non mi ricordo più bene come stessi ad inizio trattamento OG o prima. 

Ricordo di aver sofferto, ma non l’intensità della sofferenza. Questa è la percezione più bella, vivere il momento, l’oggi, con la certezza che puoi solo migliorare.

Ho dovuto cercare la lista di sintomi scritta ad inizio trattamento OG per confrontarli con quelli rimasti.

A livello fisico ci sono stati tanti cambiamenti, lo si vede bene sugli esami comparativi della mia colonna vertebrale: diminuita iperlordosi lombare (wow mi alzo alla mattina senza quel dolore fisso alle lombari: sparito da tempo) e sull’appoggio plantare: piede valgo con arco plantare abbassato è tornato normale, rimane l’alluce valgo che però non mi duole più (ero arrivata a scaricare + 20 kg su questo piede).
Crisi di emicrania, sparite.
Scomparso pure il dolore all’orecchio opposto al mio cedimento posturale e quella specie di picchiettio/rimbombo che lo accompagnava.
Sono rimasti altri dolori/disturbi che si alternano a periodi, giugno-luglio sono stati mesi pesanti, ma tutto sommato già ora ho una migliore qualità di vita rispetto a prima.

In generale ho molta più energia e resistenza, mi sono resa conto che spesso prima di iniziare il trattamento avevo questo pensiero ricorrente:
“la prossima sfida/difficoltà che mi arriva non la reggo”.
Oggi sorrido, mi sento veramente più forte, più in equilibrio per affrontare le difficolta’ della vita, con più calma; è una forza che si sprigiona dall’interno del mio essere.

Alle persone che vorrebbero iniziare ma sono titubanti voglio dire: non abbiate paura, la guarigione completa del vostro essere, a tutti i livelli, è nelle vostre mani sara’ merito vostro, naturalmente non dimentico le persone fantastiche che vi aiuteranno; GRAZIE DI CUORE A LORO (in primis a Maurizio ovviamente) ma il gran merito sara’ vostro perché avrete avuto il coraggio di aprirvi alla conoscenza di un meccanismo che migliorerà la vostra esistenza e ne beneficieranno pure le persone accanto a voi.

Un caro saluto Tatiana 

 

Giovedì, 15 Maggio 2014 13:30

Testimonianze (dalla 41 alla 45)

 

Testimonianza 41. Erasmo ( infermiere-Roma)


Eccomi qua’, penso sia arrivato il momento di rilasciare anche la mia testimonianza: 46 anni romano d’adozione, identificato in luglio di quest’anno da Maurizio; disequilibrio fase 2-3.
Faccio un passo indietro per raccontare perche’ arrivo ad og e a Maurizio. Credo di essere nato in disequilibrio, con il senno di poi dopo aver letto il libro di maurizio e in precedenza il suo sito mi sono spiegato tante cose che per la medicina hanno solo una risposta.

Somatizzazzioni!

Fin da bambino che io mi ricordi ho sempre “litigato” con i denti pur avendone la massima cura.Il dentista e’ stato il mio compagno di viaggio prosciugando prima il portafoglio dei miei genitori,poi il mio. Insieme ai problemi odontoiatrici da sempre radicolalgie,frequenti cefalee e lombo sciatalgie pur in assenza di patologie. Risposta della medicina: sei contratto,somatizzi,scarichi tutto sulla colonna,tutte le tensioni secondo loro le scaricavo sulla colonna.

In giovane eta’ faccio sport(perche’ mi piace)Gioco a calcio,pallavolo,pallamano,nuoto e corro ma i disturbi ci sono,eccome ma l’eta’ si sa compensa bene ed io vado avanti per amore dello sport.Comincio a rallentare i ritmi intorno ai 24 anni anche perche inizio a lavorare. Faccio l’infermiere e quindi:turni pesanti,assisto le persone che hanno bisogno di essere alzate,lavate,sistemate nei loro bisogni e questa e’ la parte dove il fisico subisce maggiori sollecitazioni. Poi,la parte di concetto dove la concentrazione deve essere massima,terapia,esami strumentali dove le prescrizioni vanno fatte ad hoc ed altrettanto rispettate. Insomma anni di lavoro con notti in piedi o al massimo seduto su uno sgabbello usurano. Faccio qualche esame negli anni:rmn,rx,visite ortopediche ma mai mi faccio vedere per l’ansia che man mano aumenta ed io ne soffro poiche’ il mio livello di attenzione deve essere alto.

Iniziano le tachicardie parossistiche prima che si trasformano in tachiaritmie,extrasistoli a passo di danza:-)Ecocardio negativo,ecg negativo,visite cardiologiche negative per patologia.Mi danno un betabloccante ed un giorno BOOOM. Vado in terra mentre sono al lavoro di notte!Sincope! Provocandomi due ferite lacero contuse sul capo.Trasporto al ps.Tac-esami cardiologici negativi,tilt test negativo,la visita neuro la declino.Diagnosi:STRESSSSSSSS.Indovinate un po’.

Ansiolitici, che non prendo per via del lavoro e perche’ non ci credo. Esco dal ricovero firmo e me ne vado(ovviamente ringraziando),il giorno dopo torno al lavoro.Non mi assento mai e finche’ non mi sparano vado,mi piace!

Perdura la solita tachicardia,dolori alla schiena,difficoltà coordinare i movimenti.

Vertigini di modica entità,acufeni(che mi fanno compagnia da oltre dieci anni. Ma insomma sono alternati a periodi di relativo benessere e quindi vado avanti senza farmaci e senza medici,con difficolta’ ma vado.

Nel frattempo altri lavori odontoiatrici e non vado nello specifico.

Comincio a star peggio e parlo di circa 2 anni fa’,dico spesso che c’e’ qualcosa che non va nella mia bocca,sento che questi ultimi lavori mi fanno star peggio,ho difficolta’ al lavoro,le mie giornate durano mezza giornata e poi mi sento cotto!

Anche il dentista inizia la tarantella dell’ansia: non vedi come sei teso? Rilassati!

Finiti i lavori,pago pago pago,non finisce piu’.

Reazione a catena,preoccupazioni economiche,mi privo di tutto o quasi per pagare,ansia alle stelle,pessimismo altrettanto,smetto di andare anche in palestra,smetto di frequentare gli amici e chiudo a chiave la vita!

Vado solo al lavoro dove maschero bene,rendo bene poi torno a casa e la mia giornata e’ finita.Internet mi permette qualche svago.

Cerco delle risposte al mio problema alla “bocca”.Arrivo per caso sul sito OG!Rimango colpito,lo studio per giorni,mi faccio identificare in luglio.A settembre ricevo il Supporto OG.

Qualche ora dopo sento il mio polso ad intervalli,e non mi sembra vero.Il ritmo rallenta,l’ansia diminuisce.Sento la testa piu’ leggera.Mi sento piu’ lucido.La nebbia si dissolve.Lo scrivo a Maurizio ma ovvio per lui non e’ una novita’,per me si.Lo ringrazio.
Dopo qualche giorno sento la schiena piu’ rilassata e meno dolente.Il pugnale in zona lombare lo sento meno,le spine irritative a livello delle anche sono meno opprimenti,le ginocchia mi fanno meno male.Per intenderci lo zaino pieno di sassi che portavo in spalle sembra piu leggero.
Ora sono alla terza registrazione posturale.

Al lavoro e quando cammino mi fanno un po male le gambe,per capirci,lavora la muscolatura e la colonna subisce meno carico.

Non faccio fatica a star dritto e quando assumo una posizione sbagliata il Supporto OG mi ricorda che non va bene!

Mi sento meno nervoso,l’ansia e’ diminuita,cefalee imperiose non ne ho piu’ , ne ho avute dal 4 settembre inizio meccanismo solo un paio di episodi di modica entita’ ma non come prima,il viso nella parte destra tesa e’ piu rilassato e l’occhio dex e’ piu aperto niente piu' disturbi visi che avevo come gli scotomi scintillanti e gli annebbiamenti temporanei,sparisce definitivamente anche un calazio dell'occhio destro che mi tormentava ad intervalli regolari e che era quasi certamente deputato a rimozione chirurgica.

Migliorato il dolore dell'articolazione scapolo-omerale dex che mi impediva anche di allacciare la cintura di sicurezza dell'auto.

Il futuro e' meno brutto di come lo vedevo prima.

Gia’ cosi mi va bene.

Le gengiviti frequentissime di prima sono migliorate,il senso di confusione altrettanto migliorato.

La concentrazione e’ buona,(ho fatto due corsi ECM online in 8 ore)prima era davvero complicato concentrarmi e ci avrei impiegato almeno 2 settimane.I miei livelli di attenzione ora hanno tempi piu’ lunghi.

Il mio bacino comincia ad essere piu’ dritto,la marcia piu’ coordinata rispetto a prima:per intenderci,le gambe fanno quello che dico io mentre prima andavano un po per fatti loro.

Gli acufeni sono ancora li ma migliorando gli altri sintomi mi innervosiscono di meno.

Quando sono nel traffico romano,sopporto di piu’lo stress mentre prima se sentivo 3 colpi di clacson insieme andavo praticamente in tilt…non so se fossero crisi di panico ma ci andavano molto vicino!

Non voglio andare oltre rischiando di annoiarvi e vi rimando agli aggiornamenti.

Insomma anche nelle giornate No,mi pongo con ottimismo pensando che l'alternativa a lungo termine sarebbe stata l'invalidita'.

E poi sopporto bene e non mi interessa quanto tempo impieghero' per tornare in equilibrio meccanico,mi sento fortunato ad essermi imbattuto nel sito di Maurizio.
Ci tengo non solo per dovere ma per puro piacere a ringraziare Maurizio,che oltre a migliorare la qualita’ della vita di persone che avevano un futuro da invalidi,almeno a me ha aperto un mondo.

Il suo libro(riduttivo definirlo tale) e’ clamoroso e da operatore sanitario penso che se le istituzioni fossero oneste cambierebbe radicalmente la medicina e molti trattati andrebbero riscritti,e qui dico senza esagerare; scoperta epocale.

Io che sono sottoposto all’aggiornamento continuo in medicina(ecm)dal suo libro ho imparato piu’ di quello che mi e’ stato “somministrato” in 22 anni di professione.

Ho iniziato a vedere il mio lavoro in un’ottica completamente diversa.

MIGLIORE!

E’ vero: chi e’ in trattamento con il meccanismo OG e’ un po speciale, non ci sono dubbi. Scusatemi se nello scrivere ho fatto un po' di confusione ma ho scritto di istinto:-)
Ringraziandovi ancora....Baci baci!

 

Testimonianza 42. Sonia (Roma)

 

Eccomi che posto anch'io la mia Testimonianza

Ho iniziato il Trattamento OG poco più di un anno fa, ad Agosto 2011, disequilibrio in Fase 4, ma con non molto problema di profilo.

Alcuni problemi li ho riscontrati già nell’infanzia. Ricordo che sin da molto piccola ho sofferto di strani dolori alle gambe, localizzati agli stinchi ed alle ginocchia. Comparivano se camminavo scalza, soprattutto di notte, e con l’umidità. Si parlava sempre di reumatismi, ma gli accertamenti fatti risultarono negativi. A 7/8 anni curai delle carie con delle otturazioni. Intorno agli 11 iniziai a soffrire di acne, e lo slancio accrescitivo subì il suo arresto. Per quanto riguarda il carattere mi pare di ravvisare una duplice tendenza, per alcuni versi, quieta, composta e riflessiva, per altri invece allegra e vivace. Nell'adolescenza, dai 16 ai 18 anni ho sofferto di anoressia. Dai 18 in poi i problemi di tipo ormonale e tutti i disturbi legati al ciclo s’intensificarono. 
Il vero declino iniziò tra i 22/23 anni, quando all'ospedale mi furono estratti gli ottavi inferiori, due estrazioni faticosissime. Da quel momento in poi un vero e proprio scatenamento di sintomi psichici e cognitivi, l’ansia immotivata crebbe a dismisura, le facoltà mentali divennero man mano sempre più rallentate, problemi di memoria e difficoltà di concentrazione, sempre più irascibile, insofferente, non sopportavo più la confusione, i luoghi affollati e/o particolarmente illuminati. Nel 2004 subito dopo un lutto esplodono depressione e senso di sfinimento. In seguito nel 2006 dopo un incidente stradale a questi si sommano ulteriori sintomi: la notte non riuscivo praticamente più a dormire, e quel poco che riuscivo non era mai riposante, anzi il più delle volte al risveglio mi sentivo come uno che è stato preso a calci, a questo si sono pian piano associati, pesantezza e debolezza agli arti inferiori, stanchezza cronica, scricchioli e dolori al rachide cervicale ed alla colonna in toto, aumento dei problemi alla vista, con comparsa di flash e miodesopsie, con la lettura e lo stare al computer mi si scatenavano forti sintomi, che potevano costringermi a sdraiarmi anche per ore nell’attesa che cessassero: mi prendeva uno strano torpore, senso di nausea, come una sorta di mal d’auto con più i sintomi della febbre, aumento del battito cardiaco e modifica del ritmo della respirazione.
Nei mesi che precedettero la scoperta del sito OG mi sentivo alla frutta, sempre disorientata, allarmata e confusa, non mi reggevo più in piedi, anche alimentarmi era diventata sempre più una fatica, mi si scatenavano sintomi simili a quelli che arrivavano con la lettura. Avevo dato già fondo a tutte le energie, e sentivo che acceso m’era rimasto solo un lumino, e ho cercato di usarlo tutto per trovare la causa, ho anche pregato tanto, e poi…trovato il Sito, qui non le trovo bene le parole per descrivere cosa ho provato, ma mi è stato chiaro subito che non l’avrei mai dimenticato..

Passando all'evoluzione, a poco più di un anno dall'inizio del Trattamento OG sto così:

- Niente più dolori e rigidità al collo ed alle spalle, e sparite le tensioni al volto ed ai muscoli oculari. A proposito del collo, una stupidaggine, ma solo ora che mi capita di farlo, e dopo averne letto qui nel sito, ricordo che prima di iniziare il Trattamento OG non giravo più la testa a destra, per voltarmi ruotavo un poco il busto e usavo la coda dell’occhio.

- La qualità del sonno è decisamente migliorata, mi sveglio più riposata, senza più dolori lancinanti alla schiena e tutta contratta.

- I mal di testa, rari! (e se sotto stress non mi ricordo di non serrare come un bisonte sul Supporto OG) Prima la normalità era diventata: una confezione di antidolorifico, un mese. Idem per il mal di gola, che erano all’ordine del giorno mentre adesso son lievi e si presentano sporadicamente, e soprattutto senza più rigonfiamento dei linfonodi.

- Niente più male all’orecchio dx, a tratti soffro ancora di iperacusia, e mi pare di percepire rumori ‘bassi’ che gli altri non notano, ma non mi capita più di provare senso d’ovattamento.

- Migliorati i disturbi visivi, i flash sono spariti ed è meno intenso il fenomeno delle miodesopsie. Anche se ancora non riesco a leggere a lungo, ed in particolar modo ‘su carta’, non è più come prima, che approccio due righe e si scatenano sintomi così assurdi e persistenti! 

- Molto migliorata anche la stanchezza cronica, uno dei miei sintomi dominanti, seppure nel corso della giornata ho ancora bisogno di momenti di riposo, negli ultimi mesi i tempi di recupero si sono ridotti notevolmente. E’ fantastico per me perché significa riuscire a fare molte più cose, mi fa stare meglio con me stessa, prima ogni giorno di cose ne facevo a migliaia, ma solo con la mente! Ho riacquistato forza e resistenza, a partire dalle gambe, che non sono quasi mai pesanti, sto in piedi che è una bellezza, cammino con facilità per lunghi tratti, mentre prima di iniziare bastava una rampa di scale perché mi venisse l’affanno, due, e quasi arrivavo in iperventilazione.

- Anche per quanto riguarda la digestione sono molto contenta, un tipo di problema che mi sono portata dietro sin dall’adolescenza. Anche se è ancora un po’ lenta, ed il colon un po’ irritabile, niente a che vedere con lo stato comatoso in cui sprofondavo dopo ogni pasto. Ho pure ripreso a bere il latte, io! che per anni vi ho praticamente rinunciato, temendolo come il vampiro con l’aglio! 

Negli anni precedenti ero solo riuscita qua e la a contenere alcuni sintomi e solo per certi periodi, sentendomi sempre ripetere da medici e psicologi che per i problemi che presentavo, l’unico riscontro a molti dei sintomi che manifestavo era che somatizzavo. 

Alla faccia della somatizzazione!!!!

A chi è ancora timoroso, ha dubbi, o si sente scoraggiato, dico che la strada è quella giusta, e di non esitare a cogliere l’immensa occasione di riconquistarsi veramente IL BENESSERE!

Il Grazie più grande va prima di tutto e più di tutto e per sempre a Maurizio, per me è già un grande Onore ed un’immensa Gioia sapere che una Persona Così esiste. 

 

Testimonianza 43. Massimo (Trieste)

 

Ciao a tutti!
Mi chiamo Massimo e sono di Trieste.
Maurizio dice sempre che da lui arrivano i casi disperati che hanno provato già tutto ... Ma io penso che non arrivino solo quelli :-)
"Meglio prevenire che curare" dice il motto e sarebbe bello diffondere questo pensiero.

I miei fastidi sono iniziati nel 96 con dei dolori lombari ai quali non sapevo attribuire la motivazione.
Ho fatto subito controlli di vario genere con pedane stabilometriche etc etc ma tutti mi dicevano che era tutto ok.
Ed io stavo malino ... Non dico male perchè comunque ho fatto sempre tutto anche se con dolori alla schiena ed una notevole tensione delle spalle e del collo.
Ho fatto un bite da un gnatologo consigliatomi da un'amica che mi ha aiutato molto ma non ha risolto la situazione.
Lui però aveva fatto il bite in articolatore tirando linee tra i frenuli e altre storie. 
Poi ho scoperto per caso il sito di Maurizio e leggendo tutto e comprando il libro ho finalmente collegato l'inizio dei dolori
alla rimozione dei denti del giudizio ... 

Purtroppo (o per fortuna) , essendo poco sintomatico e pigro, ho aspettato un anno buono per andare da Maurizio Formia ... 
Cmq adesso ho il Supporto OG da 1 mese e ho fatto la registrazione posturale 2 gg fa ... 
I cambiamenti sono tanti ed impressionanti e ve ne scrivo qualcuno:

- i miei trapezi (sopra le spalle) sono diventati morbidi mentre prima erano sempre duri
- sono spariti o quasi i mal di testa al risveglio nei we (quando dormo qualche ora in più) che mi costringevano a prendere quasi ogni domenica un moment ... 
- il mio istruttore di nuoto mi ha sempre detto che spingo diversamente con il lato destro e sinistro del corpo ...
Il primo giorno che sono andato a nuoto con il Supporto OG gli ho chiesto di darmi un occhiata senza aggiungere altro ...
Alla fine della lezione mi ha detto testualmente:" eri molto più simmetrico nella spinta ma ti sei stancato molto prima del solito"
- sono abbastanza convinto di aver cambiato "odore" nel senso che il mio sudore è meno acre ... non so se sia obbiettivamente vero ma questa è 
una cosa che ho notato perchè un giorno ho lasciato il Supporto OG a casa e la sera quando sono arrivato a casa avevo un odore diverso dal solito.
- tante volte la mattina quando mi alzavo dal letto avevo qualche secondo di "confusione" nel senso che i primi 2-3 passi ero come ubriaco per poi stabilizzarmi subito, 
da quando uso il Supporto OG non è più capitato.
- sono riuscito a camminare 3 ore in città ad andatura vetrine (regali di natale ...) senza rientrare a casa col mal di schiena ma solo con un leggero dolorino.

Discutendo proprio con Maurizio sul suo meccanismo mi sembra quasi impossibile che una cosa così concettualmente semplice possa avere dei simili riscontri nel benessere di una persona.
Invito tutti quelli che fossero in dubbio a iniziare o meno questo percorso riabilitativo a farlo prima possibile!
Io sono stato stupido ad aspettare tanto, se non altro perchè avendo già avuto miglioramenti con un bite inventato, ero praticamente certo del risultato di OG.

La gita premio da Maurizio Formia l'ho fatta in compagnia di un amico che si è fatto pure lui il Supporto OG.
La cosa divertente è che abbiamo cominciato assieme e abbiamo entrambi disequilibri simili quindi ci aiutiamo con le registrazioni posturali a vicenda e siamo come le vecchiette che si raccontano ogni giorno sintomi ed acciacchi! 
AHAHAHAH è troppo divertente!

Va beh penso di aver finito :-P

Aggiornamento 25-06-2012:

Dopo 6 mesi ritorno a scrivere.
Ammetto di aver seguito poco le novità ... 
Ma è colpa di Maurizio Formia!
E' solo colpa sua!
TUTTA colpa sua!

Adesso vado in bici per km e km senza dolori,
non ho più mal di testa (salvo rari ed isolati casi)
mi è passata l'acidità di stomaco,
sono effettivamente più forte!

La mia testa ed il mio bacino stanno ruotando, lo vedo da come metto i piedi sui pedali 
e da come mi vedo la mattina allo specchio ... 
Adesso vedo tutte e 2 le orecchie ... 6 mesi fa ne vedevo solo una!

Ci sono stati momenti alti e momenti bassi fin'ora.
Qualche crollo mi è capitato specie dopo aver abusato delle forze ritrovate e sono stato 
parecchio male ma ... in effetti ... me la sono cercata! :-)

I miei amici notano la differenza, alcuni hanno già preso contatti per fare il Supporto OG ...

Maurizio GRAZIE!

p.s. a giorni registrazione posturale

Aggiornamento 19 ottobre 2012:

Passano altri 3 mesi e ritorno qua a scrivere ... 
Non ci sono stati cambiamenti sostanziali dall'ultima volta salvo la senzazione di crampo imminente sulla gamba destra che mi capita spesso. Ma ho visto in questi mesi che questi sintomi vanno e vengono: prima l'acidità, poi una specie di torcicollo, poi un ginocchio dolorante ... ed ora questa sensazione di crampi ... TUTTO NORMALE 

La rotazione del bacino continua lenta ma inesorabile, i tempi tra le modifiche si stanno dilatando per colpa degli impegni sul lavoro che mi sfiniscono ( e poi non c'ho la forza di dargli di trapano e resina) e per il fatto che sento sempre meno l'esigenza di fare le registrazioni posturali ... magari è sintomo che mi sto avvicinando al risutato? 

Vado avanti in compagnia dei miei amici: Maurizio G. e da un mesetto scarso anche SIlvano, un altro mio amico che si sta raddrizzando solo che ogni volta che ci vediamo per le registrazioni posturali finisce a birrette ... 

Ciao gente!

 

Testimonianza 44. Danila (medico-Torino)

 

Ciao a tutti, mi chiamo Danila e ho 50 anni quindi mediamente più vecchia di tutti.
La mia é una testimonianza per così dire " leggera" nel senso che non mi sono mai trovata in condizioni così gravi come quelle descritte da molti di voi e che mi hanno molto impressionata.... Però anch 'io ho avuto le mie disavventure seppure molto diluite nel tempo.
A ben cercare i primi sintomi li ho avuti intorno ai 20 anni con delle sensazioni di sbandamento quando ero alla scrivania a studiare: visita dal medico curante ( molto reputato ) e addirittura ipotesi di sclerosi multipla confermata da un' altra aquila di Neurologo solo in base all ' osservazione della papilla ottica ( la neurite ottica spesso é realmente il primo reperto evidenziabile nella SM ) ..... Peccato che fossi miope e anche strabica e per questo già valutata da un certo numero di oculisti che mai avevano posto il minimo dubbio in merito.... Comunque mi propinano la mia bella dose di cortisonici e tanti saluti.
Successivamente ripetute lussazioni di entrambe le caviglie
Passano circa 20 anni nei quali mi laureo, lavoro tanto, viaggio ecc ecc 
Circa 10 anni fa compare l' ansia acuta , il panico , così ,all ' improvviso ....accompagnato da nausea , vertigini non rotatorie ma tipo " mal di mare " o sbandamenti, una rigiditá muscolare diffusa e forti dolori nucali..... Consulenza neurologica ... Negativa , ma facciamo comunque la RM encefalica non si sa mai mi dicono: e li per mia somma sfortuna saltano fuori delle immagini non chiare che nessuno si sbilanciava a diagnosticare ma per essere generosi prendiamola per una demielinizzazione e quindi facciamo anche i potenziali evocati ( esame molto lungo che si esegue con elettrodi ad ago infissi nella cute del capo) che per fortuna risultano negativi. Inutile descrivere lo stato di terrore in cui sono vissuta in quel periodo : mi era penosissimo fare qualunque cosa ma soprattutto il mio lavoro che consiste nell' interagire con il prossimo.
Purtroppo devo dire che i miei colleghi radiologi e neurologi con cui ho avuto a che fare in quel periodo non hanno brillato né per acume né per umanità .... A posteriori posso dire che qualcosa me l hanno insegnato : come non ci si deve comportare con i pazienti!
La diagnosi finale comunque é stata DAP e ho cominciato farmaci e psicoterapia con una psicologa encomiabile per professionalità e capacità poiché comunque un problema di quel tipo esisteva veramente. Negli anni successivi però i sintomi quali tensione muscolare dei mm nucali , dei trapezi e dei muscoli paravertebrali, dolori lancinanti alla base del collo e alla nuca , ultimamente anche estesi alle braccia, sensazioni di sbandamento accompagnate come da una sensazione di corrente che percorre il corpo, nausea improvvisa e poi ansia e paura si sono sempre ripresentati a fasi alterne.....anche nel mio caso assoluta incredulità o, alla meglio,indifferenza , da parte di famigliari ed amici. Ho fatto numerosissime sedute di osteopatia che davano spesso sollievo immediato. Ma il fatto importante é che tutti questi operatori si sono sempre fermati alla convinzione che i miei sintomi scaturissero dalla cattiva postura lavorativa e da una mia predisposizione a stressarmi più degli altri: mai nessuno ha preso in considerazione la mia mandibola! Qualche anno fa mi sono rivolta anche ad un direttore di centro cefalee che mi ha accuratamente visitata, ha riscontrato l 'ipertrofia dei masseteri, la riduzione di apertura spontanea della bocca, il dolore evocato alla palpazione delle ATM ....ma non ha trovato nulla di anormale nella posizione della mandibola e quindi ...esercizi costanti per il collo ( c é anche un sito apposito) che ovviamente si sono dimostrati dei palliativi. In precedenza mi erano state anche prescritte delle manipolazioni vertebrali che non solo non hanno dato esito ma mi hanno scatenato la cefalea frontale che fino a quel momento non avevo mai avuto: ovviamente quest chiropratici imputavano alla mia eccessiva tensione muscolare l ' insuccesso delle loro manovre. Lo stato emotivo in cui mi trascinavo era veramente penoso: paura continua di tutto da un lato , e intenso lavoro interiore per "convincermi" a rilassarmi poiché davo per scontato che lo stato di tensione fosse interamente creato da me stessa come mi veniva continuamente ripetuto! In tutto questo bisogna metterci anche il fatto che io appaio come una persona forte e decisa e quindi eventuali miei cedimenti sono sempre stati " sgraditi " ; inoltre faccio il medico quindi sono io che devo sostenere gli altri e non viceversa ! 
Nella scorsa estate i dolori cervicali si sono fatti sempre più intensi e quasi tutti i giorni mi sentivo la testa schiacciata in una morsa, addirittura i miei adorati bagni in mare erano un supplizio perché l acqua fredda scatenava ulteriori contratture....così ho smesso di farli . 
Come molti altri anch 'io ho scoperto il sito OG cercando informazioni sul web e mi ci sono soffermata subito (io sono specializzata in una branca internistica e non ho preparazione né ortopedica né odontostomatologica) perché dapprima incuriosita dalla tesi che veniva esposta e poi convinta dalla descrizione della mia sintomatologia che ritrovavo unificata per la prima volta: così sono partita lancia in resta!! 
Mi é stato identificato un disequilibrio associato ad uno antero-posteriore da mancanza di sostegno in fase 3 
Ad oggi é un mese scarso che porto il Supporto OG ma ho già voluto scrivere la mia testimonianza perché ho capito che c''é interesse per l'andamento delle fasi precoci del processo di riequilibrio e mi pare giusto poiché le sensazioni di partenza possono essere strane e porre ulteriori dubbi.
Quindi veniamo al sodo !!!!
Dopo circa 1 ora ( mi sembrava di avere un canotto in bocca!!) ho sentito i muscoli nucali cedere e le spalle abbassarsi .....stupefacente, non ricordavo più cosa volesse dire.
Da subito e fino ad oggi più niente coltelli infilati nella nuca e nel collo e buona sopportazione di ore alla scrivania. Enorme sollievo del lato sin del collo e della spalla ( che ormai erano costantemente doloranti ) 

Molti si accorgono del cambio di postura senza sapere niente del Supporto OG.
Benessere anche senza Supporto per circa 1 ora ( quando non riesco a lavarmi subito i denti dopo mangiato perché sono fuori casa) 

Comparsa di dolori transitori, anche intensi ai muscoli facciali, tensione in zona mandibolare a volte sin dentro alle orecchie, alla muscolatura intercostale e diaframmatica : segno del riarrangiamento delle catene muscolari ( dolore a fin di bene!) 
Stanchezza fisica più accentuata : ho sospeso la ginnastica posturale come peraltro consigliato per giusti motivi.
Periodiche sensazioni di sbandamento come se venissi tirata tutta da un lato o schiacciata per terra e a volte gambe di piombo... Credo dovute al sistema muscolare " confuso" da questi nuovi input... Per me sono i sintomi più sgradevoli.

Per ora concludo dicendo che mi sembra veramente il meccanismo risolutivo, che però va riconosciuto e qui viene ovviamente l 'elogio al sig. Formia, al suo acume, alla sua perseveranza e alla sua energia nel pubblicare il suo lavoro: nella gratitudine dei suoi " bilanciati" troverà gratificazioni che pochi medici invece potranno avere nel corso della loro carriera!! 

 

Testimonianza 45. Valentina (erborista-Bergamo)

 

Ciao a tutti! Che bello, è arrivato anche per me il momento-testimonianza. So già che sarò prolissa e incasinata nello scrivere…cercherò di non esserlo troppo.

Ho 31 anni e sto utilizzando il Trattamento OG da 5 mesi. I miei problemi sono incominciati 3 anni fa quando ho preso la malaugurata decisione di raddrizzarmi i denti con un apparecchio fisso. Non sapevo minimamente a cosa stavo per andare incontro…

Se mi guardo bene indietro in effetti qualche problemino già ce l’avevo anche prima: ansia, disturbi ormonali, mal di gola frequenti, stanchezza, schiena che non riusciva a star dritta, cose che si considerano normali... Mi ricordo però che per tutta la vita sono stata accompagnata da una sorta di sensazione di “soffocamento”. Sentivo che il mio punto debole era il collo e provavo un forte fastidio anche solo a toccarmelo, come se ci fosse qualcosa che non andava. La sensazione era talmente forte che facevo sogni ricorrenti in cui qualcuno mi aggrediva strangolandomi e io non potevo urlare perché non mi usciva la voce. In realtà non sono mai riuscita a gridare anche da sveglia…la voce mi scendeva alla minima fatica. Ero come bloccata.

E’ psicosomatico” mi dicevano. Io da bambina sono stata operata proprio al collo e quindi con chiunque ne parlassi la risposta era la stessa. E’ il trauma dell’operazione…è perché separo testa da corpo...bla bla bla… Vabbè…scusate se divago ma sono un po’ tanto incavolata.

Per il resto però non ho mai avuto un problema muscolare in vita mia…mai un dolore, mai rotta niente, mai mal di testa. Caratterialmente sono sempre stata molto positiva, allegra, ottimista. Facevo un sacco di cose, avevo tanti interessi, tante amicizie, questo per dire che di sicuro folle non ero.

Come dicevo, ho messo l’apparecchio fisso qualche anno fa. Inizio da subito ad accusare dei sintomi, che assolutamente però non avrei mai collegato a quello che stavo facendo. Stavo dando gli ultimi esami all’università e pensavo fosse lo stress per gli studi. Avverto una strana, fortissima tensione nervosa…mi mancavano due esami e non riuscivo quasi ad affrontarli (mai successo prima). Distruggo, letteralmente, due rapporti per me importantissimi tra cui quello con la mia migliore amica, quasi una sorella per tanti anni…non sopporto più niente e nessuno. Lascio un lavoro perché non riesco a reggere la tensione (io che ho sempre lavorato a contatto con la gente e in mezzo al casino di giorno e di notte nei locali). Mi laureo non so neanche io come. Inizio a soffrire di coliti, cistiti ricorrenti, mi sembra di averne sempre una... Ma, tutto sommato, son doloretti. Quello che per me ha rappresentato il problema più duro da affrontare e che mi è affiorato in quei giorni è stata l’ipocondria: il minimo sintomo e mi prendeva un terrore, una paura folle di avere qualcosa di grave. La mia vita era diventata un’osservazione continua del mio stato di salute. Ero ossessionata. Vivevo aspettando che il sintomo in questione passasse (e, sapete anche voi, che ne passa uno e ne inizia un altro), tutto girava intorno a questo.

Arrivo a giugno 2010. Rimuovo l’apparecchio e dopo un paio di giorni inizia il primo mal di testa della mia vita, che mi dura due mesi. Un chiodo fisso in mezzo agli occhi. E’ una cefalea muscolotensiva, solo che nessuno me lo dice. Giro tra pronto soccorsi e specialisti di ogni genere ma mi danno sempre e solo antinfiammatori. Io ovviamente penso di avere chissà cosa e sono completamente in preda al panico. Dico a tutti che mi è nato a seguito della rimozione dell’apparecchio fisso ma mi guardano come se fossi arrivata da un pianeta alieno. “Non hai sintomi di problemi al cervello” mi dicono…però non sanno a cosa è dovuto. Iniziano a prescrivermi visite psichiatriche. Dopo parecchi incompetenti (tra cui uno che mi ha fatto due flebo di fila perché secondo lui avevo infiammato l’osso della faccia) finisco da un bravissimo medico, che è poi stato il mio reumatologo, che mi spiega che il mio mal di testa è dovuto a una contrattura muscolare, mi prescrive un miorilassante e dopo 10 giorni mi passa.

Passano i mesi e a dicembre mi si contrae lo stomaco. Dolori forti e totale incapacità di mangiare. Stessa trafila, mi passa anche quello dopo un bel po’. Inizio però a chiedermi cosa mi stia succedendo... ne parlo con la mia dottoressa che mi dice che è lo stress. Al 100%.

E, alla fine, inizia anche per me l’incubo vero e proprio. Dal primo di marzo 2011 mi parte un mal di testa che non mi finisce più…da lì in poi una sequela continua di contratture muscolari. Inizialmente solo alla testa, in seguito in tutto il corpo. E non mi riprendo più…psicologicamente sono a terra, cerco di reagire ma poi non riesco più a condurre una vita normale e mi arrendo.

Una notte mi sveglio perché non riesco più a respirare, come se se avessi un tappo nel canale respiratorio. Quando sto per svenire mi riparte. Dopo una settimana mi succede la stessa cosa in un locale, una mia amica inizia a battermi la schiena perché pensa che mi sto soffocando con del cibo, ma non è così. Torno dalla dottoressa, spaventatissima, e mi sento dire che anche questo è psicologico (al 100%). Di fronte a un sintomo così forte e per me invalidante (avevo paura a guidare, a star da sola, a uscire, a stare nel casino) inizio la trafila psichiatrica. La psichiatra mi dice che ha tanti casi come il mio (poveretti…), che non mi devo preoccupare perché è tutto di natura psicologica (al 100%) e mi prescrive calmanti e antidepressivi. Son sincera, ho retto poco..gli antidepressivi li ho buttati via dopo un mese perché mi facevano stare pure peggio.

Ho dolori muscolari continui quindi nel frattempo giro tra fisioterapisti, osteopati, terapisti di vario genere. Mi accorgo che ho lo sternocleidomastoideo di sinistra teso come non mai. Guardo su internet e vedo che è collegato al muscolo della bocca. Bocca che, per altro, mi si apriva a metà, soprattutto a sinistra... avevo il muscolo che sembrava incastrato.

A quel punto torno ancora convinta sull’idea che tutto nasca dai denti e dal loro spostamento. Giro tra dentisti e ognuno mi dice una cosa diversa. Non so più di chi fidarmi e ho paura che mi peggiorino ulteriormente…infatti…Mi tolgono i denti del giudizio e mi limano 4 o 5 precontatti quasi di fila. Mamma mia…dopo due settimane il delirio. Ho un crollo che ancora oggi se ci penso ho i brividi…giorni a letto stesa, senza mangiare. Mi ricordo che avevo un respiro talmente poco profondo che mi sembrava di non respirare nemmeno…non sentivo più la forza nel corpo. Avevo una debolezza che era come se mi avessero risucchiato la forza vitale. E questa sensazione che la debolezza mi partisse dalla nuca… mi veniva sempre in mente l’immagine del foro dietro la testa di Matrix. A volte penso che noi la verità dentro ce la sentiamo.

Psicologicamente non capisco più nulla, mi sembra di essere finita in un mondo parallelo e di non essere neanche veramente nel mondo. Mi parlano, mi fanno grandi discorsi…ma io non capisco, per me tutto è una bolla di sofferenza e non riesco a comunicarlo e a farmi capire. Mia madre mi dice sempre che temeva che in quei giorni potessi fare un brutto gesto. Anche volendo… ma chi ce la faceva!

Parto con lo psicologo perché a quel punto non sono neanche più in grado di prendere una decisione da sola, per cui spinta da persone vicine a me, ci vado. Ovviamente la mia situazione non cambia, anzi son costretta a pensare e ripensare e a sfiancarmi anche in quello per trovare una possibile causa.

Mio padre mi porta a Messina per farmi cambiare un po’ aria e devo dire che lì l’affetto della mia famiglia mi ha aiutato molto. Son tornata pensando che per lo meno avrei lottato per capire cosa cavolo mi stesse succedendo e che le avrei provate tutte.

Torno dal reumatologo che mi diagnostica la fibromialgia. So che non vuol dir niente questo termine…ma almeno ora sapevo di non essere più la sola al mondo. Mi informo e per prima cosa cambio alimentazione e mi faccio rimuovere le amalgame. Sto meglio e recupero un po’ di forma, la mente è più concentrata, l’umore migliora…riesco anche qualche volta a uscire e ad andare a ballare e la cosa mi fa sperare di poter trovare una soluzione.

E la soluzione arriva… una sera sono nel blog di Valdo Vaccaro e, cercando “fibromialgia”, leggo di due i trattamento con il meccanismo OG (Jennifer e Tonio…non vi conosco ma vi ringrazierò per sempre) che scrivono di utilizzare il meccanismo OG per gli effetti della fibromialgia e di stare risolvendo. Volo nel sito e vedo subito che si parla di mandibole, denti, muscoli…oddio non ci credo. Ho alzato gli occhi al cielo e ho detto:“GRAZIE!”

Il giorno dopo contatto Maurizio Formia, mando le foto, mi identifica con un disequilibrio meccanico in fase 3 con problemi di profilo, prenoto e ho il mio Supporto OG, la cosa più preziosa che possiedo.

I primi due mesi (adesso mi viene quasi da sorridere a pensarci) sono stati tremendi!!! Alcuni sintomi come le contratture addominali si sono enfatizzate e avevo una stanchezza muscolare che la metà bastava…dolori dappertutto…mi sembrava che mi avesse tirato sotto un tir.

Poi ho iniziato gli alti e bassi. Notavo che quando stavo male, se mi mettevo allo specchio, vedevo il collo che mi crollava in avanti, la postura che mi cedeva. Alla fine poi in quei momenti ti devi mettere il cuore in pace e aspettare…non ci puoi far nulla. L’estate è passata andando sempre a migliorare, seppure con periodi di dolori. Il Supporto OG ti sposta e lo senti!

A un certo punto ho iniziato a sentire sensazioni di benessere. E chi se le ricordava più… Momenti di rilassamento, di calore, attimi in cui il corpo probabilmente ritornava se stesso. Ho ripreso a dormire la notte. E man mano che il fisico migliorava, anche la mente stava meglio. Ora non scatto più come prima agli stessi stimoli. Passo giorni interi in cui l’umore è ottimo anche senza che accada niente di particolare…faccio progetti futuri, di vita, lavorativi…sono ottimista e son tornata ad essere io a “tirare su gli altri”, come facevo una volta. La mia fobia delle malattie è diminuita. Adesso quando ho sintomi strani o noto qualcosa che non va, mi viene il pensiero ma non è più ossessivo come prima. Riesco a concentrarmi su altre cose e la paura della malattia non è più il perno centrale attorno a cui ruota la mia vita.

Sono un po’ incazzata, eh…quello si. Per le stesse cose per cui penso lo siamo tutti. Perché ho perso tre anni di vita, perché invece di essere curata sono stata mandata a risolvere “traumi”.

I miei sintomi sono notevolmente diminuiti. Ho ancora molta stanchezza e non è che mi metta a fare le maratone ma non ho più (o li ho in maniera leggera o saltuariamente): cefalea muscolotensiva, contratture a stomaco e intestino (non prendo neanche miorilassanti da mesi e prima andavo avanti con quelli), pressione al collo, lingua contratta (non sentivo neanche più il sapore salato), tachicardia, pulsazioni agli arti, cistiti, soffocamenti e panico, ansia perenne, depressione, fastidio generalizzato, inappetenza cronica, assenza di concentrazione, vertigini, mal di orecchie. Ho ancora difficoltà a stare tanto in piedi o a parlare molto e quindi nel lavoro faccio fatica. Ma rispetto a prima…un’altra vita.

Sono migliorata in tutto, anche se questa non vuole essere una testimonianza di un semplice miglioramento, ma di guarigione. Perché i miglioramenti sono enormi e sono “stabili”, i cambiamenti nel corpo sono visibili e quelli mentali li avverto io ma anche chi mi sta intorno. Quindi so che è solo questione di tempo e ne verrò fuori.

Mi sa che mi sono dilungata tantissimo…quando parto a scrivere mi perdo via…quindi concludo. :

Grazie Maurizio. E non solo perché ci stai davvero salvando la vita a tutti, ma anche perché mi sono data una risposta a domande che mi ponevo da sempre. Sto capendo cosa mi è successo e la risposta che ci hai dato è logica, reale e vera, sotto tutti gli aspetti. Ti porto anche i ringraziamenti della mia famiglia, stiamo tutti tirando un respiro di sollievo…

Visto che lavoro a contatto con la gente e nel campo della salute, ho avuto più volte l’opportunità di parlare di quello che mi è successo a persone con gli stessi problemi, sono felice di poterli indirizzare a te e a questa via per il Benessere (con la B maiuscola). Opportunità che a me al tempo avrebbe fatto comodo…ma va benissimo così. Sono felice e grata per tutto. Anzi, ringrazio Dio che mi ha fatto parecchio testona e a forza di sbatterla, la testa, alla fine la porta l’ho aperta.

Aggiornamento 19/09/2012

Già, abbiamo vissuto un po' tutti lo stesso percorso. In ogni testimonianza ognuno ritrova qualcosa della sua storia e questo è molto importante...almeno per me lo è stato, all'inizio, per non sentirmi sola.

Son curiosa anche io di sapere come starò tra 5 mesi. Anche se già, per come sto ora...ci farei la firma! Aggiornerò coi miglioramenti ma già, dopo un mese dalla testimonianza, posso dire che sto riprendendo tutte le attività che avevo lasciato da parte. Sto riprendendo a uscire, sto cercando un lavoro full time, ho ricominciato corsi vari, un pochino di attività fisica leggera....per me fino a luglio tutto questo era impossibile.

E poi che bell'effetto sulla mente, l'umore, la voglia di vivere. Ci si riprende se stessi, non ci sono altre parole per dirlo.

Buon Trattamento OG a tutti!

 

Valentina 81

 

Martedì, 06 Maggio 2014 11:50

Testimonianze (dalla 36 alla 40)

 

Testimonianza 36. Alessandro (Torino)

Mi chiamo Alessandro, sono nato e abito in provincia di Torino, ho 36 anni, e da 10 anni la mia vita è diventata un incubo e una continua e dura lotta, del resto come molti di voi.

Inizio a raccontare la mia testimonianza dal 2003, era Dicembre mi ero finalmente laureato e la mia vita sembrava scorrere nel migliore dei modi, iniziavo però a percepire un senso di stanchezza, ho iniziato così a disimpegnarmi verso molti interessi che avevo, la musica (cantavo in una band del torinese da 10 anni), il volontariato, le uscite la sera, pensavo tra me e me: “sarà l’età, la maturazione…”, la mia vita comunque procede, qualche anno dopo incontro quella che sarà la mia attuale compagna, sento però dentro di me qualcosa che non va fino quando non arriviamo al 2007 con il mio primo DAP seguito da una gastrite diagnosticata con notevole ritardo, da quel punto la mia vita è cambiata, in parte potrei dire che è incominciato l’incubo.

Inizio a seguire tutto quello che il protocollo medico prevede in questi casi, quindi 4 anni di psicoterapia, escluso il farmaco verso il quale sono molto restio (successivamente lo prenderò per 7 mesi), iniziano a scatenarsi una serie di patologie che precedentemente non conoscevo :

-Instabilità (non riesco a stare in piedi per + di 20 minuti)
-Fascicolazioni
-Ipotensione
-Fibromialgia/Dolore Articolazioni/Muscoli. (dolore/bruciore ai muscoli e alle ossa, mai diagnosticata)
-Stanchezza cronica, mancamenti.
-Nausea/Dispepsia a tratti (nell’ultimo periodo è durata per 2 mesi di fila)
-Impossibilità di guardare un monitor del Pc
-Difficoltà digestive (sono in terapia perenne con il lansoprazolo), diagnosticata una ernia iatale da scivolamento (sarà la postura???Ma quante coincidenze) 
-ReflussoGastroEsofageo (RGE)
-Ipersalivazione (Scialorrea)
-Dissenteria perenne/aerofagia/eruttazioni.
-Ansia/DAP
-Affanno (sensazione forte di mancanza d’aria/respiro)
-Apnee notturne
-Ossessioni
- Sindrome delle gambe senza riposo (diagnosticata dal mio medico come l’ennesima somatizzazione, in realtà caso strano parrebbe che anche questa patologia sia correlata ad una compressione del midollo, ma che caso strano)
-Depressione.

Vi lascio immaginare cosa vuol dire in queste condizioni avere un lavoro nel quale si sta a contatto con la gente, con delle pressioni molto forti al risultato, avere una relazione, negli anni gli “amici” sono spariti, anzi la sensazione che ho avuto appena hanno saputo di cosa soffrivo è che fossi da scansare come un “appestato”, mi è rimasta vicino la mia compagna e qualche parente (pochi), per il resto ho dovuto subire una serie di umiliazioni che vi lascio immaginare del tipo “sei senza palle, dov’è la tua forza di volontà ?...” ecc.ecc.

Deriso e umiliato anche dai medici che mi hanno visitato, di base, neurologi, otorinolaringoiatri, uno di questi in particolar modo, uno esperto di vertigini, mi ha detto che erano portate da una iperventilazione che aumentava il co2 nel sangue (in base a quali esami??? Boh..), altri mi volevano mandare in centri per disturbi mentali, ragazzi delle cose che neanche nei film si trovano.

Il gastroenterologo mi ha proposto una operazione al cardias e comunque l’assunzione di antiacidi a vita.

Gli effetti della psicoterapia nonostante sia stata una bella esperienza sono stati non risolutivi per quanto riguarda la guarigione dai sintomi, però mi ha dato la consapevolezza, e di questo ne va dato atto che i miei sintomi non fossero di natura psicosomatica, ma somatopsichica, e questo è un merito, ovvero senza l’analisi non sarei arrivato a cercare e trovare OG. (avrei fatto volentieri il contrario).

E cosi arriviamo ad Ottobre 2011, inizio del trattamento OG, nella sfiga la grande fortuna di lavorare nel canavese.

Ci sono dei momenti molto difficili, soprattutto per chi come me ha un evidente problema di profilo che negli anni ha portato ad una anteriorizzazione del cranio notevole, uno di questi momenti è quando man mano che recuperi il tuo corpo e i tuoi muscoli cambiano postura, e questo vuol dire avere per 2/3 gg i muscoli totalmente ipotonici, senza forze, è una sensazione strana, un po’ come avere corso 20Km e in realtà non aver fatto neanche un metro, addirittura mi viene fame in quei momenti, la cosa bella del trattamento OG è che “non devi fare nulla” perché il Supporto compie già un lavoro enorme.

I dolori nella zona collo sono notevoli, tali da provocarti ansia “caso strano”, a volte conati di vomito, per questo chi utilizza il Meccanismo OG deve sapere cosa sta facendo, non è una “passeggiata”, in un mondo ideale la persona che si riequilibra non dovrebbe lavorare, perché è un invalido, e dovrebbe essere seguito a dovere da diverse figure, soprattutto se il disequilibrio è importante.

Quando scrivo queste righe sono oramai arrivato quasi al 9° mese, con un recupero notevole, soprattutto in quest’ultimo mese. Ma veniamo ai miglioramenti, che ci sono sempre e comunque.

-Instabilità = è il sintomo più invalidante dove ho ottenuto risultati buoni a tratti. Ci sono comunque lenti miglioramenti. E’ molto difficile da valutare perché legato alla forza muscolare.

-Fascicolazioni = seppur leggere per intensità devo constatarne la remissione totale della sintomatologia.

-Ipotensione = la pressione si è stabilizzata e non ho avuto problemi in questo torrido bimestre luglio/agosto

-Fibromialgia/Dolori Articolazioni/muscolari (dolore/bruciore-soprattutto dopo i pranzi, caso strano (circolazione?))- ai muscoli e alle ossa, mai diagnosticata)= praticamente sparita del tutto, sono comparsi i dolori del bilanciamento, ma sono una altra cosa.

-Stanchezza cronica/mancamenti = ci sono ancora delle giornate molto (ma molto ) dure, questo perché ad una debolezza di base si somma il bilanciamento, i mancamenti sono invece completamente spariti.

-Nausea/Dispepsia a tratti (nell’ultimo periodo è durata per 2 mesi di fila)= nell’ultimo periodo è ritornata ma molto più leggera, causata dalle tensioni sul collo date dalle modifiche, complessivamente sparita, le tensioni addominali sono pressochè scomparse.

-Impossibilità di guardare un monitor del Pc= posso stare per ore.

-Difficoltà digestive/acidità di stomaco/RGE= Da 1 mese abbondante non assumo più antiacidi!!! (dopo 4 anni ininterrotti), e la è digestione tornata a buoni/ottimi livelli (medici…ma non dovevo rimanere in terapia per tutta la vita? Non mi dovevo operare?)

-Dissenteria perenne/Aerofagia/Eruttazioni.= Non sono più croniche, ma saltuarie, come viene a tutti insomma

-Ipersalivazione = scomparsa

-Ansia/DAP= Di rado, appare quando i dolori sul collo si fanno molto forti, da marzo ho interrotto la terapia con gli ansiolitici, oggi mi tornano utili saltuariamente per rilassare i muscoli. I Dap sono un lontano ricordo, anche se ad onor del vero iniziavo a contenerli già prima

-Affanno (sensazione di mancanza d’aria) = Totalmente scomparsa, da quando dopo poche modifiche ho iniziato ad avere una respirazione diaframmatica e non polmonare e per questo basta portare il petto in fuori…(ma non erano somatizzazioni?)

-Apnee notturne= scomparse totalmente

-Ossessioni= Diminuite del 70% 

- Sindrome delle gambe senza riposo (diagnosticata dal mio medico come l’ennesima somatizzazione, in realtà caso strano parrebbe che anche questa patologia sia correlata ad una compressione del midollo, ma che caso strano)= Totalmente scomparsa, era dovuta a compressioni.

-Depressione (diagnosticata).= in realtà questa non era già più presente a inizio trattamento intesa come patologia, mi devono spiegare come si fa a non cadere in depressione quando non si riesce più a stare in piedi senza un motivo (apparente). Ad oggi ovviamente qualche momento di bassa c’è ma le riprese sono davvero repentine, c’è da dire che adesso i momenti di bassa si tollerano molto meno.
Voi fatemi camminare come tutti i cristiani e poi vedete che la depressione ve la faccio venire io.

Oggi la mia consapevolezza è molta, direi totale, nel senso che so perfettamente che quando avrò recuperato l'equilibrio e l’avrò stabilizzato, il mio sintomo più invalidante ovvero l’instabilità e la debolezza muscolare spariranno, e a questo punto penso che per il prossimo autunno tutto sarà risolto, poi avrò tutto il tempo di finire il trattamento OG con calma.

Ci sentiamo verso fine anno, ora vado una settimana al mare.

God Bless You.

Aggiornamento 25/11/2012

Astigmatismo scomparso e miopia diminuita.

 

Testimonianza 37. Mattia (Roma)

Eccoci ragazzi , è arrivato il momento di scrivere la mia esperienza nella sezione pubblica! Spero con questo di poter aiutare ad acquisire coraggio a chi è ancora indeciso pervaso dai molteplici dubbi che giustamente si presentano prima del ri-equilibrio , ma come leggerete e capirete , si tratta solo di dedicare poco tempo alle registrazioni posturali ogni 15 giorni/1 mese , il resto del ri-equilibrio con il Meccanismo OG si concentra nel tempo e nella pazienza nell’aspettare i risultati tra alti e bassi…

Ho letto di diversi utenti che raccontando la propria storia non sanno da dove iniziare , io invece purtroppo ho tutto molto chiaro dato che ho problemi da quando sono bambino. Sapete, proprio pochi giorni fa sul gruppo di facebook si parlava di disequilibri che non si accusano molto a livello fisico , ma che toccano piu la parte emotiva e caratteriale, ebbene questo è proprio ciò che accadeva a me da piccolino:
sono sempre stato timidissimo , anche quando sentivo parlare di me mi imbarazzavo , addirittura ai miei compleanni, nel momento della torta mi mettevo sotto al tavolo a piangere, avevo 7-8 anni o intorno a quell’età, non è mai stato facile per me visto che questo “difetto” mi ha sempre portato a ragionare piu degli altri bimbi coetanei che invece si godevano beatamente l’infanzia mentre io mi chiedevo come mai avevo paura a fare una domanda alla maestra o a chiedere ad un amico se volesse giocare con me.. Voi vi chiederete cosa centra questo con il Disequilibrio Meccanico del corpo? Come fai a sapere che era proprio la questo ad influire su questi aspetti caratteriali? Bene ragazzi…dovete sapere anche che sin da quell’età i miei parenti mi ripetevano sempre “Mattia , stai dritto con le spalle! Hai la schiena curva , cerca di stare dritto! Tira su la testa che ti fa male e ti viene la scoliosi!” cosa che hanno continuato a ripetermi fino a pochissimi anni fa (2 o 3 :D).

Arrivato intorno ai 10 anni ho iniziato ad accusare mal di testa sempre piu frequenti ed ormai la mia povera mamma aveva preso come abitudine di farmi un massaggino alle tempie la sera prima di dormire eheh
ho iniziato a fare sport e il primo che viene consigliato a chi si presume abbia problemi di postura è il nuoto che in realtà pensandoci ora un po mi aiutò, forse perche i muscoli iniziarono ad allungarsi e quindi la postura era molto piu rilassata.
A 15 anni si preannuncia il disastro perche iniziai a portare l’ortodonzia fissa. Mammamia che brutti ricordi, sono stato nelle mani di una dentista per 3 anni che mi ha praticamente rovinato, sbagliava gia nelle pratiche piu semplici, non riusciva a controllarmi senza graffiarmi le gengive ogni volta con il gancetto che utilizzano tutti i dentisti per pulire i denti che sistematicamente le sfuggiva di scatto facendomi un male cane!
Ma questo in confronto ai risultati dell’ortodonizia fissa è niente, visto che dopo 3 anni sebbene mi sia trovato con i denti dritti, avevo contatto maggiormente sui 4 canini , e questo come potete immaginare mi ha fatto diventare pazzo; il collo mi faceva sempre male e quando dico sempre intendo INCESSANTEMENTE, la notte mi veniva da piangere, mi scrocchiava tutta la schiena, i muscoli erano piu tesi delle corde di violino e dal collo poi la tensione si è espansa sui muscoli orofacciali e pellicciai (masseteri , occipitali , temporali ecc) e non sapete come stavo, facevo fatica addirittura a ridere per il dolore e la pesantezza che accusavo. 

Preoccupato, ho iniziato a fare visite da fisioterapisti che (tacci loro) facevano due massaggini privi di senso e di significato giusto per far passare quell’oretta che avevi pagato ed incassare i soldoni che sganciavi.. poi parlando e cercando un po nelle esperienze di chi mi stava vicino, sono andato da un osteopata che, devo dire, era molto bravo: dopo le sue manovre tornavo a vivere , il collo diventava leggerissimo (addirittura appena mi alzavo dal lettino mi girava la testa…) e i muscoli dopo mezzoretta si rilassavano a vista d’occhio, soprattutto sui trapezi ! 
Questo osteopata poi (essendo una persona corretta come se ne incontrano poche in giro) mi ha detto “mattia devo essere sincero , forse è meglio che cerchi di eliminare il fulcro del problema, dato che ogni settimana che torni sei al punto di partenza e non vedo progressi , secondo me dovresti far controllare la masticazione da uno gnatologo dato che la masticazione e l’occlusione influiscono molto sulla postura”. Lo ringraziai e andai dal primo gnatologo , risultato? Disastro totale, dopo 3 mesi mi sono ritrovato senza il frenulo della lingua (l’operazione fu consigliata da un luminare posturologo che studia la lingua e la sua influenza sulla postura, molto conosciuto in Italia) ,e con la proposta di fare la terapia mio funzionale ed eventualmente costruire un dispositivo che spinga i canini piu avanti con delle molle (non chiedetemi spiegazioni perche nonostante lo bombardai di domande, non capii NULLA!).

Declinai tutte le proposte però poche settimane dopo, un pomeriggio aprendo la bocca, l’atm destro si è bloccato e ogni volta che aprivo la bocca la giuntura dell’articolazione mandibolare usciva dalla guida, credo che addirittura fu un menisco a partire facendomi raschiare le due ossa che venivano a contatto, quindi immaginerete da soli il dolore senza che ve lo spiego io. Tornai dallo gnatologo che mi fece un dispositivo d’urgenza in caucciù che ameno mi teneva i muscoli rilassati e l’atm in una posizione piu naturale. Tornai a casa e mi misi a cercare su internet e scoprii il sito di Maurizio Formia. WOW! Cercai di leggerlo tutto in pochissimo tempo visto che sembrava proprio parlasse di me..purtroppo però non mi ritenevo capace di iniziare da solo con Supporto OG e modifiche, così chiamai un altro gnatologo che mi costruì un ortotico con il morso preso dopo la tens sulla pasta siliconica..ma purtroppo non ebbe gli effetti desiderati visto che la mandibola dopo la tens andava ancora piu a destra causandomi non pochi problemi a livello posturale..
Insoddisfatto tornai sul sito di OG, mi feci coraggio, presi in mano la situazione e mi informai sul Supporto OG, resina, registrazioni posturali. Comprai il libro e tempo di fare dispositivo e prendere la resina iniziai tra mille paure (non lo nego) che riguardavano il post disequilibrio che doveva essere di competenza di quegli stessi dentisti di cui sopra, oppure il lessico e la dialettica che credevo potessero peggiorare e per me sarebbe stato dannoso visto che mi sto laureando in economia e mi manca ancora qualche esame orale… ma fui subito smentito soprattutto perche tra leggere come fare una registrazione posturale e vederla in diretta è molto diverso eheh. Imparai a maneggiare il trapano e a sentire MIA la postura da adottare.

Il resto è storia recente, i benefici li ho notati subito visto che il collo già dopo due giorni non mi ha fatto piu male anche se era ancora tesissimo e questo per me è stato gia un super risultato! Dopo un mesetto circa ho iniziato a notare che la nebbia che avevo incessantemente nel cervello durante la lettura o lo studio era completamente dileguata, ora studio con piu chiarezza non devo rileggere le pagine 100 volte, sono concentratissimo e in un ora faccio quello che prima facevo in un giorno, infatti in un mese e mezzo ho passato 5 esami! Inoltre ho buttato nel secchio oki, antinfiammatori vari e miorilassanti che prima iniziavano sempre piu a far parte della mia quotidianità! Ora dopo diversi mesi di riequilibrio con il Meccanismo OG riesco a muovere il collo come un ragazzo normale senza accusare un minimo dolore e la tensione è sparita completamente, riesco a pizzicare i trapezi senza sentire i muscoli tesi, la testa non mi pesa più e quando leggo o sto al pc non sento il bisogno di tenerla fra le mani, ho preso 1 o 2 cm di altezza, il sonno ora è degno di essere chiamato tale; la mattina le clavicole non mi scrocchiano più, non ho più paura di “buttarmi” in attività che prima solo al pensiero di farle arrossivo, sono molto più spigliato e prendo la vita come deve essere presa non come un’angosciante e piatta linea temporale..
L’unica cosa che mi manca è lo sport, a volte non resisto e corro o faccio addominali e flessioni casalinghe fortunatamente senza accusare dolori.

Volevo ringraziare Maurizio.

 

So che all’inizio non è facile ma basta una settimana per capire quanto siamo stati fortunati a scoprire il meccanismo OG di Maurizio Formia…
Scusate se mi sono dilungato e per i continui errori di battitura! Se avete domande sono a disposizione di tutti!

EDIT 14/03/2012 AGGIORNAMENTO A CIRCA UN ANNO

Rieccomi ragazzi! Ho aspettato prima di aggiornare attendendo di arrivare ad un traguardo importante , accumulando esperienza e mesi di Supporto OG alle spalle :D.
Che dire...le aspettative sono state rispettate tutte e quelli che inizialmente percepivo come miglioramenti si sono evoluti esponenzialmente con il passar del tempo e delle registrazioni posturali! Ammetto che facevo fatica a ricordare i dettagli e i particolari della situazione iniziale, per questo ho riletto la testimonianza prima di intervenire aggiornando , questo perché andando avanti con il trattamento OG ho scordato le problematiche e i pensieri che ogni giorno costantemente mi riempivano la mente. Chi è in fase avanzata probabilmente riesce a capire in modo chiaro cosa intendo...

Per me oggi alzarmi la mattina, stiracchiarmi e iniziare la giornata è diventata una routine a cui non dedico più attenzione, tutto scorre nella normalità, mi alzo, mi stiracchio faccio colazione mi lavo ed esco pronto per affrontare la giornata.. Sembra una cosa normalissima ma per me questo è il primo vero traguardo raggiunto! ripensando a prima quasi non ci credo...ogni mattina mi alzavo accartocciato passando i primi 15 minuti a scrocchiare spalle, colonna vertebrale, trapezi e a massaggiare i masseteri infuocati e indolenziti... ricordo che ogni singola mattina mi scrocchiavano le clavicole con due schiocchi sordi che sancivano l'inizio e il lascia passare per procedere alla fase successiva della mattinata !

Ora per me uscire per andare all'università e stare fuori anche 12-13-14 ore non è più un problema, riesco a stare in piedi senza agitarmi nel cercare un muro dove appoggiare il peso del corpo o una seduta dove riposarmi e se sono seduto riesco a ricaricarmi e a riposare benissimo mentre prima ero in continua ricerca della posizione meno scomoda...

Una delle cose che più ho notato con piacere riguarda la scomparsa della "nebbia mentale" quando studio; ora la mente è limpida e i pensieri sono chiarissimi , prima li percepivo offuscati e poco chiari (è difficile da spiegare ma so che qualcuno capirà!).

Proprio in questa settimana ho fatto le mie prime due partite a calcetto da quando ho cominciato il trattamento OG e nonostante la prima sia stata disastrosa perché era un anno e mezzo che non facevo attività aerobica, i tempi di recupero sono stati velocissimi! Non mi ha fatto male il collo né la schiena o i masseteri (prima serravo sempre i denti quando giocavo), di conseguenza è bastata una doccia per ricaricare le forze senza oki, voltaren e affini.

Ma forse il particolare più bello e che mi soddisfa di più riguarda i commenti di amici che vedo sporadicamente durante l'anno e questi commenti vanno dal più classico "mammamia sembri molto più dritto!!!" al più soddisfacente "ti sei alzato Mattì???" e io godo come uno schifo e mi crogiolo nel mio piacere ahahahahah

Mia mamma e la mia ragazza hanno smesso di farmi i massaggi, prima minimo 3-4 volte a settimana le obbligavo a passare almeno mezzora soprattutto la sera a massaggiarmi i trapezi per alleviare il dolore! e cosa più importante non ricordo più neanche il nome dell'osteopata che mi seguiva e del fisioterapista (ghghghgh) che mi levavano circa 85 euro a seduta ogni 10 giorni...

Ovviamente a volte capita che sento di essere più stanco di altri giorni e qualche doloretto si ripresenta soprattutto nei giorni ventosi e freddi, ma va bene così, non sono neanche paragonabili a ciò che passavo prima ;), i bassi ora sono molto meno frequenti e con intensità minore rispetto all'inizio.

A questo punto mi viene spontaneo chiedermi : Una volta recuperate le torsioni cosa succederà??? forse inizierò a volare?? Magari !! :D l'importante è sentirmi il 23enne che sono e non un 120enne che fa fatica anche ad applicarsi nelle piccole cose.

un saluto!

EDIT 17/11/2012 AGGIORNAMENTO A CIRCA UN ANNO E 8 MESI

Aggiorno dopo circa sei mesi dall’ultima volta con un po’ di ritardo a causa de tempo libero che scarseggia sempre più. Bene, che dire… le cose sono in progresso e sto pian piano riprendendo una regolarità nella mia vita che da troppo tempo non mi apparteneva più. Diciamo che la maggior parte dei “mali” che mi hanno spinto a ri-equilibrarmi con il Meccanismo OG sono quasi del tutto sconfitti anche se non sono al 100% e sono sicuro che posso e devo migliorare ancora di più! La cosa che più di tutte mi rende felice è il riuscire a fronteggiare giornate piene e faticose con ritmi di un 23enne quale sono senza poi dover andare a dormire accartocciato dai dolori muscolari rimpiangendo gli sforzi fatti durante il giorno.
Questo sopra descritto sembra un beneficio trascurabile ma in realtà è quello che mi ha aiutato a completare la mia laurea, prima quasi utopica e ora diventata realtà da poco più di un mese. Per me prima riuscire a stare più di mezzora seduto e concentrato era un’impresa erculea ma pian piano mi sono accorto di poter passare ore chino sui libri senza avvertire nessun tipo di dolore, acquisendo una concentrazione ferrea che ha sostituito la continua nebbia mentale che caratterizzava i miei giorni.
Volevo ribadire che applicare il Meccanismo OG non è una passeggiata, e io me ne sono reso conto in quanto tempo, pazienza e dedizione sono richieste giornalmente per proseguire con serenità.

Un saluto a tutti..

 

Testimonianza 38. Francesca (Forlì)

Questa si che è la volta buona!

Quattro mesi fa ho ritirato il mio Supporto OG.

Come più o meno tutti coloro che arrivano al sito di Maurizio Formia, ho provato e riprovato di tutto prima di approdare qui.

Ho sempre saputo che doveva esserci una soluzione ai miei problemi e ho continuato a cercare nonostante ad ogni visita dagli innumerevoli specialisti mi sentissi dire che dovevo rassegnarmi e imbottirmi di farmaci che mi facevano solo ammalare di più.

Figlia e nipote di emicranici( sono cresciuta vedendo mia madre stare sempre male), già all'età di sei anni mi mettono gli occhiali e mi tappano un occhio dichiarato "pigro" pensando che il mio mal di testa potesse dipendere dalla vista, ma il dolore c'è sempre. All'epoca non si dava per scontata l'ereditarietà dell'emicrania, che oggi so essere ereditarietà del disequilibrio meccanico del corpo.

Odiavo fare l'elettroencefalogramma, mi inzuppavano la testa di alcol e mi veniva mal di testa ogni volta subito dopo. Ero spesso malinconica e schiva . A scuola e con gli amici non volevo mostrare questo lato del mio "carattere" ed ero sempre esuberante,divertente e allegra.

Avevo mille piccoli fastidi: colon irritabile, ero difficile nell'alimentazione, digerivo spesso male etc...

A nove anni mi tolgono l'appendice per poi dirmi che in fondo non era il caso.

A dieci anni( o forse prima)mi portano persino da uno psicologo che dice più o meno che sono intelligente e "troppo sensibile"...mah!! A undici scoliosi con colonna a S e corsetto rigido correttivo.

A dodici, dopo aver perso un intero quadrimestre del primo anno di superiore ( mi avevano mandata a scuola un anno prima, fatica... crescere pure prima del tempo) ed essermi beccata un esaurimento nervoso perché avevo degli attacchi quasi quotidiani di emicrania potentissimi, il mio papà mi porta a Firenze al centro cefalee: emicrania classica con e senza aura visiva.

Ricordo ancora la paura a scuola quando per la prima volta vidi tutto brillare fino a dover chiudere gli occhi, quando passò ero contenta di non essere diventata cieca, ma dopo pochi minuti si scatenò una crisi così violenta che collassai nel bagno della scuola, il bidello mi accompagnò a piedi a casa mentre tremavo e vomitavo per strada... Da allora divenne storia di sempre, non potevo prendere nessun impegno senza l'ansia del mal di testa, avevo,più che paura, vergogna di farmi vedere così e soprattutto di mettere in difficoltà gli altri. Io volevo una vita normale, volevo divertirmi, ma i miei si preoccupavano, giustamente, e perciò ho dovuto rinunciare a un sacco di cose, a cominciare dalle scuole che avrei voluto frequentare in quanto erano lontane da casa: " e se poi stai male?"

Ero come intrappolata in un corpo che non mi permetteva di spiccare il volo e fare le mille esperienze che avrei voluto fare. Ero uno spirito temerario, avventuriero che avrebbe voluto prendere il mondo, la vita a morsi, ma era incatenato e torturato.

Quando stavo bene cercavo di fare le cose che mi andavano senza pensarci, ma l'indomani pagavo sempre a caro prezzo.

Ero considerata una ribelle perchè non mi rassegnavo ad accettare certe cose che mi sembravano sbagliate, ma ora so che se non fosse stato per la mia "testa dura" chissà .......

Ho imparato la pazienza, la sopportazione,l'attesa, il sapore speciale di una giornata senza dolori durante la quale era come se avessi voluto recuperare il tempo perduto...

A sedici anni gastroscopia (vomitavo verde e bruciava tutto): gastrite d'origine nervosa, " signorina lei è una che se la prende troppo". Mah!!!

Comincio a capire che devo pensare io a come stare meglio e che le medicine mi stanno avvelenando; in una settimana perdo dieci chili, divento vegetariana perchè sento che il mio organismo non accetta di buon grado certi cibi, lo sono ancora e il mio corpo ringrazia, ma non basta, ovviamente.

Pian piano il quadro clinico peggiora: tachicardia, pressione bassa, problemi di circolazione periferica con dolori alle gambe che diventavano viola, sindrome di Raynaud, nervo sciatico infiammato e conseguenti momenti di "poca allegria" alternati a momenti di frenesia. Basta un niente per scatenare un attacco di emicrania,

"Probabilmente somatizzi", "sforzati di mangiare", erano tra le frasi più fastidiose, soprattutto se pronunciate da medici.

Intorno ai ventiquattro anni conosco un riflessologo plantare, un uomo davvero speciale, con umiltà e buon senso, con tempo e costanza, riesce a farmi stare sempre meglio. Non riuscivo a crederci: arrivo al punto di avere solo qualche disturbo qua e là e un attacco di emicrania al mese che mi passa presto con una "tachipirina da 500"!!!!

Niente più bombe chimiche che mi spaccano lo stomaco e il resto, niente gambe viola e dolenti, comincio a mangiare meglio.

Sto talmente meglio che a 29 anni decido di avere un bambino. Che meraviglia!!!

Sono gli anni più felici della mia vita e ogni giorno ringrazio il cielo e cerco di assaporare tutto con la coscienza di chi sa che non è scontato.

Infatti quando mio figlio ha tre anni, il mio riflessologo muore e con lui la mia certezza di star bene....( facevo una seduta al mese di mantenimento).

Non ne ho mai più trovato uno bravo così.

Un po' alla volta comincio a peggiorare, cominciano le vertigini ogni tanto, arriva l'esofagite da reflusso, solo spaghetti senza niente per mesi e mesi con conseguente deperimento,il lieve prolasso della valvola cardiaca con extrasistole, la tiroide....un disastro.

Circa tre anni dopo mi trasferisco e il clima umido non mi aiuta: il mal di testa, diverso però dal solito, diventa quotidiano, stanchezza, confusione, occhi sfondati.

Ho un lavoro, una famiglia a cui pensare e nessuno, a parte mio marito che per lavoro è spesso lontano, a cui appoggiarmi.

A malincuore, mi rivolgo a un neurologo perchè mi dia qualcosa per far passare il male ma che non mi dia fastidio allo stomaco,e poi gli altri farmaci non li sento più... per poter andare avanti... ma tutti i giorni non è vita. Due ricoveri nei centri di ricerca per la cefalea dai quali esco peggio di come entro, un viaggio a Firenze da una "luminare", antiepilettici che mi lasciano il dolore tale e quale, ma mi regalano una depressione che non avevo mai avuto nonostante tutto.

Sapevo che non sarebbe servito a niente, ma i miei familiari avvertivo che pensavano che io non volessi curarmi e io non avevo un'alternativa da proporre....poi hanno capito.

Non dico niente sui vari medici e sulla ricerca perché già la testimonianza è lunga, mi limito a confermare purtroppo, con la mia esperienza, tutto quanto affermato da Maurizio.

Cominciano dei gran dolori al collo soprattutto notturni,mi dicevano che i muscoli erano tesi perché avevo mal di testa, intuisco che forse è il contrario e comincio fisioterapia, osteopatia e chi più ne ha più ne metta, serve solo a confermare che tutto parte da lì in quanto noto sollievo, ma solo momentaneo.

Rx e risonanza( mai venuto in mente a nessuno mentre "ricercavano"): collo senza curva fisiologica, schiacciamento delle vertebre, ma tutti dicono che non giustifica il mio male.

Forse la soglia del dolore...blablabla.

"È una cosa meccanica", dicevo a mio marito, io lo so.

Approdo in Svizzera dove tentano di raddrizzarmi l'atlante, torno per il controllo dopo un paio di mesi dicendo che dopo un momentaneo sollievo, tutto torna come prima.

Mi fanno notare che la mia mandibola è storta e che forse il problema sta lì.

Mi confermano così ciò che sospettavo già, ma che nessuno avallava.

Ah, dimenticavo che un altro dottorone al quale mi ero rivolta, uno dei migliori nel suo campo, mi aveva dato un bite da tenere la notte per la tensione.

Intanto la mia schiena crolla, trapezio di marmo ecc. Non posso più, non dico lavorare, neanche fare la spesa, una passeggiata, ho sempre dei morsi alle spalle e un pugnale conficcato tra le scapole, mi brucia il cuoio capelluto e il pugnale mi attraversa la testa e un occhio alla volta, non dormo perchè ho male, mi si addormentano le braccia e questo tutti i santi giorni, più almeno uno o due attacchi potentissimi di mal di testa a settimana da coktail di farmaci e che come intensità di dolore potrei paragonare senz'altro alle doglie del parto, e due parti a settimana...non so se mi spiego... mi parlano di fibromialgia, wow! Hanno dato un nuovo nome ai miei mali, ma non mi dicono ne come viene e tanto meno come mandarla via!!!!!

Tutto questo per circa sei anni.

Stendiamo un velo pietoso sui soldi sprecati....

Grazie al cielo e al sostegno di mio marito non mollo, anzi ora più che mai devo e voglio venirne a capo perché guardando il mio splendido bambino di undici anni, mi sembra di rivedere me: gli occhi, la schiena, la testa. Voglio tentare tutto perché lui non debba stare come me,e questo merita anche il mio ultimo respiro.

Una indimenticabile notte mi viene quello che credo sia un attacco di panico: avevo un gran male alla testa da tutto il pomeriggio e avevo già preso l'anriemicranico e altro,ero da sola con mio figlio e durante la notte il dolore invece di placarsi aumenta a dismisura; non so più cosa prendere e ho paura di ammazzarmi con ste porcherie, mi viene una gran paura che mentre striscio verso il bagno per andare a rimettere per l'ennesima volta, mio figlio si svegli è mi trovi morta in corridoio e lui lì da solo.... il cuore sembra impazzito, da allora evito di restare da sola la notte.

Prego il mio buon Gesù e la sua dolce mamma di darmi la forza di sopportare; se non posso guarire, sopporterò, ma di darmi una strada per aiutare il mio bambino, che almeno questa fatica abbia un senso.......cerco, cerco e cerco e trovo Maurizio.

Tutto adesso quadra!

Da subito sento come due stampelle sotto le ascelle e non appena tolgo il Supporto OG sento il mio corpo afflosciarsi come fossi un burattino. Mi sento più leggera, più dritta.

È troppo presto per dire che sto bene e sarebbe pretendere proprio troppo, ma di certo non lo è per dire che sto meglio: dormo meglio, ho più energia, non mi si addormentano quasi più le braccia, le spalle sono meno rigide, gli attacchi meno potenti(niente più parti frequenti), niente più pugnale alla schiena e blocchi a ogni movimento(e senza fisioterapia),riesco a fare le cose indispensabili e anche qualcosa in più, ma soprattutto ho finalmente visto la luce in fondo alla lunghissima e buissima galleria. È veramente brutto brancolare nel buio e affannarsi senza una direzione. Ora conosco la direzione, la vedo ora, la luce è ancora distante, ma C'È ed è quello che conta, ora sopportare è più facile, e so anche come aiutare il mio bambino :)

Se avete dei dubbi, voi che leggete cercando una soluzione alle vostre sofferenze, scacciateli via!!!!!

Sapeste quanta gente ho visto negli ospedali messa più o meno come noi, lì a fare da cavia per la ricerca, disposta persino a farsi iniettare il botulino in testa o ad indebitarsi per pagare le vergognose parcelle di più o meno ignari pseudo criminali ( con tutto il dovuto rispetto per i medici onesti e umani che ci sono,anche se pochi)!!

Con Og non rischiate niente, non spendete tanto e di sicuro starete meglio da subito! Cosa avete da perdere?

Se il problema è meccanico, tutti gli altri rimedi possono solo alleviarlo temporaneamente.....se vi va bene.

Grazie Maurizio, solo chi sa come si sta in queste condizioni poteva trovare la soluzione e mettersi a disposizione come tu hai fatto, e finalmente ti ho trovato :)

Scusate se mi sono dilungata, ma sapeste quanta roba ho omesso! :)

Buon trattamento OG a tutti!!

Qualcuno ha detto che la vita comincia a quarant'anni, menomale, perché io ho proprio voglia di cominciare a vivere come si deve e adesso so come fare!

 

Testimonianza 39. Tonio (Torino)

 

Ciao a tutti,
è arrivato il mio tempo, sono felicissimo e sono qui a condividerlo con voi.

Vi dico spero velocemente i vari disturbi che si sono presentati nel tempo, sicuramente saranno poco influenti rispetto ad altri casi che ho visto qui ma negli ultimi anni sono stati invalidanti sia per la vita sociale che lavorativa.
Voglio descrivere i miei disturbi per essere di conforto a chi si approccia per la prima volta ad OG, perchè personalmente prima di conoscere OG pensavo fossero dei disturbi che avevo solo io e nessun'altro al mondo visto che non trovavo risposta da nessun medico e da nessuna terapia!

Identificazione dal Mitico...disequilibrio in fase 2-3 con problema di profilo.
Di Torino, età quasi 30 anni. Da sempre un ragazzo tendenzialmente riservato, introverso. A momenti però euforico ed estroverso...boh!...il disequilibrio è la risposta.

Dall'età di 15-16 anni ho iniziato ad essere meteropatico. Euforico con le belle giornate, depresso con le brutte e mal di testa e sonnolenza con l'arrivo di una perturbazione.
A 19 anni inizio ad essere cagionevole, prima non mi ammalavo mai. A 22 anni mi viene una faringite cronica che non sono riuscito a risolvere con nessun medico e con nessuna cura...tra farmaci, cure termali e attenzione all'aria degli spazi abitati...non vi dico in presenza di fumatori come stavo (fortuna che poco tempo dopo arrivò la legge Sirchia). 

Poco dopo iniziarono anche i problemi viscerali, cattiva digestione, bruciori allo stomaco e irregolarità intestinali.

...tutto in linea con l'evoluzione del disequilibrio descritta nel libro del Maurizio!

Durante gli studi studiavo solo la sera e la notte perchè la mattina non riuscivo a trovare la concentrazione, la mattina è stato da sempre un momento critico per me (pensavo fossi un cronotipo serale). Negli ultimi anni la mia mente iniziava a farmi sempre più frequentemente degli strani scherzi. I malesseri che prima erano dovuti solo al meteo iniziarono ad essere pane quotidiano.
Quando ho cominciato a lavorare al mattino risultava impossibile trovare la concentrazione, mi riducevo quindi a lavorare a fine giornata sacrificando ore e ore la sera e il weekend per poter portare a termine i miei lavori.

Anche guidare era diventato un'impresa, a volte la pesantezza alla testa e i riflessi scarsi mi impedivano di essere vigile alla guida. Anche delle semplici conversazioni con amici erano diventate un'impresa, non riuscivo a seguire i discorsi. La vista cominciava ad essere pesante, avevo una sorta di pesantezza e bruciore agli occhi e per leggere anche le insegne dei negozi dovevo leggere come se stessi leggendo per sillabe, tanto era l'annebbiamento alla testa.

I bruciori allo stomaco erano diventati dei dolori lancinanti. Mi succedeva una cosa strana...mi veniva la solita pesantezza alla testa con difficoltà enormi nel leggere, nella concentrazione e nella memorizzazione delle cose. Difficoltà anche a ricordare cose scontatissime come il nome di amici...come se il mio cervello fosse diventato un Hard Disk ad accesso lento...le cose erano li ma io faticavo a farle venire fuori per ricordarle. Mi capitava che questa strana pesantezza alla testa, come se avessi vertigini, senso di vuoto, intontimento generale andava via e mi veniva subito dopo un forte bruciore allo stomaco e io tornavo ad essere lucido. Mi succedeva sempre questa alternanza stomaco-testa, come se un problema escludesse l'altro, speravo infatti di avere sempre bruciore di stomaco perchè lo preferivo allo stato di ubriachezza generale che mi impediva di fare qualsiasi cosa...il dolore fisico era per me più sopportabile.

Quando andavo in bagno era anche un incubo...dopo aver evacuato mi veniva un malesse alle viscere che non sò descrivere, come se avessi un bruciore generale a tutto l'addome e un grande senso di spossatezza.

Questo alternarsi tra bruciori di stomaco e ubriachezza generale mi fece pensare che fosse un problema legato allo stomaco e che potesse essere risolvibile con l'alimentazione. Mi approcciai un anno e mezzo fà a una dieta tendente al vegano, con tanta frutta e verdura. I bruciori di stomaco scomparvero, la faringite migliorò molto e anche i problemi alla sfera visiva. Non riuscivo però a togliere questo senso di ubriachezza generale...ero arrivato a pensare che avessi il sistema nervoso danneggiato, però il fatto di vivere di tanto in tanto dei momenti di lucidità mi faceva pensare logicamente al contrario (pensavo che se fossero stati dei danni neurali sarei stato in ogni momento in quello stato). 
Ho fatto rimuovere anche tutte le amalgame nella paura fosse un'intossicazione da mercurio.

Mi succedeva sempre più frequentemente di avere dei dolori alle ginocchia, specie salendo o scendendo le scale. Le passeggiate mi stancavano tantissimo e anche lo stare in piedi per un pò di tempo. Avevo anche un senso di irrigidimento al collo e alle spalle. Spesso pressione bassa e stanchezza cronica.

Per ridere un pò...
Faccio visite su visite...vi riporto solo quelle più simpatiche...
Un dottore mi dice che alla mia età (quando ne avevo 23) non dovrei avere una sola ragazza ma 10 per stare bene e spensierato...
Un altro dottore mi dice che ho bisogno solo di una vacanza per rilassarmi che è solo stress...venivo da un mese e mezzo di vacanza al mare...anche le vacanze erano un incubo in termini di salute!
Una dottoressa mi dice che dagli esami fatti sono perfetto,il mio problema è che somatizzo troppo, che inoltre l'irrigidimento alla nuca e alle spalle (causato dalla somatizzazione) mi causano una cefalea muscolotensiva.
I medici che mi fanno l'ecografia completa all'addome mi chiedono nel mentre il perchè dell'ecografia...gli dico i miei problemi e sbarrano gli occhi dicendomi di non capire quali fossero i legami tra apparato digerente e sfera psichica.
Una naturopata mi dice che è un chiaro segno di candida...che dovrei fare una cura funghicida e una cura disintossicante per fegato e che dovrei riequilibrare la flora intestinale.

Sconfortato da una assenza di rimedio...mi metto a leggere il sito di Maurizio come se fosse una di quelle tante altre tecniche alternative. Il sito lo avevo visto già un anno prima, però non mi ero soffermato a leggerlo.
Ordino il libro...c'era la mia evoluzione clinica! Mi guardo allo specchio e vedo tutte le mie asimmetrie e le compensazioni. In realtà la mia asimmetria del volto l'avevo chiaramente notata sin dall'adolescenza, ma non mi era mai saltato in mente che potesse influire sulla salute.

Faccio subito costruire il Supporto OG...agosto di mezzo mi impedisce però di rimediare della resina (in realtà la gentilissima Angela me ne aveva ceduta un pò della sua, non sapendo però avevo messo il liquido in un contenitore di plastica che me lo ha sciolto ed ho quindi perso la resina, ero ormai partito per le vacanze sprovvisto di resina). Riesco a rimediare la resina a metà settembre. Sono alla terza registrazione posturale e tra una settimana farò la quarta.

RISULTATI
Da 20 giorni sono lucidissimo...mi sto sorprendendo di me stesso. Riesco a captare intorno a me suoni e parole a una velocità impressionante. Prima ero come in una campana...faticavo a percepire ciò che mi era intorno.
Per l'euforia volevo scrivere la testimonianza già alla prima setttimana ma ho voluto aspettare un pò per avere la conferma (che non serviva lo sapevo perchè ormai conosco bene il mio corpo) e principalmente per scaramanzia! 
Ho fatto delle lunghe passeggiate senza accusare nessun dolore alle ginocchia e alle gambe. Sono stato molto tempo in piedi e idem!
Non ho più rigidità al collo e alle spalle.
Le mie funzioni digestive sembrano stiano ulteriormente migliorando.
Sto dormendo alla grande e la mattina sono lucido ed energico...altro che cronotipo serale!
La stancehzza cronica non c'è più...no ho più bisogno di buttarmi al letto e farmi un riposino, ansi devo obbligarmi a dormire.
Ieri c'era a Torino una giornata grigia, giornata in cui tipicamente io sono in down...invece normalissimo...sono andato a guardarmi allo specchio per accertarmi che fossi io.

Sto percependo le sensazioni di una vita "normale". Sto percependo le sensazioni della VITA! 
Sono ritornato a vivere...forse non sono ritornato perchè in fondo forse non ho mai vissuto la vita come dovrebbe essere vissuta ...però ora ho una nuova vita!

Anche se ho rancore dentro per ciò che ho passato e per non essere stato capito nonostante avessi sempre esternato tutto...ciò che penso è che MENOMALECHECISEI MAURY!!!!!!!!!!!Non posso nemmeno immaginare cosa sarei stato io e tutti noi se tu non fossi esistito o se non avessi scoperto il meccanismo!
Credo che la consapevolezza di sapere, chi più chi meno, cosa vuol dire star male ci porti ad apprezzare molto la vita e a vivere i nostri giorni con intensità.

Maury, non è come dici tu che forse hai scoperto qualcosa più grande di te...è che tu sei immenso per ciò che sei e per quello che fai per tutti noi! Voglio esserci quando ti saranno riconosciuti i tuoi strameritati meriti, anche se la vedo dura perchè credo che ciò che hai scoperto è più grande di quello che chi è al di fuori può capire! (E poi diciamocela sottovoce...il giro di affari come lo fanno poi?????)

Dirti grazie è davvero poco perchè la mia vita da un mese a questa parte è degna di essere definita vita solo grazie a te! Grazie infinite davvero...non smetterò mai di dirtelo

Tonio

P.S. Ringrazio le amiche Angela e Roberta per il loro supporto e la loro gentilezza, davvero delle persone stupende! Ringrazio chi prima di me mi ha dato forza lasciando le proprie testimonianze e tutti gli utenti che postando aggiungono elementi utili per il percorso che porta all'equilibrio. Grazie!

P.S.2 Per gli scettici...non sono fatto di "avatar", bensì di carne ed ossa. Per chi volesse avere delle conferme di persona potete scrivermi in privato e sono disposto ad incontrare chiunque.

AGGIORNAMENTO DOPO PIU' DI 4 MESI DALL'INIZIO DEL TRATTAMENTO

AMMAZZA SE STO BENE!!! 

Ho avuto difficoltà inziali per imparare a fare le registrazioni posturali, l'impennata, torsioni e controtorsioni inziali rendono il trattamento difficile ma il paziente supporto di Maurizio rende tutto più semplice.

Ci sono alcuni giorni che mi sento così bene che avrei voglia di andarmene in vacanza per godermi questo stato di salute che non ricordavo di aver mai avuto. In fondo ce lo meriteremmo, dato che ci siamo ritrovati in quello stato di malessere per causa di una medicina falsa e di uno stato irresponsabile che non bada alla salute dei propri cittadini non considerando la scoperta del Maurizio.

GRAZIE DAVVERO MAURY!!!!!!!!!!!!

Troppo bello...sembra che sto ritornando da un incubo 

Tonio

 

Testimonianza 40. Marco

Più volte mi sono chiesto, essendo nel mezzo del cammino (..tanto per citare banalmente il sommo Poeta) se fosse giusto o meno apportare la mia testimonianza o aspettare il completamento del cammino stesso.

Mi spinge il fatto che quello che scriverò e che per me, magari, possa essere scontanto, possa invece portare beneficio e sicurezza a chi vuole iniziare ad utilizzare il meccanismo OG o chi magari ha già iniziato e cerca conferme.

il mio problema principale, anzi, l'unico che mi porto appresso da 10 anni sono attacchi di panico ed ansia. 
Quando ho iniziato il mio percorso, nel mese di novembre 2010 la mia situazione "medicinale" era questa:
1 pastiglia di xanax ( benzodiazepina )al dì, 1 e 1/2 di sereupin ( ssri ) al dì.. il tutto condito con gocce di Lexotan( altra benzodiazepina) al bisogno.
Questo mi permetteva di svolgere la mia vita lavorativa e sociale ma non mi impediva di avere in determinate situazioni di stress o cambio di stagione i miei belli attacchetti, con tutta una serie di rinunce e con la fatidica domanda che ronzava nella mie mente continuamente: "..ma posso andare avanti così per tutta la vita?..e se peggioro?.." domande che molti di voi conoscono benissimo

Oggi ad Agosto 2011: 1/4 xanax + 1/4 Sereupin.
non solo.... ma quelli che erano appuntamenti fissi con gli attacchi di panico stagionali dovuti a stress o ad un cambiamento repentino del clima non ci sono più!!!!...se si presenta qualcosa è come un improvviso senso di calore e lieve tachicardia che dura dai 5 ai 10 secondi. Una seccxatura, certo ma non c'è paragone col passato.

Ho ultimamente fatto una prova di come sia la meccanica del nostro corpo e non assurde teorie di sofferenze e mancanze (..che però possono essere il fattore scatenante dato che aumentano la soglia di sopportazione dello stress fino al suo punto di rottura) che determinano quelli che sono chiamati Dap: 
praticamente ho volutamente spostato la mia mandibola a sx quindi esasperando la mia laterodeviazione ( parlo cmnq di un paio di centimetri..non di metri ), ho impresso le fosse e mi sono tenuto il Supporto per qualche giorno: al 4° giorno ho avuto Dap a gogò come non ne avevo da secoli e sono dovuto ricorrere al mio buon vecchio lexotan.
Rifatta la modifica corretta è sparito tutto nel giro di qualche ora!!!!! (questo per dire quanto la medicina e in particolare l'odontoiatria possano far pasticci non essendo ferrate in merito al meccanismo OG).

Certo il mio trattamento non è finito fintanto che farò uso delle medicine..ma di questo passo sono convinto che smetterò presto e che non abbia più una vita vincolata all'armadietto delle medicine.

Il percorso non è stato facile; ci sono voluti mesi solo per capire dove andare, come usare trapano, resina e prendere confidenza col Supporto OG: non sentirlo più come corpo estraneo ma come un tutt'uno con me stesso. e ogni giorno, insieme a voi, si imparano cose nuove.
L'età è ancora un altro fattore di ulteriore allungamento delle tempistiche verso il benessere....ma quando vedrete e sentirete che il vostro corpo ricomincia a pulsare e farvi sentire più forti..il tempo non desta poi così grandi problemi.
A tutti, me compreso, sarebbe piaciuto che messo il Supporto OG in bocca tutto sparisse come per miracolo e ancora talvolta mi chiedo quanto ancora dovrò camminare.
Mi rispondo prendendo ad esempio questi vari tipi di dieta:
- c'è quella del digiuno totale!!!i primi giorni dimagrite... poi vi portano in ospedale
- c'è quella del tipo "provo un mesetto" e ci corro pure sopra con la busta di plastica addosso per sudare di più: e poi quando rimangiate una barretta di cioccolata prendete più di ciò che avete perso.
- e infine c'è quella della pazienza, delle rinunce mirate per tutti i giorni della settimana, poco alla volta ma con giudizio. Sono le diete che hanno risultati lenti ma efficaci e duraturi.
Il trattamento OG credo sia così: lento, lentissimo alle volte anche troppo...ma è il solo modo che conosco per raggiungere l'agognata meta!!!!
Ragazzi si parla sempre di un corpo, fatto di ossa, muscoli e nervi abituato a lavorare per anni con carichi sbagliati...un pochino magari ce ne vuole per schiodarlo no??!!

 

 

Venerdì, 02 Maggio 2014 11:32

Testimonianze (dalla 31 alla 35)

 

Testimonianza 31.Barbara (Avellino)

Ciao a tutti, sono Barbara dalla provincia di Avellino, ed ho 21 anni.
Spero di non essere molto prolissa, perché a differenza delle moltissime testimonianze che ho letto, io ho avuto la fortuna di conoscere Maurizio soltanto 6-7 mesi dopo l’inizio dei miei problemi.
Sono stati comunque i mesi più brutti della mia vita, e come moltissimi di voi ho dovuto subire l’approssimazione della medicina moderna verso una condizione per loro sconosciuta. La maggior parte dei dottori a cui mi sono rivolta, infatti, ha tentato di alleviare i miei sintomi e nessuno ha cercato di capire il mio problema nella complessità dei tanti disturbi che lamentavo. Ogni parte del mio corpo secondo la loro scienza aveva bisogno di un luminare specifico, sballottandomi così da uno studio all’altro, da un collega all’altro.
La mia storia è cominciata a maggio 2011, ebbi un attacco di panico facendo stretching. Improvvisamente tachicardia, perdita di forze, tremore, cefalea, sudore freddo, sensazione di un riuscire più a respirare, il cuore mi saliva in gola, ho avuto paura di morire. Ero e sono tuttora una studentessa universitaria, abitavo lontano da casa e decisi di non dire niente ai miei genitori per non farli preoccupare, d’altronde non mi era mai capitato prima e pensavo fossero particolari momenti di stress universitario. Solo dopo avrei capito che avevo avuto il mio primo attacco di panico. Tornata a casa per l’estate, a luglio, un nuovo attacco di panico rese la situazione visibile anche ai miei genitori.
Da quel giorno la mia vita cambiò!
Potete solo immaginare cosa può passare nella testa di una ventenne già impaurita dal primo episodio e dopo aver cominciato a documentarsi su quello che era successo. Da qualche mese era cominciato inoltre un piccolo click mandibolare che fino all’estate era diventato un vero e proprio schiocco ad ogni apertura della bocca per mangiare. Col passare dei giorni ebbi altri attacchi di panico(da finire in ospedale), dolori alle braccia, alle gambe, senso di spossatezza, una sorta di corrente mi attraversava il corpo, dolori a tutto il torace, testa pesante, crampi dovunque, ovattamento alle orecchie, acufeni, problemi di digestione, e soprattutto vertigini, vertigini da non riuscire a stare in piedi, vertigini da non riuscire a stare in mezzo alla gente senza sentirmi come se fossi in un’altra dimensione. Insomma a 20 anni stavo perdendo il controllo della mia vita, passavo le giornate a letto, a piangere, senza fare niente, solo a chiedermi il perché la mia vita stesse sprofondando improvvisamente, senza che io avessi nemmeno la forza di reagire. Ripercorrevo la mia situazione e cominciavo a pensare che così come mi dicevano in molti, il mio problema era psicologico.
Ero sempre stata una persona ansiosa, all’università gli esami erano difficili da sostenere. Iniziavano a tremarmi le mani, le gambe, sentivo come se la testa avesse bisogno di un sostegno, perdevo il controllo di me stessa. Sapevo di essere ansiosa, ma era diventata un’ansia ingestibile, esasperata, inspiegabile, ma terribilmente vera. Ero sempre stanca, poco concentrata, svogliata. Oggi a distanza di più di un anno, posso dire con ragionevole certezza di aver avuto un crollo posturale ed i mesi più brutti della mia vita erano appena cominciati. Più leggevo e più ero pervasa da cattivi pensieri, più leggevo e più capivo però che potesse esserci una correlazione tra lo schiocco mandibolare e la mia sintomatologia, più leggevo e più capivo che tutto potesse essere partito da lì. Impaurita, e non poco, decisi di cominciare a fare qualcosa.
Ed infatti lo schiocco mandibolare mi fece approdare dal mio primo dentista, quello di famiglia, il quale, mi fece intravedere la possibilità di mettere un bite qualora fossero aumentati i miei dolori facciali e i mal di testa. Il secondo dentista invece, invitandomi a non sottovalutare la situazione, mi propose comunque un Supporto notturno al prezzo di 500 euro. Il Supporto notturno si rivelò un fallimento; i miei dolori aumentavano giorno dopo giorno, le vertigini mi costringevano a letto mentre intorno a me sprofondava tutto ed io della mia vita non godevo più un solo giorno. Unica ancora di salvezza è stata la mia famiglia, che mi ha sempre sostenuta, creduta, ed ha continuato a cercare notte e giorno insieme a me un qualcosa a cui aggrapparsi. Dal fallimento dei dentisti sono passata ai migliori gnatologi. La confusione regnava sovrana, passando dal bite inferiore alla placca di svincolo, dal bite superiore alla fibromialgia. Intanto mentre ero supportata da terapia psicologica e avevo cominciato una terapia neurologica con ansiolitici e antidepressivi, approdai alla terapia miofunzionale. La diagnosi fu di deglutizione atipica. Un mese di esercizi con gli elastici, lingua sotto il palato,bla bla bla ma il risultato è ancora più mortificante: mandibola bloccata e apertura ridotta della bocca. Mentre io subivo tutto questo, si avvicinava il Natale, vi lascio solo immaginare la mia situazione.
Ma il mio “babbo natale” doveva pur arrivare, ed infatti, in una delle tante notti insonni dei miei genitori, viene fuori il sito di Maurizio. Ero scettica, ma lo leggo, mi ci ritrovo in tutto quello che dice, lo rileggo ancora il giorno dopo, mi affascina, non c’è che da capire. Ordino il libro, mando le foto per l’identificazione, e dopo qualche giorno sono già da Maurizio. Causa festività ho dovuto aspettare circa un mese. Sicuramente il più lungo della mia vita,ma avevo da leggere il libro ad integrazione del sito ,capire al meglio il meccanismo e sperare che tutto andasse tutto per il verso giusto.
A gennaio ero da Maurizio. E’ il momento in cui tu materializzi tutte quelle sensazioni, tutti quei progetti, tutte quelle speranze che avevi virtualmente immaginato.
Internet, questo mezzo straordinario che annulla le distanze, spesso in mani sbagliate può anche diventare pericoloso; così ti assale anche la paura di aver sbagliato tutto, di prendere l’ennesima cantonata,e di ritornare per l’ennesima volta sconfitta e delusa di non aver trovato la strada giusta ai tuoi problemi.
Poi te lo ritrovi davanti ,il Maurizio, e lì i tuoi dubbi li vedi svanire.
La sua calma, la sua tranquillità, la sua sicurezza, te le trasmette tutte, con una forza indicibile, ed è lì, in quel momento che tu capisci e ringrazi Dio per averti indirizzato da lui, e per aver dato quella scoperta nelle mani di una persona che sa di usarla nel modo più giusto per l’umanità. Così il tuo ritorno a casa ha un altro sapore, ha un’altra speranza.
Ormai sei certa che il percorso è quello, di non poter pretendere tutto e subito, ma che il tempo ti darà ragione.
Seguita splendidamente da Maurizio, ho cominciato con le registrazioni posturali periodiche, e già dopo il primo mese avevo avuto lo sblocco mandibolare. Non mi sembrava vero, riuscivo ad aprire di nuovo completamente la bocca. Non posso dire lo stesso per i dolori. Non mi avevano abbandonata ma il mio corpo cominciava a registrare piccoli miglioramenti. I primi mesi ero combattuta con me stessa, volevo che i giorni passassero per cercare di stare meglio, ma allo stesso tempo volevo che si fermassero perché avevo 20 anni e vederli passare così mi faceva stare ancora più male, perché non riuscivo a godere appieno la mia età. Ho stretto i denti, Maurizio mi ripeteva “pazienza e registrazioni posturali”, e così ho fatto. Ad oggi dopo 10 mesi di trattamento OG sto decisamente meglio. Le vertigini sono nettamente diminuite, i dolori alle braccia e alle gambe quasi spariti,capita sporadicamente di sentirle un po’ indolenzite, e tutti i dolori sparsi non sono che doloretti in momenti di bassi(che ci sono ancora, ma sono sopportabili). Ho ripreso ad andare all’università e ci resto anche 8 ore al giorno, rendendomi conto di riuscir ad affrontare le giornate con maggior sicurezza e tranquillità. Ho smesso di prendere farmaci; l’ultimo attacco di panico risale al mese di maggio, e l’ansia, nonostante a volte si faccia sentire, riesco a gestirla con tranquillità ed in casi particolari uso qualche dose di camomilla. Riesco a stare in mezzo alla gente senza difficoltà, ed ho cominciato a fare un po’ di sport. Da qualche mese non ho più bisogno di riposare durante il giorno, e nonostante questo, mi alzo al mattino con una nuova vitalità. Mi sto riprendendo la mia vita.
Non è stato facile arrivare al punto in cui sono oggi. Ci ho messo dedizione, costanza e tanta forza di volontà. 
A distanza di un anno, passerò di sicuro un Natale diverso, non con speranze ma con certezze, certezze di continuare a migliorare.
In ultimo un ringraziamento speciale a Maurizio, che ha sperimentato sulla sua pelle questo meccanismo e senza fermarsi nemmeno un attimo a riflettere su quello che avrebbe potuto ricavare da tutto questo, l’ha reso disponibile affinchè chiunque ne potesse beneficiare. Solo un animo nobile come il suo poteva rendere pubblica una scoperta che se gestita nel migliore dei modi, può dare sollievo a tante persone che vedono chiudersi la porta in faccia da tutti. Mando un grande in bocca al lupo alle persone che hanno appena cominciato il percorso verso il benessere e un forte abbraccio a Maurizio. 

 

Testimonianza 32.Claudia

 

Ciao a tutti, mi chiamo Claudia e ho 34 anni. Dopo una sola settimana di trattamento è presto per potervi parlare di miglioramenti avuti, ma ho deciso di scrivere lo stesso la testimonianza per raccontarvi un po la mia storia, una storia che non è tanto diversa da quelle di tutti voi.
Inizio da molto lontano, quindi mi scuso in anticipo per il tempo prezioso che vi porterò via nel leggere le mie righe. Già da piccina comincio col portare scarpe corretive per raddrizzare i piedi che nella camminata tendono verso l'interno. Dopo qualche anno inizio cure ortodontiche (si dice cosi?) con aggeggi di tutti i tipi, mobile, fisso, baffo, elastici... insomma io li ho provati tutti. Sono durate 3 anni queste cure che dovevano riposizionare i miei incisivi superiori che sporgevano come quelli di un coniglietto. In effetti tra mille dolori e anni di persecuzione e scherno da parte dei compagni di scuola sono riusciti a centrare il bersaglio. Hanno cercato anche di allargarmi il palato con scarsi risultati. Da questo momento io cambio... divento paurosa, timida, indecisa e più passavano gli hanni e più peggioravo. A 17 anni cominciano i primi mal di testa con aurea. Io nemmeno sapevo cos' era un aurea.... pensavo che stessi per avere un ictus... inoltre sfociavano in mal di testa che mi impedivano di fare tutto. Sempre in quel periodo mi viene l'alluce valgo... qualche anno più avanti cercarono anche di convincermi a fare l intervento ma due giorni prima del ricovero una lampadina mi si accende e le parole che mi vengono in mente sono: CLAUDIA NON ANDARE! Cosi non andai, mi salvai da un intervento che mi avrebbe dato il colpo di grazia molto prima. Sempre in questo periodo inizio ad avere dolori cervicali, alle braccia, alle gambe, schiena etc , mi viene la sindrome di raynaud, sindrome dell intestino irritabile, tachicardia, attacchi di panico che mi facevano pensare che stessi per morire ..... siccome venivo da un divorzio molto complicato dei miei genitori, i medici mi dissero sempre che era un dolore di origine psicosomatica e cosi conobbi gli ansiolitici e antidepressivi. Che tristezza avevo ... ma io non sono una persona triste nel mio cuore splende il sole solo che nn riesco a vederlo perchè qualcosa lo ha coperto. Incomincia il baratro... avevo 20 anni e comincio a soffrire di disturbi dell alimentazione che si trasforma presto in anoressia nervosa, divento autodistruttiva e non volevo nemmeno più bere un goccio d acqua. Faccio un percorso doloroso con una piscologa che però non mi risolve il problema. Cercai di riuscirci da sola ma nonostante siano anni che lavoro su di me il problema non è mai scomparso del tutto, anzi se ne aggiunsero altri sempre di natura psicologica. Più passano gli anni e più i sintomi fisici e psichici si accentuano, stanchezza cronica dolori ovunque e una tristezza che non se ne va perchè non mi sento capita, non mi sento capita da nessuno. Faccio esami su esami tutti negativi ma le radiografie parlano chiaro rachide cervicale rettilineizzato e schisi di alcune vertebre lombari. Cercano quindi di convincermi che con massaggi e sport risolverò.... che dire.... sono tutte sciocchezze. Non sapete che pesci pigliare e quindi mi date il contentino. Intanto mi bollano come depressa, ipocondriaca, fobica, nevrotica... etc etc. ... Nel bene e nel male sono sempre andata avanti fortunatamente perchè i sintomi pur dandomi tanto disagio e condizionare la qualità della mia vita, non sono mai stati invalidanti e cosi ho potuto lavorare. Sono riuscita a farmi la mia famiglia sposando un uomo che fortunatamente ha camminato vicino a me senza mai stancarsi di sorreggermi. Arrivo ai giorni nostri per dirvi che tranne una parentesi bellissima che è stata la mia gravidanza dove sembrava che la sintomatologia si fosse molto ridotta, ho poi toccato il fondo a pochi mesi dopo il parto, quando tutto torna come prima, o forse peggio e quando per la troppa stanchezza che mi rendeva le giornate interminabili ed era impossibile affrontare tutti gli impegni, ho deciso di fare delle analisi dove ho scoperto di avere anche problemi alla tiroide (tiroidite autoimmune con iperipertiroidismo). Da qui presi coraggio, non so come feci, io sono diventata un eterna indecisa una che non si lancia ed ha paura di tutto, ma quando pensai a mia figlia che aveva bisogno di me ripescai il contatto di Maurizio che contattai 6 anni fa per fare quello che era giusto fare: riequilibrarmi. E cosi eccomi qui... sabato sono stata accompagnata da mia sorella a ritirare il Supporto OG e al ritorno una piacevole scoperta. Io ho paura di guidare in autostrada, sopratutto non mi piace la velocità (io vado sempre a 70 km orari sulla prima corsia) e mi vengono gli attacchi di panico se supero i camion, ma in quel viaggio prendo la macchina, vado in autostrada e con tanta naturalezza e tranquillità, arrivo ai 130 km orari, supero camion e guido sciolta, guido benissimo... di fianco alla faccia sbalordita di mia sorella che mi chiede: MA SEI TU O UN FANTASMA CHE GUIDA PER TE? :-D
Insomma ragazzi non parliamo di miracoli, quelli li fa solo il Padre Eterno ma di piccoli passi che facciamo noi e che ci porteranno piano piano alla nostra meta.
Ed ora con il mio Supporto OG in bocca, nonostante le risatine che fanno certe persone nel vedermi e gli sguardi di chi mi scruta come se fossi un alieno, posso dire aver cominciato a rinascere, una seconda nascita, come quella della fenice che rinasce dalle proprie ceneri.
A presto e vi terrò aggiornati.
Claudia

Aggiornamento 05/11/2012

Ciao ragazzi, siamo arrivati alla seconda registrazione posturale, andata bene direi, mio marito poi è un angelo e mi sta dando un grande aiuto.
Il trattamento procede da un mese ed io posso fare un piccolo bilancio positivo:
Ansia e Dap(attacchi di panico)in questo mese non ne ho ancora avuti... che dite sarà la volta buona che non mi romperanno più i cotechini? sperem!
Il mio corpo è uno scricchiolio unico, la sensazione è quella di un contorsionista che sta ritornando alla sua posizione naturale, con alti e bassi direi. 
Per me il mese di novembre è uno dei peggiori però sono sicura che il novembre dell anno prossimo sarà migliore. Quindi guardo avanti e procedo a piccoli passi. Intanto ho notato un particolare che mi ha lasciato sorpresa, il dorso della mia mano destra aveva un osso molto più sporgente della mano sinistra e invece ho notato che è quasi uguale a quello sinistro continuo a guardarmelo per vedere se sono io che lo vedo cosi o se realmente è cambiato... ma è cambiato veramente! Comunque altri piccoli traguardi si stanno aggiungendo alla lista, niente sciatalgia.... evvvaiiiii!! !!!! Il mio collo invece si sta ribellando, ma lo domeremo! E' anche vero che occupandomi e correndo dietro a mia figlia di 15 mesi il riposo (compreso quello notturno) è davvero poco e quindi so che il mio corpo cerca di fare il possibile. Insomma sono davvero piccole cose, ma sommate tutte fanno davvero grandi cose .
Ringrazio ancora Maurizio e tutti voi x il tempo speso a leggere i miei aggiornamenti e vi auguro un buonissimo pomeriggio!
Claudia

Aggiornamento 4-12-2012

Ciao ragazzi passo x aggiornarvi dei miei piccoli grandi progressi. 
Domenica ho fatto una splendida scoperta, non so chi di voi sa cos é la sindrome di raynaud, be io ne soffro da 17 anni, mi viene al contatto col freddo alle mani. La comparsa non necessita di un freddo esagerato... Bastano le mani scoperte e pochi gradi sopra zero... Insomma non un freddo polare. Domenica ho passato due ore fuori a meno due con un cappotto leggerino per la temperatura e mi sono accorta con piacere che stavolta non é comparso.... Un bel traguardo x me! ... Un abbraccio a tutti e un grazie eterno per Maurizio! 

Claudia

 

Testimonianza 33. Antonio

 

Innanzitutto mi presento, mi chiamo Antonio e vivo in un paese che definire umido è pressapoco eufemistico. Qui una persona su due soffre di lancinanti dolori alla cervicale, e ognuno, a modo suo, trova il suo refugium peccatorum, ahimè, nei farmaci. Io non assumo farmaci per partito preso, in primis perché non ne ottengo giovamento alcuno, in seconda istanza perché credo fermamente che impigriscano l'organismo umano impedendogli di improntare un proprio protocollo terapeutico per debellare il male. Mi avventuro in tali affermazioni con cognizione di causa. Sperimento su me stesso da 34 anni ormai, quindi i peones delle case farmaceutiche non hanno alcun ascendente su di me. Ho superato una brutta depressione all'età di 20 anni senza assumere alcunché (scelta criticata fortemente dal dottore di famiglia) e cercando di interpretare al meglio i messaggi che provenivano dalla psiche. Oggi posso dire che quel periodo è solo una pagina della mia vita che mi ha insegnato molto su chi e cosa sono, a differenza di altri miei conoscenti che sono ancora lì ad armeggiare con gocce e pasticconi vari, verso i quali hanno stabilito un rapporto emotivo di tipo morboso; senza di essi non si smuovono nemmeno per andare al bagno.
Detto questo, a distanza di un mese e alla mia seconda registrazione posturale, passo ad esporre l'andamento dei lavori. 

Faccio un breve resoconto della mia sintomatologia:
- Cefalee altamente debilitanti. Forti dolori alla zona cervicale, al collo, sulla fronte e, ultimamente, pressione insopportabile sulle tempie (In più di un'occasione sono stato costretto all'allettamento forzato).
- Narice sinistra perennemente occlusa con difficoltà respiratorie al mattino appena sveglio.
- Stanchezza e intorpidimento muscolare la mattina appena sveglio, non tutti i giorni, ma spesso.
- Ginocchio destro in perenne stato d'allarme per improvvise e indecifrabili fitte.
- Acufeni.
- Disturbi neurovegetativi? Perché c'è qualcuno che nella società attuale non ne soffre? Buon per lui.

Ora, l'aspetto più mortificante per una persona affetta da tali sintomi è la consapevolezza che dovrà conviverci per tutta la vita. Perché è così che vanno le cose, lo ha detto quello lì con il camice bianco, allora deve essere per forza così. 
Ma attenzione signori, perché qui arriva il bello: un giorno inserisco un supporto nella mia cavità orale e magicamente i dolori alla cervicale, al collo, alla fronte, pressione sulle tempie, etc., spariscono (lo stesso giorno). 
La mattina mi sveglio riposato, anzi con la volontà e la carica di voler fare addirittura cose che non ho da fare. 
La narice sinistra? Fa sempre le bizze, ma vi posso assicurare che respiro meglio, molto meglio, e la mattina quando mi sveglio non sono in apnea, ma semplicemente respiro con il naso e non più con la bocca. 
Il ginocchio destro adesso non fa più l'altezzoso come prima, pare abbia finalmente capito chi è che comanda. 
Una cosa evidentissima è che sono tornato ad avere sovranità e controllo su ogni parte del mio corpo, e questo mi fa sentire potente. 
Non può essere, ho pensato maldestramente più di una volta, sarà una coincidenza. Ma è pur vero che io sono un tipo molto restio a credere nelle coincidenza che si protraggono per più di un mese. 
Gli acufeni, ahimè, sono ancora lì. 
Certo, non sono ancora pronto per indossare il completino azzurro con la "S" rossa sul petto, qualche acciacco è ancora qui a farmi compagnia, ma sono convintissimo che il percorso intrapreso sia quello giusto, e per questo motivo non posso fare a meno che ringraziare Maurizio, e la mia ragazza per avermelo fatto conoscere.

Ironia mode on: se al mondo c'è qualcuno che è realmente in trattative con un ipotetico Dio, (senza offesa) questi non è il papa, o chicchessia, ma Maurizio.

 

Testimonianza 34. Monica (Bordighera)

 

Bordighera, 29/09/2012
Buon giorno, mi chiamo Monica, ed è giunto anche per me il momento di raccontare la mia storia anche se complicata e lunga.
Ho 50 anni e tutto è cominciato in una notte di primavera tra aprile e maggio 2010 a 48 anni. Ricordo perfettamente giorno per giorno, minuto per minuto, secondo per secondo, tutto quello che è avvenuto dentro di me, fino a questo istante, mentre vi sto scrivendo con il mio Supporto OG in bocca. 
La notte del 16 aprile 2010 mi svegliai di soprassalto con una brutta sudorazione, il corpo che mi faceva male dappertutto, avvertii una liquefazione del sangue ed un qualcosa, che all’ epoca non sapevo cosa fosse, che si stava trasformando dentro di me; era come se dentro ci fossero stati degli alieni, come nei film dell’orrore, dove si vede la metamorfosi di un corpo trasformarsi in una belva feroce e cattiva.
Purtroppo, il caso volle, che tutto questo iniziò durante il cambiamento fisiologico della donna, ossia la menopausa, ed io per prima, e i dottori a seguirsi, diedero la colpa alla trasformazione ormonale. Ero molto spaventata perché le sudorazioni erano violente, non era la classica vampata dove bastava un ventaglio e poi tutto sarebbe passato, ma bensì una diaforesi aggressiva e cattiva che non lasciava respirare ogni poro della mia pelle. I dolori erano lancinanti, mi prendevano i nervi delle braccia e delle mani sia destra che sinistra arrivando fino al tunnel carpale, mi formicolavano entrambi gli arti superiori ed inferiori fino a non sentirli più, avevo male in tutto il torace, era una morsa che mi stringeva fino a farmi mancare il respiro, avevo male intorno al collo, non riuscivo più a dormire, non potevo girarmi sul fianco perché avevo male da entrambi i lati, avevo male al cuoio capelluto al punto da non riuscire a toccare neanche il cuscino, mi bruciavano le innervazioni, la testa in confusione, e da quella dannata notte mi si scatenò l’ inferno vivendo di dolori lancinanti e di lacrime a non finire. Spaventata e senza capire cosa mi stesse succedendo, andai subito dal mio medico curante che mi prescrisse una elettromiografia ad entrambi le mani per poi fare la visita dallo specialista, esperto in chirurgia della mano, e mi disse che non ero ancora da operare e che comunque non potevo farci nulla perché era la menopausa che aveva provocato tutto ciò.
Poi andai anche dal ginecologo (visto il cambiamento fisiologico) e mi diede da prendere la TOS (terapia ormonale sostitutiva che la smisi dopo 4 mesi) e che sarei stata meglio nei mesi avvenire, ma invece continuavo a peggiorare.
Premetto che lavoro come assistente dentale in uno studio dentistico (ahimè) ed il dottore per cui lavoro è il mio ex marito, quindi ho sempre saputo dell'esistenza di problemi occluso-posturali, MAI E POI MAI avrei pensato che proprio a me potesse capitare una cosa del genere e quindi per assurdo, oltre il danno ho subìto anche la beffa, come si suol dire.
Da quel giorno comunque cominciarono tutte le visite specialistiche, cardiologo, psichiatra, neurologo, omeopata, osteopata, angiologo, reumatologo, agopuntore, otorino, ortopedico, fisiatra, senza rendermi conto che il problema andava corretto proprio partendo dal morso tutti i sacro santi giorni, dove ogni giorno parlo di denti e di igiene e salute della bocca.
Purtroppo per me fu anche un periodo sfortunato (estate 2010), mi si era allagata tutta la casa per dei lavori di ristrutturazione, non riuscivo neanche a strizzare uno straccio, mia sorella ed i miei genitori non credevano alle mie lacrime per i dolori agli arti superiori, e poi dovendo seguire una persona in depressione, trascurai i miei problemi, fino a quando una notte di settembre il 26 2010, (era da aprile che non chiudevo occhio), un tremore in tutto il corpo ed un cardiopalmo mi assalirono portandomi al crollo totale, ad una stanchezza cronica ed ad un mal di testa da impazzire con degli attacchi di panico da paura, forti vertigini, male al nervo oculare, insomma un calvario che durò due anni e mezzo. 
Continuavo a chiedermi cosa mi stesse succedendo, non facevo altro che piangere giorno e notte, ero sempre stata una ragazza brillante e solare, mentre ora il cambiamento mi aveva portato ad essere una donna cupa, spaventata ansiosa e depressa. Andai in studio piangendo, raccontai i miei sintomi e Mauro ( il mio ex marito e medico dentista) d’ora in avanti lo chiamerò per nome, mi disse di andare all’ ospedale per una visita, ma non risultò nulla, mi prescrissero degli ansiolitici e da lì cominciarono le varie terapie con i farmaci senza nessun risultato, almeno fino a settembre 2012. Feci tre visite cardiologiche perché il mio cuore sembrava impazzito, tutti e tre i cardiologi mi dissero la stessa cosa e cioè che al cuore non avevo niente e che ero ansiosa e di andare dallo psichiatra. Sbalordita, andai dallo psichiatra che mi diede della serotonina, non me l’ avessero mai data…………i mal di testa peggiorarono e quando dissi allo psichiatra che dopo un paio di ore dall’ assunzione di quelle maledette gocce il mio mal di testa peggiorava, e più peggiorava più lui me le aumentava, cominciavo a capire che quel dottore avesse preso un abbaglio e non avesse capito i miei dolori reali, e che quella non fosse la strada giusta. 
Disperata, il 29 dicembre 2010 decisi di andare dal neurologo e dall’ omeopata, (quest’ ultimo dopo 6 mesi di cambiamenti di terapia, si arrese dicendomi che il mio problema era ciclico e che quindi lui non poteva farci nulla era già giugno 2011), spiegandogli tutti i sintomi e le medicine datemi dallo psichiatra, e mi disse che ero affetta da sindrome da fibromialgia. Fibromilagia???? Andai subito in internet e lessi tutto su quella malattia. Piansi a non finire e più leggevo più non capivo, sapevo che c’ era qualcosa di diverso, sapevo che la serotonina non c’ entrava nulla, ma del meccanismo OG non ne ero a conoscenza.
Il neurologo iniziò le varie terapie ma niente da fare, e solo ultimamente (settembre 2012 già con il Supporto OG in bocca), le medicine cominciarono a fare effetto, pur sapendo che i farmaci curano il sintomo ma non tolgono la causa. Nel frattempo andai anche dal reumatologo, ma dopo 3 mesi di un medicinale neuropatico il problema si ripresentò ancora più accentuato. Continuavo a ricercare in internet tutte le soluzioni ma niente, non trovavo niente che potesse aiutarmi. 
Piangevo sempre, nessuno mi credeva, nessuno, dagli amici ai parenti, tutti mi prendevano per una visionaria, una che si inventava tutto, ma io non demordevo, non mi lasciavo condizionare da nessuno, cercavo in continuazione una soluzione, in questo meraviglioso strumento che è internet, fino a quando arrivai sul sito della fibromialgia che diceva che ci si poteva operare in Svizzera. Però prima di tutto avevo letto alcune testimonianze, chiesi informazioni a diverse persone e una signora della Liguria, gentilmente mi rispose…….grazie Giovanna.
Fu lei che mi parlò per la prima volta di OG e del sito del Sig. Maurizio Formia ed insistette tantissimo perché lo leggessi, visto la mia scetticità dal momento che era vent’ anni che portavo un “bite” di notte come placca di svincolo. Subito non ci diedi molto peso e lasciai perdere, poi una sera questa signora mi scrisse esattamente queste parole: “ Ho intrapreso questa strada, insisto, ripeto, insisto che tu legga almeno il sito.” In quel momento pensai, che se una persona, mai vista e conosciuta, spingesse così tanto per farmi conoscere un qualcosa che comunque non era la stessa cosa del “bite“ che portavo di notte, voleva dire che quel cosa era importante, e così decisi di leggere il sito, e con mio grande stupore caddi dalle nuvole. Lo lessi tante volte, cercavo di capire a che cosa servisse quel supporto e perché non lo chiamasse bite, perché avrei dovuto modificarlo ogni 15 giorni, lo lessi e lo rilessi sino allo sfinimento, e ad un certo punto mi scattò la molla, capìì il perché bisognasse correggerlo periodicamente, e stremata dal dolore, (facevo una fatica a concentrarmi per il forte mal di testa, vertigini e male al nervo oculare) non ci misi ne uno e ne due, presi la macchina fotografica la portai in studio per farmi fare le foto.
Naturalmente ne parlai con Mauro e subito andò anche lui leggere il sito. Chiesi in tutta sincerità se in tutti quegli anni di medicina e specialità avesse mai sentito parlare di DCCM e di riposizionamento cranio cervico mandibolare, e lui mi rispose di no, ma che nei corsi di specializzazione di gnatologia si studiava la malocclusione e tutti i vari sintomi che ne derivavano, ma assolutamente nei libri di testo non riportavano il Meccanismo OG.
La mattina stessa feci le foto, ordinai il libro, e le invai subito al Consulente il Sig. Maurizio Formia, che tempestivamente mi rispose gentilmente spiegandomi tutto e identificandomi con un Disequilibrio Meccanico in fase 3. Fui subito avvertita che il percorso del Supporto OG non era una passeggiata, di non aspettarsi miracoli, ma di avere molta ma molta pazienza e che nel tempo i miei sintomi sarebbero diminuiti. 
Ho imparato molte cose sulla pazienza, quella di avere molta costanza, di sopportare il dolore, e di continuare con le registrazioni posturali, finchè sarà necessario.
Nel periodo iniziale il Supporto mi diede sollievo, stavo meglio, ma durante la primavera, presa anche da problemi sentimentali, interrompendo una relazione perché non creduta, precipitai di nuovo nell’ incubo. 
In tutti questi anni non smisi mai di fare accertamenti medici, quali TAC alla testa per paura di un tumore, RM al rachide cervicale con risultato di rettilineizzazione lordosi cervicale fisiologica, RM all’ encefalo per escludere una SM, rx per i forametri aperti, rx colonna vertebrale con risultato di lieve deviazione dell’ asse dorso-lombare, bacino appena asimmetrico con ala iliaca dx che sovrasta di pochi mm la controlaterale, le analisi del sangue, ma i risultati furono fortunatamente tutti negativi. Spesso, attanagliata dai dolori, come tentacoli di un polipo che ti annientano, mi chiedevo se fosse stata una fortuna non trovare niente come malattia, perché questo maledetto disequilibrio è anarchico, non ti uccide, ma ti colpisce alle spalle mentre meno te lo aspetti, a casa, sul lavoro, al supermercato, nei rapporti, nel sociale, senza poter fare nessun progetto neanche per un secondo, avvelenandoti così la vita. 
Ora a distanza di nove mesi, finalmente inizio a vedere un po’ di luce, i farmaci cominciano a farmi effetto, ed i dolori che prima non mi lasciavano vivere, come per incanto sono spariti.
Le registrazioni posturali le ho sempre portate avanti da sola, anche se spesso avevo paura di sbagliare, purtroppo condizionata dal mio lavoro. Ogni 15 giorni postavo e posto tutt’ ora le foto, e dal Consulente il Sig. Maurizio Formia ho sempre avuto una risposta tempestiva, educata ed incoraggiante.
Ho sempre seguito e letto le testimonianze, e prima d’ ora credevo che per me non sarebbe mai giunto il momento di scrivere, perché davanti vedevo solo buio.
Ora sto scrivendo perché è una settimana che non ho dolori, (per me vuol dire tanto una settimana senza algia) né mal di testa, nè vertigini, nè attacchi di panico. So che la strada sarà ancora lunga, so che avrò di nuovo momenti difficili, perché di profilo faccio fatica a “schiodarmi”, ma finalmente inizio a respirare.
Comunque questo “disequilibrio” mi ha cambiata, non riesco a dimenticare i due anni e mezzo di sofferenza (so che per molti sono parecchi di più), di pianti, di fatica, di maschere che ho dovuto indossare per non essere presa per una pazza, senza mai perdere un giorno di lavoro, senza mai smettere di studiare per riuscire a laurearmi nel dicembre 2011, (iniziata a ottobre 2008 quando non avevo ancora sintomi), non riesco a dimenticare le persone che soffrono, non riesco a dimenticare……….
Mi rivolgo soprattutto ai famigliari, di stare vicino alle persone sofferenti, perché i dolori sono reali, perché questo problema sconosciuto, inizia in maniera subdola, per poi accanirsi con tutta la sua crudeltà sino a sfinirti, perché un danno meccanico porta inevitabilmente ad un danno biologico.
La mia famiglia sta vedendo i cambiamenti, tant’è che mio padre 80enne ha deciso di cominciare anche lui con il trattamento OG, perché lui da buon ex elettrauto, ha subito capito il meccanismo e questo mi rende orgogliosa e felice.
Ma la mia più grande stima, ammirazione e devozione la devo ad un ragazzo, al fondatore ed inventore in questo meccanismo indispensabile per vivere, perché solo uomini coraggiosi, tenaci lungimiranti hanno avuto intuizioni di stravolgere la Scienza, e il Consulente in Riequilibrio Meccanico del corpo il Sig. Maurizio Formia è uno di questi. 
Grazie Maurizio……. a te dobbiamo la vita.

Con affetto

Monica

Testimonianza 35. Emy

 

Salve a tutti!
ho letto e riletto tutte le vs testimonianze e mano a mano che leggevo mi sentivo più serena e contenta. Forse veramente dopo quattro anni di tentativi andati sempre in fumo, di soldi sprecati e di tanti dolori ho trovato la via giusta. 

Ho iniziato con un dolore all’anca e zoppicavo quando mi alzavo, poi il dolore è finito e un altro peggiore vicino alla scapola sinistra è arrivato e non mi ha più lasciato, un dolore insopportabile misto a bruciore come un pezzo di legno conficcato dentro…poi ha iniziato il nervo sciatico e un dolore forte al fianco sempre e tutto dalla parte sinistra. Mi sentivo divisa esattamente in due, la parte destra non la sentivo mentre la sinistra peggiorava sempre. 3 anni fa senza preavviso ho cominciato ad avere male sotto alla caviglia sinistra , al pronto soccorso mi hanno detto che era una tendinite alla caviglia ma stranamente mi faceva meno male se camminavo o portavo i tacchi per ultimo ho incominciato ad avere male alla spalla sinistra soprattutto all’attaccatura del collo , sotto l’ascella e al braccio, piano piano se sforzavo le mani (es. lavare i piatti o fare i mestieri) mi si gonfiavano i pollici e mi facevano un male pauroso. 

Ho provato di tutto in questi quattro anni , ginnastica cervicale, tens , mesoterapia, chiropratico, osteopata, ago puntura, fisioterapisti , ortopedici a non finire.
Mi hanno messo plantari , me li hanno fatti togliere , mi hanno diagnosticato il neurinoma di Morton in tutte e due i piedi quindi mi hanno fatto rimettere i plantari leggermente rinforzati. 

La mia vita è cambiata totalmente, a partire dalle scarpe, agli occhiali che mi hanno fatto cambiare modello perché troppo bassi e con le lenti progressive potevano dare problemi alla cervicale, sono ingrassata perché mi hanno detto di sospendere la ginnastica avevo la parte sinistra troppo infiammata, dicevano. Mi si è gonfiato enormemente il gomito sinistro e mi hanno siringato molto liquido e
mi hanno detto che sicuramente avrei dovuto operarmi. 

Le vene della gamba sinistra dal ginocchio in giù hanno cominciato a farsi sentire .
Ho vissuto 4 anni con antinfiammatori, anti dolorifici e soprattutto con il terrore che si scatenassero i dolori soprattutto se usavo molto il computer , se mi sedevo su qualsiasi divano, se volevo leggermi un libro a letto e il letto era diventato un incubo. Ho passato nottate in piedi a passeggiare a fare gli esercizi che mi dicevano che mi avrebbero aiutata , ero disperata e sola nessuno capiva nulla e io non riuscivo più a sorridere .
Avevo mille hobbies che ho dovuto lasciare e vivevo in funzione dei miei dolori/bruciori.

Mi hanno detto che poteva essere fibromi algia , mi sono interessata da un medico illuminare ma curava con i medicinali per le crisi epilettiche e sinceramente ho abbandonato perché ho avuto paura. 
I miei figli mi ripetevano in continuazione insieme a mio marito di sorridere , come potevo sorridere con tutti quei problemi ma soprattutto con nessuno che sembrava dare al mio problema la serietà dovuta, la mia vita stava diventando invivibile. 
Io che ho vissuto sempre impegnata e che amavo il mio lavoro benché stressante, che inventavo i lavori, che non mi fermavo mai, che amavo fare dei lavoretti in casa nel tempo libero …mi sono fermata di fare quasi tutto

Poi ho incontrato un amico in ristorante, mi saluta, mi chiede come va…….. vede che sono seria e silenziosa e comincio a spiegargli brevemente il mio problema …mi spiega del Supporto OG, dei suoi disturbi, di come sta meglio e ripete più volte: “ funziona perché è una cosa meccanica …”
Dopo tutti i miei tentativi mi riusciva difficile credere che un supporto in bocca risolvesse tutto …..sorrido e gli dico che ci avrei pensato e lui mi dice “forse non stai così male !” l’ho insultato dentro di me ma ho memorizzato Maurizio Formia Occlusione Gravità e dopo circa 1 mese in cui i dolori erano giornalieri e forti ho ascoltato mio figlio che giornalmente mi ripeteva “prova sto supporto OG, cosa ti costa non è una medicina che può farti male , le hai provate tutte prova anche questa.”

Un giorno in ufficio con i dolori alle stelle mi sono fatta fotografare da mio figlio che ha mandato subito le foto a Maurizio e ho poi preso l’appuntamento per il Supporto OG. 
Ci credete che appena l’ho messa ho sentito quasi un aiuto, un qualcosa su cui appoggiarmi e fare meno fatica a stare dritta !
Dal 26 giugno ho un angelo custode che mi aiuta a stare meglio.
Qualche dolore l’ho avuto ma rispetto a prima mi sento un’altra ho ricominciato sì a fare qualche sorriso. 
Ho rincontrato il mio amico che chiaramente ha ripetuto “è una cosa meccanica….per forza funziona!

Ho fatto tutto di fretta , non avevo letto assolutamente nulla, infatti la modifica è stata una sorpresa e la prima un incubo! ma sapete perché ? avevo paura di sbagliare e di risentire il male.

Se qualcuno di nuovo legge nel sito, spero proprio di aiutarlo a convincerlo a provare forse, come me, smette di andare dai grandi medici a farsi prendere in giro e sentirsi dire “con 3 protusioni cervicali e 2 lombari signora c’è poco da fare deve tenersele e conviverci” vorrei poterlo dire a loro un giorno con quei sorrisini che ti fanno, mentre tu non vivi più la tua vita di sempre e diventi sempre più triste.

Grazie maurizio il mio benessere è notevolmente migliorato!
Un saluto a tutto 
Emy

Pagina 1 di 3

Approfondimenti

Non esiste una laurea in questa disciplina! 

Le evidenze scientifiche immediate su sportivi e atleti 

Fatalità o Disequilibrio Scheletrico-Muscolare?

I calciatori in Disequilibrio Meccanico

Atleti e sportivi in Disequilibrio Meccanico

 

 

Visualizza +

Riconoscimenti

Pubblicazione su Diritto.it del 15/04/2013

Sentenza del Tribunale di Torino del 25 agosto 2011

Articolo sulla rivista dell'Arma dei Carabinieri UNAC - aprile 2011

Il caso di Simone sul Messaggero - Articolo del 2011

 

 

 

Visualizza +

Il libro

"IL MECCANISMO CHE SOSTIENE CORPO E PSICHE"
- Maurizio Formia -
Anche nelle librerie "La Feltrinelli"

Approfondisci +

blOG


Una sezione con articoli, comunicazioni e interventi interessanti...

Vai al blOG +

Copyright Maurizio Formia © 2012. Tutti i Diritti Riservati.

Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più